fbpx
BEAUTY FORUM

For Professional use only

Benessere esclusivo tra i Sassi di Matera

Aquatio Cave Luxury Hotel & Spa

  • Beauty Forum

Aquatio Cave Luxury Hotel&Spa è un hotel 5 stelle di charme e relax, progettato per far vivere un'esperienza unica di soggiorno in una delle più antiche città del mondo: Matera, Capitale Europea della Cultura 2019.

Una cornice unica

Matera è una città scolpita nella pietra che lascia i turisti senza parole. Un borgo storico unico al mondo, in cui è possibile ammirare la storia dell'uomo, che qui si è insediato migliaia di anni fa, integrandosi perfettamente con la natura. Un intreccio di grotte adibite ad abitazioni, vicoli, chiese rupestri, terrazzamenti, giardini e cunicoli. Uno spettacolo ineguagliabile che richiama ogni anno migliaia di turisti e che è stato scelto da registi di fama internazionale come set per le riprese di film di successo, tra cui "The Passion" di Mel Gibson.
Inaugurato nel 2018, l'hotel è ubicato nel centro dei Sassi - patrimonio UNESCO - su un costone del rione Sasso Caveoso, e dispone di 35 camere e suite incastonate nelle pareti di tufo. La struttura occupa un'area complessiva di 5.000 mq tra camere, locali, spazi esterni, e comprende una Spa esclusiva con una piscina interna ricavata nella roccia, un ristorante con corte esterna e una sala polifunzionale, ideale per meeting, che può ospitare fino a 50 persone.

Tutto in una goccia

La storia di Aquatio comincia con una goccia d'acqua, figura semplice e pura che con il suo incessante cadere plasma la materia, forma gli spazi, gli arredi, la struttura. E proprio una goccia d'acqua è l'opera d'arte in bronzo di Kengiro Azuma, situata in uno dei due ingressi principali dell'hotel, che riassume nella sua semplicità il senso della vita attraverso la metafora del ciclo dell'acqua.
Il candore e la sinuosità della goccia hanno guidato il concept dell'architetto Simone Micheli nella progettazione degli spazi interni, nella definizione degli arredi, nella creazione dell'affascinante progetto illuminotecnico.
Il nome della struttura deriva da una citazione di Cicerone nell'opera De Officiis, in cui con "aquatio" veniva indicato il luogo di approvvigionamento d'acqua. Ed è sempre la goccia, con la sua perseveranza e purezza intrinseca, che ha ispirato il lavoro dell'architetto Cosimo dell'Acqua durante la realizzazione del recupero architettonico e distributivo del borgo.

Spazi suggestivi

Le camere ricalcano le antiche grotte scavate nel tufo, come nelle originarie abitazioni, ma sono arricchite da tecnologie e arredi moderni e funzionali, ideali per rivivere questi luoghi nel comfort e nel lusso. Alcune stanze dispongono di percorsi interni, ricavati nelle pareti di roccia, che conducono alla zona centrale dell'hotel, con accesso diretto alla hall, alla sala ristorante e alla Spa.
La presenza di vetrate, patii e terrazze consente di godere di un panorama unico e sensazionale, diverso a seconda della prospettiva da cui si osserva. Un viaggio nel tempo fantastico, per ricercare e immaginare momenti storici, lontani anche millenni, ripercorrendo scene di vita passata. Ambienti uguali ma sempre differenti, spazi unici da vivere attraverso i cinque sensi per un'esperienza immersiva senza precedenti.
La sala ristorante è uno spazio flessibile, intercomunicante con la sala colazione e l'area meeting, arricchito da archi e muri di controspinta che lo delimitano. Gli arredi sono discreti, leggeri, minimali, fluidi, ma al tempo stesso adeguati allo spazio e alla funzione. Qui è possibile degustare i sapori e i profumi tipici della tradizione lucana, immersi nella storia, sorseggiando ottimi vini.

La Spa

Nella Spa di Aquatio l'acqua torna al suo ambiente originale, nelle antiche conche che erano dislocate lungo tutto il costone, prima funzionali alla quotidianità degli abitanti, ora spazi di lusso dedicati al wellness. Il centro benessere si estende su uno spazio di 500 mq, tra cunicoli di pietra e ambienti suggestivi che scendono verso il cuore più profondo della struttura, grazie al recupero di locali ipogei che risalgono al IX secolo. Il vano grotta più grande ospita la piscina a sfioro, intonacata con tecniche tradizionali. Le vecchie cisterne recuperate sono state trasformate in docce e una parte dei lettini è stata ricavata modellando ergonomicamente il tufo. Non mancano spazi per massaggi singoli e di coppia, hamman, sauna, cabine e zone relax in cui assaporare gustose tisane e concentrati di frutta fresca.

Andrea Bovero
SPA Spectator, General Manager di LIFEXCELLENCE e Presidente di CIDESCO Italia.

 

#BeautyForum, #BF_life&work, #spa, #BF_sett_ott19, #spaspectator


Newsletter


zeroventi • Via Valprato 68 - 10155 Torino • p.i. 10222000019 • reg. imp. TO-1115102