fbpx
BEAUTY FORUM

For Professional use only

L'offerta dei saloni ha saputo rinnovarsi, diversificando i servizi e proponendone di nuovi: questo ha portato a un aumento del numero dei clienti e quindi dei consumi.

Cosmetici ed estetica professionale: una panoramica

  • Beauty Forum

Qual è lo stato di salute del mercato dei cosmetici nel canale dell’estetica professionale? Le stime di chiusura del 2019 vedono il valore della produzione, cioè il fatturato delle imprese, in crescita del 2,3%, per un valore vicino ai 12.000 milioni di euro. A determinare questi numeri contribuisce in parte il mercato interno, con un trend positivo dell’1,9% e un’ulteriore crescita prevista per la fine del 2020 (+2,0%). Rilevante l’impatto delle vendite all’estero, che nel 2019 hanno toccato i 5.000 milioni di euro, crescendo del 2,9%. Mai come in questo periodo le considerazioni sullo scenario economico, in evidente recessione, servono a spiegare la tenuta dei prezzi dell’industria cosmetica nazionale. Per quanto concerne il mercato cosmetico italiano, cioè il valore della spesa degli italiani, si conferma la scarsa influenza dell’andamento economico degli anni recenti sugli acquisti, costanti in termini di volume e diversificati nelle sempre più ampie tipologie di punti vendita. A fine 2019 il valore dei cosmetici comprati in Italia ha superato i 10.350 milioni di euro (+2.0%) grazie alla tenuta nei saloni professionali di estetica e acconciatura, agli aumenti registrati nelle profumerie, nelle farmacie e nella grande distribuzione organizzata, ma anche alla continua espansione del commercio online.

Il canale dell’estetica conferma la tenuta dei consumi di cosmetici professionali associati al servizio. L’offerta dei saloni ha saputo rinnovarsi, diversificando i servizi e proponendone di nuovi: questo ha portato a un lento ma costante aumento del numero di clientie quindi dei consumi, che nel secondo semestre del 2019 è stato dello 0,9%. Questa crescita, e quella più prudenziale prevista nella prima parte del 2020, portano il valore della domanda a 240 milioni di euro.

Significativo nella lettura dei dati è il trend che divide le tipologie di centri: quelli più grandi e organizzati, che mostrano dinamismo e crescita, adattandosi alle richieste del consumatore; quelli più piccoli e tradizionali, che manifestano difficoltà economiche. Lo stesso dicasi per il comparto nail, che risulta sempre il più dinamico del mercato e con un interessante potenziale di crescita. Pur con risultati spesso contrastanti, proseguono gli sforzi nell’innovazione proposti dalle imprese, attente alla rimodulazione della distribuzione e alle nuove aree di trattamento e benessere. A preoccupare ancora sono tuttavia i fenomeni di concorrenza sleale che continuano a destabilizzare il canale.

Fabio Berchi
Presidente del Gruppo Cosmetici per l'Estetica di Cosmetica Italia

 

 

#BeautyForum, #inogninumero, #BF_apr20, #cosmeticaItalia


Newsletter


zeroventi • Via Valprato 68 - 10155 Torino • p.i. 10222000019 • reg. imp. TO-1115102