fbpx
BEAUTY FORUM

For Professional use only

A cosa serve e come si sviluppa una mentalità imprenditoriale

Un'impresa di successo

  • Beauty Forum

 

→ Questo articolo fa parte del Dossier
Aggiorniamoci!

 

Logo BF Milano Manuela RavasioDa più di dieci anni collaboro con artigiani, piccoli imprenditori e liberi professionisti, per trasmettere loro tecniche e strategie capaci di generare risultati e soddisfazioni (per il cliente e per il titolare) e il giusto profitto dato dal riconoscimento - sociale ed economico - del valore di una professione come la nostra.
Ho incontrato ai corsi centinaia di titolari di centri estetici, SPA, liberi professionisti del settore wellness e ho sempre notato un elemento comune: nonostante facciano di tutto per rimanere aggiornati dal punto di vista tecnico, o abbiano investito in tutte le ultime tecnologie che il mercato propone, non ottengono i risultati desiderati. Come mai?

Cosa affligge i titolari?

In base a quello che ho potuto osservare, nel nostro settore avviene che:

  • qualcuno è vittima della pressione sul prezzo, dovendo ricorrere a listini stracciati o a sconti esagerati per accaparrarsi gli appuntamenti perché non riesce a trasmettere ai propri clienti la sua vera identità e il suo reale valore;
  • qualcun altro, pur amando molto il proprio lavoro, è schiacciato emozionalmente dalla quotidianità e dalla pressione che l’attività (e i clienti) generano, diventando il primo a "vivere male" un ambiente che invece è profondamente collegato al benessere personale;
  • qualcuno lavora invece come un ossesso ma, per quanto si sforzi, non riesce a raggiungere risultati economici soddisfacenti o equi rispetto all'impegno di tempo e risorse dedicato;
  • altri, nonostante ce la mettano tutta, non riescono a fidelizzare o a vendere pacchetti perché, per quanto s’impegnino, c’è sempre qualcosa che non va o i clienti non sono completamente soddisfatti o convinti;
  • qualcuno fatica a gestire le risorse interne, scontrandosi quotidianamente con la preparazione dei collaboratori, la focalizzazione ai risultati e l'influenza, positiva o negativa, che un singolo elemento della squadra può avere sugli altri.

Senza parlare, poi, di chi ha un mix di questi problemi!

Le nuove regole del gioco

"Far funzionare le cose, oggi, è molto più difficile di un tempo!": è un'affermazione che sento spesso, eppure il mercato Beauty&Wellness, nonostante tutte le crisi planetarie di questi ultimi dieci anni, è in continuo trend di crescita. È un settore che non ha realmente vissuto la crisi che ha ucciso altri ambienti. E c'è una ragione molto semplice per questo: il benessere psico-fisico e l'"essere in forma" sono diventati sempre più elementi prioritari con cui un individuo definisce il livello qualitativo della propria vita.
Ovviamente, in un mercato in continua crescita, le alternative di prezzo sono facilmente reperibili e le conseguenze sono dolorose. Come gestire un mercato fortemente competitivo per ottenere il successo desiderato? Lo scenario nel quale centri estetici, Spa e liberi professionisti Wellness operano oggi è evoluto profondamente. Sono nate, di fatto, nuove esigenze da parte del cliente e, di conseguenza, si sono create nuove opportunità per gli operatori, oltre alla necessità di una nuova risposta professionale. Un'evoluzione che ha trasformato "le regole del gioco"; risulta quindi evidente che muoversi rimanendo legati alle logiche del vecchio mercato esclude molti titolari e liberi professionisti dai benefici offerti dalle nuove opportunità.
Molti professionisti si trovano con meno soldi, o con la sensazione di dover lavorare molto di più per guadagnare come prima, o con il disagio di non capire come gestire la questione dei prezzi, o come procurarsi nuovi clienti, o come organizzare efficacemente le reception o il team… e, letteralmente, non sanno dove sbattere la testa per trovare queste risposte.

