fbpx
BEAUTY FORUM

For Professional use only

Cos'è e come funziona l'agopuntura cosmetica

Un trattamento puntuale

  • Beauty Forum

 

Questo articolo fa parte del Dossier
Perennial Beauty

 

L'agopuntura è una pratica secolare che affonda le sue radici nella Medicina Tradizionale Cinese. Consiste nell'applicazione di sottilissimi aghi in punti precisi del corpo al fine di stimolare i meridiani corrispondenti. Viene impiegata per donare sollievo da moltissimi disturbi - dal mal di testa ai dolori articolari -, ma può essere usata anche a scopo estetico per ridurre la profondità delle rughe e ridonare alla cute tono e turgore.
Secondo la Medicina Tradizionale Cinese, i meridiani sono dei canali che percorrono tutto il nostro corpo e all'interno dei quali scorre la nostra energia vitale. Esistono molti "sistemi di meridiani" ma, a prescindere dalla scuola di pensiero, il sistema dei meridiani principali - il cosiddetto "Jing-Mai" - è comune a tutte le tradizioni. Questi meridiani sono associati ad alcuni organi e la loro
funzioni del nostro organismo. Se ne contano 12:

  • Meridiano del Polmone;
  • Meridiano dell'Intestino Crasso;
  • Meridiano dello Stomaco;
  • Meridiano della Milza-Pancreas;
  • Meridiano del Cuore;
  • Meridiano dell'Intestino Tenue;
  • Meridiano della Vescica;
  • Meridiano del Rene;
  • Meridiano del Mastro del Cuore o del Pericardio;
  • Meridiano del Triplice Riscaldatore;
  • Meridiano della Cistifellea;
  • Meridiano di Fegato.

Questi meridiani scorrono nel lato destro e sinistro del corpo, formando delle coppie. Secondo la mappatura dei tessuti, ai Meridiani di Polmone e Intestino Crasso è assegnata la pelle, a quelli di Stomaco e Milza-Pancreas i tessuti connettivi, a quelli di Vescica e Rene le ossa, a quelli di Cistifellea e Fegato il tessuto muscolare. A tutti gli altri meridiani (Cuore, Intestino Tenue, Mastro Cuore e Triplice Riscaldatore), invece, è assegnato il sangue.

 

trattamento puntuale3

COME FUNZIONA?

Lo scopo dell'agopuntura è quello di stimolare alcuni punti specifici allo scopo di migliorare l'approvvigionamento di energia nei tessuti e negli organi ad essi associati. Questi punti possono trovarsi lungo tutto il corpo ma, nel caso dell'agopuntura cosmetica, si concentrano sul viso: qui troviamo 8 meridiani principali con 24 punti di agopuntura posti all'inizio o lungo il loro percorso. Questa vasta disponibilità permette di far partire il loro influsso direttamente da qui.
L'agopuntura cosmetica mira a migliorare il microcircolo e, di conseguenza, la circolazione sanguigna e l'intero metabolismo cutaneo e muscolare del viso; questo, a sua volta, aumenta l'approvvigionamento di sostanze nutritive nei tessuti facendo apparire la pelle complessivamente più fresca. Viene anche stimolata la produzione di collagene, migliorando così la struttura dei tessuti connettivi: un effetto particolarmente interessante soprattutto per le zone meno toniche del viso. La procedura, inoltre, allenta e riduce la tensione nelle aree muscolari molto tese, come quelle associate alle rughe d'espressione.

APPROCCIO AL TRATTAMENTO

Esistono due approcci diversi all'agopuntura cosmetica: il primo è quello olistico, nel quale oltre ai punti di agopuntura sul viso ne vengono trattati altri sul resto del corpo allo scopo di ottenere delle risposte mirate (ad esempio, trattando il punto del Rene, si contrastano le borse sotto gli occhi); il secondo approccio, invece, consiste nell'applicazione degli aghi direttamente in corrispondenza delle rughe, senza tener conto dei punti di agopuntura. I due approcci possono essere combinati insieme o impiegati alternativamente.

