fbpx
BEAUTY FORUM

For Professional use only

tipi di pelle

International Beauty

  • Beauty Forum

TIPI DI PELLE - Con la diffusione di internet e dei social media, vecchie e nuove tendenze beauty superano i confini geografici e arrivano fino a noi da ogni angolo del pianeta. Siamo sicuri, però, che questi trend siano adatti a ogni tipo di pelle?

Si dice che la bellezza stia negli occhi di chi guarda, e oggi più che mai sappiamo che questo non è affatto un cliché: a prescindere dalla personalità e dalle preferenze individuali, infatti, gli ideali di bellezza non sono gli stessi in tutto il mondo ma cambiano da Paese a Paese, tanto che qualcosa che noi percepiamo come "bello" potrebbe apparire quantomeno "bizzarro" agli occhi di una persona che vive dall'altra parte del pianeta (ne parliamo a pagina 48, ndr). 

Un esempio di come gli standard di bellezza cambino da luogo a luogo? Qui da noi in Occidente, avere una carnagione dorata è considerato un pregio: tutte noi, almeno una volta nella vita, ci siamo complimentate o abbiamo invidiato la bella abbronzatura di una nostra amica. Di solito, il passaggio successivo è chiederle se sia stata in vacanza al mare; inconsciamente associamo l'idea di "tintarella" a un certo livello di benessere economico, poiché chi ha tempo e modo di abbronzarsi dispone evidentemente dei mezzi economici per poterselo permettere.
In Cina, al contrario, la pelle abbronzata è mal vista. Anzi: più è chiara, meglio è! L'ideale di bellezza più diffuso in Oriente è ancora quello del "pallore aristocratico": chi aveva la pelle di porcellana apparteneva sicuramente alla nobiltà, perché solo un nobile poteva permettersi di non lavorare nei campi (e, quindi, di non abbronzarsi). Oggi, ovviamente, la distinzione tra "nobiltà" e "popolo" non esiste più, ma l'antico ideale di bellezza sopravvive nell'immaginario collettivo e viene perseguito ogni giorno dalle donne asiatiche attraverso una rigida beauty routine.

Mode e preferenze estetiche non sono solo geografiche, ma cambiano anche con il tempo, proprio come è successo con le labbra (che fino a qualche anno fa portavamo sottili e naturali, mentre ora preferiamo più voluminose) o con le sopracciglia: dalle sottilissime "ali di gabbiano" degli anni '90 siamo passate a quelle folte e indomite in voga negli ultimi tempi.

international beautyLaser e luce pulsata vanno usati con grande cautela sui fototipi scuri: il rischio è quello di depigmentare la pelle.

Tip

Anche se la pelle nera sembra più resistente, spesso è estremamente sensibile. Prima del trattamento, quindi, vanno sempre fatti un colloquio preliminare e un'anamnesi approfondita per capire quali siano le reali necessità della pelle della cliente.

Fai molta attenzione durante un trattamento con laser o luce pulsata: se non viene eseguito correttamente c'è il rischio di causare una depigmentazione della pelle della cliente!

Vista la maggiore velocità con cui avviene il rinnovamento cellulare, come trattamento domiciliare consiglia un peeling. Una buona alternativa possono essere gli scrub e - a seconda delle necessità della cliente - i detergenti arricchiti di acido salicilico o i sieri a base di retinoidi (vitamina A).

I TREND PASSANO, LA PELLE RESTA

I trend cambiano da luogo a luogo, e lo stesso vale per gli standard di bellezza; l'unica cosa che rimane costante è la struttura complessiva della pelle.
Ogni pelle ha bisogno di cure e attenzioni; ci sono, però, delle sottili differenze tra un dermotipo e l'altro che non vanno trascurate durante un trattamento: una persona con pelle chiara e capelli rossi, ad esempio, avrà tendenzialmente molte lentiggini e dovrebbe usare sempre una protezione solare, mentre una persona dalla pelle scura o nera tenderà a produrre più sebo e a soffrire di acne, rischiando al contempo di sviluppare iperpigmentazioni post-infiammatorie.
Ecco, allora, alcuni suggerimenti e qualche consiglio utile per comprendere meglio la meravigliosa diversità di bellezze che abbiamo nel mondo.

LA BELLEZZA NERA

La pelle nera ha alcuni grandi vantaggi, primo tra tutti quello di contenere un'alta concentrazione di melanina: ciò la rende poco sensibile all'azione dei raggi UV e riduce sensibilmente la formazione delle rughe causate dal sole. Questo tipo di pelle tende anche a produrre più sebo, cosa che la protegge dall'invecchiamento precoce; il suo rinnovamento cellulare, inoltre, è quasi tre volte più rapido rispetto a quello della pelle bianca. 
Tenendo conto di queste peculiarità, come ci si prende cura di questo tipo di pelle?
Anche se sembra paradossale, proteggendola prima di tutto dal sole. Anche la pelle nera ha bisogno di essere schermata, con un filtro solare che sia almeno SPF 15 o superiore. Il veloce rinnovamento cellulare e la grande produzione di sebo, invece, portano alla proliferazione di infiammazioni, pustole e acne che, se non vengono trattati adeguatamente, rischiano di causare delle iperpigmentazioni post-infiammatorie. Vanno quindi eseguiti dei peeling regolari e utilizzati dei detergenti ad azione profonda, come quelli a base di acido salicilico; in cabina, invece, puoi proporre alla tua cliente dei peeling a base di alfa-idrossiacidi, ma devi usarli con cautela per non rischiare di depigmentare la sua pelle in modo incontrollato.
Non dimenticare l'idratazione! In questo caso, consiglia creme e sieri a base di acido ialuronico.

