fbpx
BEAUTY FORUM

For Professional use only

Le esigenze peculiari della pelle a 50 anni e le migliori opzioni di trattamento

50 anni e favolosa

  • Beauty Forum

LA PELLE A 50 ANNI - Molte tue clienti hanno un’età in cui la pelle, più matura, è anche più esigente e ha bisogno di un aiuto professionale. I trattamenti per le over 50 sono molto richiesti: ecco come portarli al top.

Chi l'ha detto che la pelle matura non possa essere bella? La pelle della tua cliente può essere radiosa anche a cinquant'anni, a patto però che venga trattata nel modo giusto: grasso cutaneo e fattori di idratazione vanno tenuti sotto controllo, il mantello protettivo va mantenuto integro, la cute va detersa con prodotti delicati e vanno usati sia prodotti rassodanti, sia prodotti che aumentino la capacità della pelle di legarsi all’idratazione. Dal momento che a questa età la condizione della cute potrebbe cambiare di colpo, però, c’è bisogno non solo di trattamenti mirati, ma anche di controlli completi e regolari per individuare e risolvere tempestivamente i problemi della pelle e le sue necessità del momento.

COSA VOGLIONO I TESSUTI CONNETTIVI

Riportare la pelle al top della sua forma è un conto, rafforzare i tessuti connettivi è un altro: è enormemente più difficile influire sul loro processo di distruzione, i cui effetti sono sfortunatamente molto visibili. Anche in questo caso, serve il tuo intervento comeprofessionista! Se la tua cliente vuole rassodare la sua silhouette, proponile dei trattamenti a base di argilla (usata pura o mescolata ai sali del Mar Morto): la figura apparirà migliorata già dopo la prima seduta. Un trattamento dura circa un’ora e mezza, durante la quale si riattiva la circolazione sanguigna e vengono eliminate le sostanze di scarto. Gli effetti migliori si ottengono con un ciclo di tre-cinque trattamenti ad azione generica o mirata.

TIPS AND TRICKS

Va da sé, ovviamente, che per avere dei risultati reali la cliente deve impegnarsi anche a casa, seguendo un ciclo di trattamenti domiciliari fatto di creme giorno, creme notte e creme specifiche. Per il giorno vanno usate creme nutrienti e arricchite di filtro solare abbinate a prodotti che rafforzino il mantello idrolipidico della pelle; di notte, invece, vanno usate emulsioni acqua in olio molto nutrienti per riequilibrare i deficit cutanei. Per stimolare i processi di riparazione cellulare, invece, si possono usare dei cosmeceutici.
Crea per la tua cliente una beauty routine domiciliare mirata e su misura per lei. Alterna i tipi e la quantità di oli, lipidi, agenti idratanti, principi attivi rigeneranti, fitosteroli etc. e adattali alla situazione della pelle della tua cliente. Nessuna pelle è uguale all’altra! L’unica cosa che deve esserci sempre, a prescindere dal dermotipo, è la protezione solare per le aree esposte alla luce diretta in ogni stagione dell’anno.
Tra i prodotti più amati da queste clienti ci sono quelli che stimolano la produzione di cellule cutanee idratando il derma in profondità, e quelli a base di vitamina E, acido lattico, acidi della frutta e attivi fermentati, oltre ai peeling meccanici. Per riattivare il sistema immunitario, invece, si può ricorrere a principi attivi che non vengono più prodotti in quantità adeguate nel corpo, come i polisaccaridi e le proteine.

UN TRATTAMENTO A TUTTO TONDO

Proponi alla tua cliente cinquantenne un trattamento che si occupi del suo benessere a tutto tondo:

  1. Prima di iniziare, offri alla cliente un infuso ayurvedico a base di zenzero e fiori d’arancio.

  2. Aggiungi al profumatore per ambienti o al vaporizzatore qualche goccia di olio essenziale di arancia o di limone. Per agevolare il rilassamento, regola l’intensità delle luci LED nella cabina.

  3. Diffondi in cabina della musica rilassante.

  4. Prima di cominciare a lavorare sul viso, esfolia la pelle delle aree che andrai a trattare (più i piedi) con un peeling in gel o uno a base di olio e zucchero.

  5. Vaporizza, poi, uno spray idratante e picchiettalo delicatamente sulla pelle fino a farlo assorbire completamente.

  6. Applica ora un olio edibile sulla parte superiore del corpo, sulla parte superiore delle braccia e sui polpacci e lavoralo fino a farlo assorbire completamente.