LA TECNICA

Per l'agopuntura cosmetica sul viso si usano degli aghi molto corti ed estremamente sottili che vengono prima inseriti quasi orizzontalmente nella pelle e, da lì, arrivano fino al punto interessato in posizione obliqua; raggiungono una profondità di soli 2-4 mm. Nel caso in cui vengano trattati dei punti sul corpo, invece, gli aghi sono inseriti verticalmente. Gli aghi vanno lasciati in posizione per almeno 20-30 minuti ma, durante il tempo di posa, è possibile aumentare il loro effetto stimolante ruotandoli leggermente.

 

trattamento puntuale 2Agopuntura cosmpetica: zoom sull'applicazione degli aghi

IL PROCEDIMENTO

  1. Prima di tutto, si prepara il viso all'agopuntura detergendolo e tonificandolo.

  2. Si esegue quindi un massaggio stimolante per rilassare la muscolatura e iniziare a stimolare la circolazione sanguigna.

  3. Dopo il massaggio, si tonifica di nuovo la pelle e la si disinfetta accuratamente. Terminato questo passaggio, si può iniziare con la procedura vera e propria.

  4. Si posizionano i primi aghi nei punti di bilanciamento sul corpo, poi si passa al viso: si possono inserire gli aghi su tutto il viso, oppure solo in alcune aree particolarmente colpite dalle rughe (come, ad esempio, la fronte).
    L'operazione può essere effettuata in due modi: inserendo gli aghi nei punti di agopuntura, oppure direttamente nelle pieghe delle rughe. Se si opta per il secondo metodo, si possono inserire gli aghi nella "valle" della ruga o, in alternativa, all'inizio e alla fine della stessa, avendo cura di "aprire" la ruga posizionando gli aghi in direzione opposta.

  5. Le aree di pelle in cui sono stati inseriti gli aghi potrebbero arrossarsi. Niente paura: è il segnale che il corpo sta reagendo allo stimolo.

  6. Gli aghi sono lasciati in posizione per circa 20-30 minuti, poi rimossi con cautela. Al termine, si disinfettano le aree in cui questi erano inseriti. Se necessario, si può applicare un prodotto per concludere il trattamento.

Per ottenere i migliori risultati, le sedute dovrebbero essere regolari (preferibilmente settimanali). Si consiglia un ciclo di trattamenti composto da 6-8 sedute.

IL TRATTAMENTO

Perché l'agopuntura si configuri davvero come trattamento olistico, anche l'atmosfera deve essere calma e gradevole.
Ricordiamo che in Italia l'esercizio dell'agopuntura - sia essa "tradizionale" o cosmetica - è riservata ai soli medici specializzati, con i quali si possono avviare interessanti collaborazioni. In alternativa all'agopuntura con aghi è possibile ricorrere alla digitopressione (ovvero la pressione dei punti di agopuntura con il solo ausilio delle mani dell'operatrice), una tecnica molto utilizzata in campo estetico. Altre varianti interessanti all'agopuntura con aghi sono la moxibustione (la stimolazione dei punti di agopuntura servendosi di una fonte di calore) o l'agopuntura laser (un tipo di agopuntura che non ha bisogno di aghi).

Susanne Pfau
Estetista e naturopata, dirige il suo istituto e ha fondato la Pfau Cosmetics. È specializzata in cosmesi medico-dermatologica, trattamenti antiage e peeling.

 

 

Questo articolo fa parte del Dossier
Perennial Beauty

Gli altri articoli del Dossier:

Sulle Tracce del Tempo
Caratteristiche della pelle matura
e opzioni di trattamento

Invecchiare Bene
Rimedi antiage per
mani, piedi e unghie

50 e Non Vederli
Consigli di stile e make up
per le over 50

 

 

#BeautyForum, #BF_dossier, #viso, #perennialbeauty, #BF_lug_ago20


Newsletter


zeroventi • Via Valprato 68 - 10155 Torino • p.i. 10222000019 • reg. imp. TO-1115102