fbpx
BEAUTY FORUM

For Professional use only

Le opportunità di rivendita in ambito foot care

Consigli per gli acquisti

  • Beauty Forum

 

→ Questo articolo fa parte del Dossier
Piedi in forma

 

Sappiamo quanto il rigore e la costanza della cliente nel mantenimento domiciliare siano cruciali per il buon esito di qualunque trattamento viso o corpo. Quando si tratta della bellezza dei piedi, il discorso è esattamente lo stesso: per quanto accurata e approfondita, una semplice seduta di pedicure in salone non è in grado di fare miracoli se la cliente non si impegna a prendersi cura delle sue estremità anche a casa.

L'importanza dell'autocura

Se è vero che esistono donne che amano trascorrere ore a preoccuparsi della propria bellezza, è altrettanto vero che ce ne sono (molte) altre troppo pigre, troppo impegnate o semplicemente troppo smemorate per impegnarsi con regolarità nell'autocura. D'altro canto, però, lo specchio è un ottimo promemoria: vedere giornalmente le imperfezioni di viso e corpo di cui l'estetista si sta prendendo cura in cabina ricorda alla cliente di usare i prodotti che ha acquistato.
I piedi non godono della stessa visibilità: nascosti per la maggior parte dell'anno dentro calze e scarpe, vengono spesso colpevolmente trascurati nella beauty routine quotidiana. Il risultato? Gli inestetismi si accumulano, e vengono allo scoperto proprio quando la cliente vorrebbe indossare quegli splendidi sandali nuovi che ha appena comprato. Pelle secca e ruvida e antiestetiche ipercheratosi plantari sono problemi molto diffusi, ma anche le unghie sono spesso in condizioni critiche, vittime di tagli sbagliati, traumi accidentali, infezioni.
Per mantenere i piedi in salute sono sufficienti pochi, semplici gesti di bellezza quotidiani. La rivendita di prodotti di foot care è dunque un'opportunità preziosa per l'estetista, a patto che riesca a trasmettere alle sue clienti l'importanza di utilizzarli. Per riuscirci, è fondamentale impostare il discorso già durante la pedicure, mostrando con calma e pazienza alla cliente gli inestetismi rilevati, spiegandole come si sono formati e in che modo avrebbe potuto prevenirli con l'utilizzo di prodotti specifici.
Molte clienti si vergognano dei loro calli, dei talloni screpolati o delle unghie malandate: quello dell'estetista non deve essere un rimprovero, ma un'offerta di aiuto. Fai capire alla tua interlocutrice che hai i prodotti che fanno al caso suo e che utilizzarli a casa è semplice e veloce, insistendo sul fatto che la situazione potrà davvero migliorare solo solo con la sua collaborazione attiva.

Verso l'estate e oltre

I piedi andrebbero curati tutto l'anno, anche e soprattutto nei mesi in cui sono coperti: la pressione e lo sfregamento contro le scarpe chiuse provocano screpolature e ipercheratosi e favoriscono l'insorgere di unghie incarnite, mentre sudore e mancata traspirazione creano il terreno fertile per lo sviluppo di micosi e altre infezioni. È tuttavia in estate, quando arriva il momento di scoprirli, che la richiesta di trattamenti e prodotti per i piedi subisce inevitabilmente un picco: le clienti si accorgono finalmente delle loro imperfezioni e vogliono porvi rimedio il più in fretta possibile.
Approfittare dell'estate per spingere la rivendita di prodotti domiciliari per i piedi è dunque un'ottima idea, purché non si tratti (e non appaia come) un banale tentativo di fare fuori scorte di magazzino. Il consiglio di vendita, come sempre, va costruito sulla base delle esigenze specifiche del piede che si ha di fronte e motivato di conseguenza: la cliente ha i talloni estremamente secchi e screpolati? È soggetta alla formazione di calli e duroni? Presenta segni di compressione nella zona ungueale, dovuti magari a scarpe troppo strette? Parti dal problema per offrire la soluzione. La consulenza non deve includere solo l'indicazione dei prodotti più adatti per i trattamenti domiciliari, ma anche consigli per la vita di tutti i giorni: dalle corrette pratiche di pulizia e asciugatura dei piedi al giusto modo di tagliare le unghie, fino ai consigli per la scelta delle calzature più adatte - senza ovviamente sostituirsi al podologo o all'ortopedico, ma offrendo qualche utile spunto di riflessione.
È importante far capire alla cliente che un utilizzo saltuario dei prodotti domiciliari non serve a nulla: se a fine stagione pensa di chiudere esfolianti, creme e lozioni nel cassetto, tanto vale che non le acquisti affatto. Un discorso di questo tipo ha una particolare presa sulla cliente media, perché dimostra che il tuo tentativo di venderle qualcosa non è dettato dal mero desiderio di fare cassa, quanto piuttosto dalla volontà di aiutarla concretamente.

