fbpx
BEAUTY FORUM

For Professional use only

LA MINDFULNESS PER AFFRONTARE IL NUOVO ANNO

un Resiliente Anno Nuovo

  • Beauty Forum

LA MINDFULNESS PER AFFRONTARE IL NUOVO ANNO - Come affrontare l'inizio del nuovo anno dal punto di vista della Mindfulness, anche in relazione alle incertezze causate dal problema del Covid-19.

“Il cammino è sempre da ricominciare" scrive Eugenio Montale nella poesia "A galla", e anche noi ci siamo trovati, in questo tempo, a provare a ricominciare a lavorare, a vivere, a vederci, a frequentarci, a parlarci dietro le nostre mascherine. E a interrogarci sul nostro futuro in questa epoca complessa, incerta e nebulosa.

Le nostre certezze sono state come spazzate via in questo pugno di mesi, così come i nostri programmi, le nostre abitudini e i nostri progetti. Tutti sospesi, posticipati, cancellati. E nubi scure sono apparse nei nostri orizzonti: apprensione per il nostro futuro, per il lavoro, per la salute, per i nostri cari. Abbiamo respirato dentro tutte le nostre paure in solitudine, da dietro le nostre mascherine.

Ma abbiamo anche cantato sui balconi, fatto il tifo per i nostri operatori sanitari, ci siamo preoccupati per il vicino anziano e gli abbiamo portato la spesa a casa. Abbiamo sorriso con gli occhi e agito col cuore.

VIVERE NEL PRESENTE

Siamo una realtà umana complessa, fragili nelle nostre insicurezze ma impavidi nei nostri gesti solidali. E sempre pronti a ricominciare. Ciascuno di noi ha fatto, o sta facendo in questi giorni, il suo bilancio personale di questo strano anno, e forse molti di noi hanno scoperto di sé e della vita aspetti dimenticati, piaceri inaspettati. In tanti, inoltre, abbiamo sperimentato che in fondo, a casa, meno pressati da un lavoro spesso viziato da richieste di performance e di risultati ormai "fuori controllo", stavamo bene. Finalmente anche un tempo per noi, un tempo per non essere consumati dalla fretta. I nostri dispositivi ci hanno permesso di mantenere i contatti con amici e persone care, abbiamo letto libri, riscoperto il piacere di cucinare, fatto stretching e yoga e abbiamo anche meditato.

Nelle nostre case, quando non abbiamo dovuto patire condizioni di convivenze difficili e altre tristi situazioni, purtroppo accadute anch'esse a molti, abbiamo ritrovato il piacere del silenzio, della lentezza, dell'ascolto di noi stessi. Abbiamo praticato la Mindfulness. Grazie a molti trainer che si sono generosamente prestati in quei mesi a condurre pratiche a distanza, a tutte le ore, per chiunque sentisse il bisogno di raccogliersi nel respiro e aprirsi a quella dimensione intima di vicinanza con noi stessi, abbiamo potuto cercare, e trovare dentro di noi, il migliore equilibrio possibile e quell'attitudine fondamentale di fiducia che ci ha aiutati ad attraversare quei momenti difficili.

È infatti proprio in quei momenti in cui si ha la percezione di essere minacciati da qualcosa di indefinito, sebbene abbia un nome ben preciso, "Covid-19", che la Mindfulness ci viene in aiuto. Respiro dopo respiro, consapevoli di ogni attimo, presenti a tutto ciò che accade, possiamo trovare e mantenerci saldi in noi stessi senza essere sequestrati da emozioni forti e destabilizzanti e da pensieri catastrofici che possono rendere le nostre esperienze difficili ancora più drammatiche.
Forse come mai prima di allora abbiamo potuto comprendere davvero cosa significhi "vivere nel presente".

UN'OCCASIONE DA COGLIERE

Non sappiamo ancora se "il pericolo sia passato" e sembra che ci vorrà del tempo prima di sentirci completamente al sicuro; abbiamo bisogno, però, di volgere lo sguardo in avanti, verso i mesi che verranno, verso l'anno che verrà e che possiamo prepararci ad attraversare con più saggezza. Questo solo se permettiamo all'esperienza di questi mesi di non essere solamente un brutto ricordo da lasciare alle spalle ma, al contrario, di essere una vicenda profondamente educativa, un'occasione per riflettere sui nostri valori e sulle nostre priorità, una possibilità per arricchire la nostra riflessività che, nella frenesia quotidiana, abbiamo spesso poco esercitato. Un'occasione per riprendere il governo delle nostre vite, lasciate da troppo tempo in mano al nostro "pilota automatico", e incominciare a scegliere, consapevolmente, come e dove indirizzare le nostre energie e dove volgere lo sguardo per riprendere in mano, al meglio, il nostro futuro.