  7. Stendi su queste aree un impacco a base di argilla. L'impacco deve essere umido e freddo e va lasciato in posa, coperto da un telo di lino o un panno di cotone, fino a quando non sarà seccato. Dovrebbe volerci circa un’ora, ma ricorda che più l’impasto è spesso, più lungo sarà il tempo di posa. L’argilla ha una doppia azione: riscaldando i tessuti favorirà l’eliminazione delle sostanze di scarto e aiuterà la cliente a rilassarsi profondamente.

  8. Applica sui piedi una dose generosa di un balsamo a base di principi attivi nutrienti ed estratti staminali di ciavardello, acido salicilico e farnesolo.

  9. Dopo esserti occupata del corpo, concentrati sul viso: detergilo delicatamente con un’emulsione acqua in olio e, se necessario, detergi una seconda volta.

  10. Massaggia nuca, viso e décolleté con un olio ayurvedico per stimolare con movimenti delicati i punti marma della cliente (per la filosofia ayurveda, i punti marma sono i punti energetici del nostro corpo connessi alla circolazione della linfa vitale). Inizia con un Sirodhara (la “tecnica dell’olio colato” della tradizione ayurveda) per calmare e armonizzare il sistema nervoso, poi prosegui con un delicato massaggio rilassante a viso e décolleté aiutandoti con dell’olio di mandorla e jojoba arricchito da un olio essenziale profumato scelto dalla cliente. Il massaggio stimolerà la disintossicazione interiore ed esteriore.

  11. Dopo il massaggio puoi eseguire un peeling agli acidi della frutta, oppure raffinare la grana della pelle con un esfoliante in crema a base di cranberry e cellulosa. Lascialo agire, poi neutralizzalo.

  12. Rimuovi delicatamente tutti i residui del peeling e applica un tonico.

  13. Distribuisci generosamente su occhi e labbra un balsamo delicato a base di argirelina, estratto di iris e proteine della seta.

  14. Fai penetrare in profondità una fiala di siero riparatore aiutandoti con la ionoforesi.

  15. Prosegui, poi, applicando su viso, collo e décolleté un impacco rigenerante a base di soia, fitosteroli e oligopeptidi. Lascialo agire per 20- 30 minuti, poi massaggiane i residui sulla pelle fino a farli assorbire. Se invece ritieni più opportuno rimuoverli, usa un panno in microfibra tiepido.
  16. Sfrutta il tempo di posa dell’impacco per coccolare la cliente con una manicure: inizia con un peeling delicato, poi lima le unghie conferendo loro la forma che la cliente desidera e applica sulle cuticole una crema specifica o un olio. Usa anche qui la ionoforesi per far penetrare un siero riparatore e, per concludere, applica una crema mani a base di alga nori, estratto di ciavardello, rosa e acqua termale.

  17. Rimuovi l’impacco applicato al punto 15.

  18. Rimuovi l’argilla applicata all’inizio del trattamento, poi pulisci accuratamente le aree trattate e nutrile con un tonico profumato e una crema corpo a effetto lifting.

  19. Concludi il trattamento con un veloce make up.

50 anni favolosa 1

 

Pelle a 50 anni: cosa fare e cosa non fare

COSA FARE:

  • Fai attenzione anche all’equilibrio psicologico della cliente.
  • Usa solo detergenti delicati.
  • Usa prodotti con filtro solare.
  • Per stimolare la produzione di vitamina D, consiglia alla cliente di esporsi al sole per una decina di minuti al giorno (ma non di più) senza protezione. Trascorsi i dieci minuti, raccomandale di applicare subito una protezione solare adeguata.
  • Prescrivi alla cliente dei prodotti specifici per il giorno (leggere emulsioni olio in acqua arricchite di filtro solare) e per la notte (ricche emulsioni acqua in olio).
  • Usa un vaporizzatore e un depuratore per l’aria.
  • Usa lozioni a base di oli vegetali, di soia o di mandorla.
  • Nutri la pelle con ricchi prodotti a base di vitamina C ed E.


COSA NON FARE:

  • Trascurare i radicali liberi.
  • Eseguire troppo spesso peeling aggressivi.
  • Seccare la pelle.
  • Indebolire il mantello idrolipidico cutaneo.
  • Prendere il sole troppo spesso e troppo a lungo.
  • Scottarsi.
  • Usare BB-Cream leggere.
  • Soggiornare troppo a lungo in ambienti climatizzati o troppo riscaldati.
  • Dormire troppo poco.
  • Bere troppo poco.
  • Trascurare lo stress ossidativo.

 

Christiane Laszig
Estetista e truccatrice, lavora per il cinema e la televisione e forma nuovi visagisti. Come autrice tratta temi legati a cosmesi, antiage e make up.

 

#BF_beauty&care, #BeautyForum, #trattamento, #BF_feb_mar20


Newsletter


zeroventi • Via Valprato 68 - 10155 Torino • p.i. 10222000019 • reg. imp. TO-1115102