TIP
Realizza per la tua cliente un vero e proprio promemoria settimanale, in cui indicare giorno per giorno i prodotti da utilizzare e il momento della giornata ottimale per applicarli (ad esempio dopo la doccia, alla sera prima di coricarsi...). Le sarà utile per abituarsi a inserire la cura dei piedi nella sua beauty routine quotidiana.

Cosa vendere

La pelle dei piedi riceve continue sollecitazioni: i piedi hanno l'onere di sostenere l'intero peso del corpo e, come abbiamo già detto, spesso ci preoccupiamo del loro benessere meno di quanto dovremmo. Piedi curati, morbidi e leggeri, però, ci fanno sentire meglio con noi stessi, rendono persino più piacevole passeggiare o più confortevole fare attività sportiva. I prodotti giusti giocano un ruolo fondamentale in questo.
Tra gli universali che non possono mancare nell'angolo rivendita di un centro estetico troviamo sicuramente gli strumenti abrasivi per eliminare le cellule cutanee morte e levigare gli ispessimenti cutanei oltre, ovviamente, alle creme. Queste devono avere un forte potere idratante e lenitivo, perché la pelle secca e le sue conseguenze sono all'origine di molti inestetismi dei piedi. Oli e burri vegetali, come l'olio di Argan o il burro di Karité, sono ingredienti dalle eccellenti proprietà idratanti e restitutive, mentre i prodotti a base di lanolina e urea vengono usati nei casi di pelle estremamente disidrata e con tendenza a desquamarsi.
La rivendita di prodotti di foot care risente molto della stagionalità, e l'assortimento andrebbe quindi rinnovato su base regolare. Con l'approssimarsi dell'estate, è bene fare scorta di prodotti dalla texture leggera, non oleosa e di facile assorbimento: la sensazione di unto sulla pelle, quando fa caldo e si suda, è particolarmente fastidiosa. Ottimi anche gli spray idratanti per piedi e gambe, a base ad esempio di ceramidi e arricchiti da oli essenziali rinfrescanti, come il mentolo. In autunno e inverno, invece, via libera a prodotti più ricchi e consistenti e a maschere nutrienti da utilizzare settimanalmente. Quelle a base di argilla, in particolare, vanno bene per tutte le stagioni: oltre a decongestionare i piedi stanchi e a purificare la pelle, svolgono un'importante funzione anti-sudore, mantenendo i piedi asciutti e freschi.

Footcare in viaggio

La maggior parte delle donne si trova davanti a un vero e proprio dilemma quando sta per andare in vacanza: con poco spazio a disposizione in valigia, quali cosmetici portare e a quali rinunciare? Predisponi dei travel kit con gli essenziali per la cura dei piedi: una piccola raspa (o una spugnetta abrasiva), un olio per cuticole, una lima per accorciare le unghie e una crema idratante e rinfrescante. Potresti aggiungere, all'occorrenza, anche una mini taglia di smalto nella stessa tonalità che hai applicato sui piedi in salone, come rimedio di emergenza per sistemare eventuali piccole sbeccature.

 

Valeria Federighi

 

Questo articolo fa parte del Dossier
Piedi in forma

Gli altri articoli del Dossier:

Massaggio e aromaterapia per il benessere dei piedi
Principi di Massaggio Estetico Integrato al piede

Zone (in)sensibili
La sindrome del piede diabetico: cause e conseguenze

Precisione e affidabilità
Wictor presenta i suoi strumenti per pedicure professionali

Deviazioni dolorose
Alluce valgo: come contrastare questa dolorosa condizione?

Pronti all’estate
Qualche idea per preparare i piedi delle clienti alle vacanze

 

#BeautyForum, #BF_dossier, #marketing, #vendite, #estate, #BF_lug_ago19, #piediinforma


Newsletter


zeroventi • Via Valprato 68 - 10155 Torino • p.i. 10222000019 • reg. imp. TO-1115102