Trattamento Con Microdermoabrasione

  1. Detersione - 5 min.

  2. Sgrassatura e asciugatura della pelle - 3 min.

  3. Microdermoabrasione - 10 min.

  4. Peeling all'acido lattico - 2 min.

  5. Detersione profonda della pelle e neutralizzazione del peeling - 5 min.

  6. Rimozione manuale delle impurità - 10 min.

  7. Maschera in bio-cellulosa (con ultrasuoni)  - 10 min.

  8. Crema di chiusura - 5 min.

international beautyIl "pallore aristocratico" e l'incarnato luminoso e giovane sono ancora molto ambiti dalle donne asiatiche.

LA PERFEZIONE ASIATICA

Se teniamo a qualcosa e non la diamo per scontata, allora non dovremmo trascurarla: è questo il mantra che guida la cura della pelle delle donne asiatiche, la cui beauty routine è molto più dettagliata e accurata rispetto a quella delle donne europee. Ne è un esempio il "layering", beauty trend coreano molto in voga qualche anno fa composto da 12 passaggi molto precisi (ne abbiamo parlato nel numero di maggio/giugno 2019, ndr).
L'eleganza del "pallore aristocratico" e la luminosità della pelle giovane sono qualità molto apprezzate dalle donne asiatiche. Mentre le europee puntano ad avere un incarnato dorato e "baciato dal sole" e, per ottenerlo, si affidano a prodotti autoabbronzanti o ai solarium, le asiatiche lavorano per mantenere la propria pelle chiara e luminosa e preferiscono affidarsi a prodotti dall'azione schiarente.
Secondo alcuni studi, la pelle delle asiatiche è mediamente più spessa rispetto a quella delle donne dell'Europa centrale, invecchia più lentamente e sviluppa più tardi le prime rughe. Di contro, però, è spesso più sensibile e tende più spesso a sviluppare iperpigmentazioni. La colpa è probabilmente della pelle secca causata da un basso NFM (Fattore di idratazione naturale).
Per la cura domiciliare delle tue clienti asiatiche, punta su prodotti a base di acidi della frutta o vitamina C oppure, più in generale, su preparati dall'effetto schiarente e depigmentante; molto amati sono anche i retinoidi.

Trattamento Agli Acidi Della Frutta

  1. Detersione - 5 min.

  2. Peeling agli acidi della frutta - 3/10 min.

  3. Siero abbinato agli ultrasuoni  - 10 min.

  4. Maschera - 20 min.

  5. Crema di chiusura - 5 min.

IL PRESTIGIO MEDIORIENTALE

Quando si tratta di aspetto esteriore, donne e uomini in Medio Oriente hanno standard e pretese molto alti. Non a caso, la prima immagine che viene in mente, quando si parla di Medio Oriente, è proprio quella di una donna con trucco e sopracciglia perfetti! Personalmente, credo di non aver mai conosciuto nessuna donna che non attribuisse grande importanza al proprio sguardo, o che non sapesse come prendersi cura del proprio contorno occhi. Anche gli uomini, però, non sono da meno: con la loro barba impeccabile, le loro sopracciglia perfette e i loro capelli sempre in ordine sono dei veri e propri pionieri dell'estetica maschile!
Rituali corpo molto elaborati e rilassanti, che da noi rappresentano il tipico trattamento Spa, sono per loro lo standard abituale per i servizi di bellezza.
A dirla tutta, da adolescente io stessa ho imparato molti segreti di bellezza proprio dalla mia amica turca! Accanto alle visite regolari in istituto (di solito una ogni 4 settimane), un ruolo importante nella beauty routine delle donne mediorientali è occupato dall'epilazione. Benché io sia bionda, e la peluria di viso e corpo non mi abbia mai influenzata, fin da adolescente ho voluto sperimentare in prima persona cosa possano fare il filo arabo e la cera. Soprattutto, non dimenticherò mai il mio stupore quando scoprii che in certi Paesi orientali anche le donne si rimuovono i peli dal naso! Quello stesso stupore lo ritrovo nello sguardo delle mie clienti quando suggerisco loro di fare altrettanto.
Per quanto riguarda la rimozione cosmetica dei peli del viso, le opzioni preferite da queste donne sono molte e variegate. Accanto alle moderne - e costose - tecniche di epilazione definitiva (come il laser o la luce pulsata), tra i servizi più richiesti ci sono la cera fredda, lo sugaring o l'epilazione con filo, o "threading", tecnica antica di queste terre ma tornata incredibilmente popolare ai giorni nostri.
Al di là di queste differenze, comunque, c'è una cosa che unisce tutte allo stesso modo: il desiderio di prendersi cura della propria pelle nel miglior modo possibile, così da mantenere un aspetto fresco e radioso. Come si suol dire, quindi, in fondo siamo davvero tutti uguali!

 

Mayleen Eraerts
Estetista, dirige un istituto a Barsinghausen, in Germania. È specializzata in cosmesi antiage ed esperta di ingredienti cosmetici.

 

 

 

#BF_beauty&care, #dermatologia, #BeautyForum, #BF_sett_ott20


Newsletter


zeroventi • Via Valprato 68 - 10155 Torino • p.i. 10222000019 • reg. imp. TO-1115102