lunga vita stampa1

LA DIFFERENZA LA FACCIAMO NOI

La Mindfulness ci ricorda che tutto è impermanente. Gioie e dolori, quando arrivano, hanno sempre un inizio e una fine, e così come una gioia va vissuta in pienezza, anche un dolore va attraversato consapevolmente perché entrambi, sia gioie che dolori, finiranno e ci avranno trasformati in meglio, se glielo permettiamo. L'invito della Mindfulness è di ricordarlo sempre, per imparare, così, a dare valore al bello e al buono che attraversano le nostre vite e a far fronte agli eventi difficili e dolorosi mettendo in campo le parti migliori di noi stessi, rispondendo con consapevolezza agli avvenimenti anziché tentare di respingerli (in molti casi inutilmente, come per l'evento del Covid-19). La Mindfulness ci insegna che la differenza possiamo farla solamente noi: gli eventi accadono, ma da noi dipende come accoglierli e come viverli. Praticando la Mindfulness si impara a coltivare la pazienza, come una forma di saggezza che nasce dalla comprensione e dall'accettazione del fatto che le cose hanno anche un naturale tempo di maturazione; si impara, inoltre, a coltivare la fiducia in se stessi e nelle proprie capacità di far fronte alle sfide della vita.

RESILIENZA

Questo accogliere e far tesoro dell'esperienza acquisita può anche essere chiamato, usando altre parole, "resilienza": quella capacità di adattarsi a un cambiamento riorganizzandosi positivamente in base agli elementi che si hanno a disposizione in quel momento. Una risorsa molto importante per riuscire ad affrontare contesti di vita personale e professionale che cambiano, situazioni di vita in continuo mutamento e per far fronte a eventi inaspettati.

TEMPO DI BILANCI

Nel nostro bilancio personale di quest'anno accertiamoci di aver accumulato resilienza e portiamola con noi nel nuovo anno, come una ricchezza e un valore. Con questo spirito, prepariamoci non solo ad accogliere con fiducia il nuovo che sarà per ridisegnare il nostro futuro, ma anche ad accogliere ancora quello che di inaspettato e imprevisto potrà arrivare, per scoprire con rinnovato stupore e meraviglia che dentro di noi ci sono infinite risorse che non aspettano altro che di essere scoperte.

Buoni consigli per prepararci al nuovo anno

Come possiamo prepararci a dare ancora il meglio di noi? Come possiamo attrezzarci interiormente per diventare sempre più capaci di far fronte alle sfide della vita?

Alleniamoci alla creatività
Essere creativi ha a che fare con la capacità di trovare nuove strade per raggiungere gli obiettivi; è uscire dal conosciuto per sperimentare nuove soluzioni, percorrere strade mai prese prima, trovare nuovi modi per gestire situazioni complesse o muoversi nelle difficoltà sfruttando delle risorse che non sapevamo di avere.

Pratichiamo Mindfulness
Riuscire ad ascoltare noi stessi in profondità e imparare a conoscere come funziona la nostra mente sono di enorme aiuto per il nostro benessere e per guardare la vita da un'altra prospettiva.

Condividiamo con gli altri
Scoprire che gli altri sono una risorsa, parlare con loro confrontandoci e condividendo le nostre preoccupazioni e i nostri punti di vista ci aiuta ad avere una migliore comprensione sulle situazioni che stiamo vivendo e ci può fornire utili spunti per reagire positivamente alle difficoltà.

Accogliamo gli eventi
In un'ottica Mindfulness sviluppiamo apertura e impariamo ad accettare che alcune cose non vadano come avevamo previsto e che, talvolta, sia necessario ridefinire i nostri piani senza irrigidirsi nelle aspettative iniziali.

 

Monica Maria Cavallo
Istruttore Senior di Mindfulness, è cofondatrice di Manage Your Life, società di consulenza e formazione.


#BeautyForum, #BF_life&work, #lifestyle, #BF_dic20_gen21


Newsletter Beauty Forum


zeroventi • Via Valprato 68 - 10155 Torino • p.i. 10222000019 • reg. imp. TO-1115102