fbpx
BEAUTY FORUM

For Professional use only

#STOPABUSIVISMO

#STOPABUSIVISMO

  • Beauty Forum

L'abusivismo è un fenomeno da contrastare, non solo per ragioni etiche, ma soprattutto perché solo i centri professionali possono garantire il rispetto delle norme igieniche prescritte e lavorare in sicurezza.

Lavoro da 30 anni nel settore Nail, mi occupo di formazione multi brand e mi batto da sempre per contrastare l’abusivismo e valorizzare il mestiere dell’onicotecnica. Sì perché non tutte le onicotecniche sono uguali. Ci sono le professioniste che studiano per anni e continuano ad aggiornarsi per offrire servizi professionali ed un risultato estetico impeccabile, che dura nel tempo, nel rispetto dell’unghia. E poi ci sono le abusive, o le ragazze con la valigetta, che lavorano in nero sopra il negozio che regolarmente paga affitto, contributi e dipendenti, avendo fatto un corso di ricostruzione su Youtube e una prova su qualche malcapitata cliente o amica.

Seguire determinati protocolli di applicazione insieme all’utilizzo di prodotti professionali, ma soprattutto originali, offre all’onicotecnica le basi per distinguersi da chi si improvvisa a svolgere un lavoro che non conosce e, alla cliente finale, la tutela della propria salute e di quella dell’unghia.

L’abusivismo è un fenomeno da contrastare, non solo per ragioni etiche, ma soprattutto perché solo gli istituti di bellezza, i saloni e i centri professionali possono garantire il rispetto delle norme igieniche prescritte e lavorare in sicurezza. Perché lo hanno sempre fatto.

Le abusive non rispondono a nessuno e le loro scelte posso incidere sulla salute di tutte le clienti da cui si recano. Per questo è importante evitare di rivolgersi a persone che erogano il servizio a domicilio. Si tratta di operatrici improvvisate che, oltre alla mancanza di professionalità, non possono garantire l’igienizzazione e la sterilizzazione degli strumenti. Le abusive non possono acquistare un’autoclave per la sterilizzazione, non posso procurare kit usa e getta per ogni cliente con cui entrano in contatto. Il costo ridotto del servizio non lo prevede. A volte non ci si pensa, ma sono piccoli ma importanti dettagli a fare la differenza.

Non vale la pena di rischiare la propria salute, e quella di amici e familiari, per risparmiare qualche euro, esponendosi oltretutto al rischio di avere unghie rovinate dai danni causati da mani inesperte. Non conto le volte in cui, nella mia ormai lunga carriera, mi è capitato di dover intervenire su mani distrutte dalla fresa o da limature aggressive, effettuate su unghie già deboli e fragili. Oppure su unghie danneggiate dall’uso di prodotti ricchi di sostanze acide e nocive. Solo i prodotti originali, forniti dalle aziende leader del mercato, sono privi di sostanze che possono danneggiare le unghie.

Il mio invito alle clienti è di scegliere la sicurezza e la qualità di un servizio professionale presso centri estetici o saloni in cui si trova personale competente e formato. Basta investire poco di più, per ottenere tanto in più.

L’invito alle abusive è quello di guardare avanti e di pensare a costruire un futuro. Per farlo, il mio consiglio è quello di aggiornarsi grazie ad una formazione continua, per diventare davvero brave e acquisire le competenze necessarie a svolgere questo mestiere con professionalità.

Le scelte che facciamo fanno la differenza.

Libera Ciccomascolo
Presidente Ladybird house

 

#inogninumero, #Nailpro, #opinionelibera, #NP_lug_ago_20


Newsletter


zeroventi • Via Valprato 68 - 10155 Torino • p.i. 10222000019 • reg. imp. TO-1115102