Mentalità imprenditoriale

Per capire la vera soluzione, occorre andare a monte: a chiunque faccia il nostro lavoro, oggi, servono delle risorse imprenditoriali e personali ulteriori.
Nel momento in cui un titolare di un centro estetico, di una SPA o un libero professionista ha investito denaro su strutture, tecnologie e risorse umane per produrre reddito, sta generando un’impresa - termine ancora poco usato nel nostro settore ma indispensabile per le "nuove regole del gioco" - e quindi, a tutti gli effetti, è un'imprenditrice/ imprenditore.
Nel nuovo mercato Beauty&Wellness, quindi, la condizione prima è quella dell'essere imprenditrice/ imprenditore. Se la gestione della propria impresa non è efficace, non è possibile creare le condizioni per fare il lavoro che appassiona: il professionista del benessere. Quando parliamo di passione, sappiamo bene quanta ce ne sia nel nostro settore: merita di poter essere degnamente supportata, svolta e adeguatamente ripagata.
Come imprenditrice/imprenditore è necessario indirizzare pensieri e azioni anche in quei campi che non riguardano la gestione del centro da un punto di vista puramente tecnico. È pazzesco il numero di attività nelle quali il motivo principale d’insoddisfazione economica è proprio questo: l’attenzione esclusiva all’ambito tecnico e la mancante focalizzazione su tutto quello che viene prima e dopo la prestazione del servizio. Aspetti fino a qualche anno fa superflui, ma oggi diventati fondamentali.

Due ambiti su cui focalizzarsi

Di cosa hanno bisogno, quindi, i professionisti del benessere? Che diriga un centro estetico, una SPA o uno studio professionale, un titolare ha necessità di investire le proprie energie in tutti quei campi che ha maggiormente trascurato e in tutto ciò che sta attorno all'erogazione dei servizi e alla vendita dei prodotti. Due sono gli ambiti precisi sui quali è necessario focalizzarsi. Per prima cosa, sono indispensabili nuovi schemi mentali: comprendere che i risultati di una persona dipendono dalle sue azioni, e le sue azioni dai suoi pensieri; quindi, dalla qualità dei pensieri dipende la qualità dei risultati. Ogni persona ha schemi mentali (credenze, valori, regole, esperienze passate...) che le fanno percepire la realtà in un modo; è difficile che possa pensare di gestirla in un altro, se non ha la consapevolezza di dover variare ciò che la limita o è inefficace: è impossibile pensare di fare qualcosa che non si conosce. Un titolare moderno ha bisogno semplicemente di aggiungere quei nuovi schemi mentali che gli sono fondamentali per darsi le risposte che cerca e produrre le strategie necessarie a ottenere i risultati che desidera.
In seconda battuta, servono nuove competenze e abilità trasversali per gestire efficacemente l'attività. Le competenze gestionali devono affiancare e supportare tutte quelle tecniche; anche nel caso di delega è necessario che il titolare/libero professionista abbia la visione d’insieme e indichi quali messaggi di valore lo rappresentano e se la strategia indicata è idonea al proprio modello di business.
Dalle strategie di marketing a quelle del controllo di gestione, da quelle di posizionamento a quelle per la gestione delle risorse umane, ognuno di questi ambiti oggi è fondamentale: abbandonarne anche uno solo significa non essere più in grado di generare profitto e di rispondere perfettamente alle richieste del moderno mercato. Può suonare strano, ma le competenze imprenditoriali permettono di dare ancora maggiore enfasi e spazio di sviluppo al fattore umano e alla relazione, elementi fondamentali, imprescindibili e di grande valore del nostro settore.
Questo è uno dei grandi plus che guidano e identificano il nuovo professionista del Benessere.

 

Vuoi conoscere lo stato di benessere della tua attività?

Compila il "Check Up gratuito di Benessere Imprenditoriale": il primo strumento per la trasformazione dell'attività in un'impresa di successo. Creato ad hoc per garantirti una visione imprenditoriale d'insieme completa e accessibile, individuare i punti di forza e le aree di miglioramento, ti fornisce dei punti cardine su cui fare dei ragionamenti e capire in che direzione procedere.

QR Code Ask Me

 

Manuela Ravasio
Nel settore da oltre 35 anni, è Mental Coach Ekis per i settori Business, Beauty e Wellness e promotrice e responsabile della formazione dei Beauty&Wellness Coach.


Questo articolo fa parte del Dossier
Aggiorniamoci!

Gli altri articoli del Dossier:

Mi Informo, Dunque Sono 
Perché è importante mantenersi aggiornate?

Neurocoestetica: una nuova frontiera
Il legame tra pelle e cervello alla base 
dell'estetica moderna

Pigmenti, formazione e tutele
Una nuova proposta per regolamentare 
dermopigmentazione e tatuaggio

 

#BeautyForum, #BF_dossier, #BF_sett_ott19, #aggiorniamoci


Newsletter


zeroventi • Via Valprato 68 - 10155 Torino • p.i. 10222000019 • reg. imp. TO-1115102