fbpx
BEAUTY FORUM

For Professional use only

Numerosi esperimenti hanno dimostrato che circa l’80% di noi non ha consapevolezza del modo in cui si muove. Ignoriamo che il nostro corpo comunica molto più delle parole.

Questione di stile

  • Beauty Forum

Recentemente, durante una visita in una Spa, mi sono chiesto se l’operatrice che mi accompagnava verso la cabina dei trattamenti avesse chiara consapevolezza della sua immagine. Non mi riferisco soltanto alla divisa e al look in generale - che potrebbero essere imposti dalla struttura e non dipendere da lei - ma alla postura, alla camminata, alla gestualità, alle espressioni... Mi sono anche chiesto se questa professionista, nella vita privata, durante le occasioni mondane o gli incontri di piacere si sarebbe comportata nello stesso modo. Non credo, anzi... Mi auguro di no!

Lungo il tragitto che separava gli spogliatoi dalle cabine - una decina di metri - per un istante mi è sembrato di attraversare la valle dell’Ade e mi è venuta voglia di tornare indietro, rivestirmi e andare a prendere un caffè in un bar.

Numerosi esperimenti hanno dimostrato che circa l’80% di noi non ha consapevolezza del modo in cui si muove. Prestiamo molta attenzione alle parole che pronunciamo, cerchiamo di piacere agli altri, di dire la cosa giusta al momento giusto, ma ignoriamo che il nostro corpo comunica molto più delle parole. Inoltre, la nostra postura si modifica in funzione degli stati d’animo e la ricerca ha dimostrato che è vero anche il contrario: una posizione dritta, con le spalle aperte, catalizza emozioni positive, infonde sicurezza e aumenta la motivazione.

“Non si ha mai due volte la possibilità di dare la prima impressione”: con queste parole lo psicoterapeuta Paul McKenna ha sintetizzato uno dei fondamenti della comunicazione. Infatti, la prima impressione che suscitiamo influenza notevolmente i nostri interlocutori e - buona o cattiva che sia - non sarà facile modificarla.

In comunicazione l’abito fa il monaco e allo stesso tempo non esistono regole precise in materia, ma dobbiamo tenere presente che una divisa più o meno sbottonata, con le maniche arrotolate, piut- tosto che una scarpa col tacco, un orologio di marca o un gioiello comunicano informazioni su di noi e sono le fondamenta sulle quali i nostri clienti costruiranno la loro prima impressione.

Se siamo abbattuti e camminiamo lentamente strisciando i piedi, con le spalle chiuse e la testa bassa, sarà questa l’immagine che trasmetteremo. La prima impressione è fondamentale e dipende dal nostro look, dal modo in cui reagiamo e interagiamo con gli altri e con il mondo che ci circonda. In ogni situazione dobbiamo iniziare col piede giusto perché “chi ben comincia è a metà dell’opera!”.
E se iniziamo male non dovremo chiederci perché i nostri clienti non hanno acquistato i prodotti che speravamo o non sono tornati a trovarci... Perché siamo noi gli unici veri artefici del nostro destino.

 

Andrea Bovero
Presidente CIDESCO ITALIA
General Manager LIFEXCELLENCE

 

#BeautyForum, #inogninumero, #opinione, #BF_feb_mar20


Newsletter


zeroventi • Via Valprato 68 - 10155 Torino • p.i. 10222000019 • reg. imp. TO-1115102