fbpx

For Professional use only

Pianifica in anticipo le tue spese

Bilancio senza pensieri

  • Nailpro

Ogni anno, nel mondo, milioni di aziende di qualunque settore falliscono tutte per la medesima ragione: una cattiva gestione delle proprie risorse. Se, infatti, un’azienda non genera abbastanza entrate per rimanere a galla, e se il suo proprietario non interviene in tempo con strategie mirate, il suo destino è quello di colare a picco.
Per mantenere in salute il proprio business, lo strumento più efficace a disposizione di qualunque imprenditore è la creazione di un programma delle entrate e delle uscite con cui controllare, mese per mese, se l’attività procede come previsto. Per un’onicotecnica indipendente, che ha regolarmente a che fare con guadagni e spese variabili, vale lo stesso discorso: mantenere in equilibrio entrate e uscite è la chiave per raggiungere il successo.
Quando sei una titolare, l’unica responsabile per la salute del tuo salone sei tu: ciò significa che è compito tuo stare dietro alle spese che servono per mantenerlo operativo. Stilare un programma annuale e poi mensile delle previsioni di bilancio ti può aiutare a gestire il tuo business in modo efficiente e senza intoppi e, soprattutto, a evitare di precipitare nel baratro dei debiti.
Prima ancora di stilare un bilancio, però, devi tenere traccia delle tue spese ed evitare gli acquisti inutili. In altre parole: devi fare delle scelte, soprattutto nelle fasi iniziali della tua attività. Ciò significa che, ad esempio, se la maggior parte delle tue clienti non ama osare con manicure stravaganti e colorate, riempire i cassetti di glitter o decori sarebbe inutile e sprecheresti solamente risorse preziose. Cosa fare per evitare questi errori? Semplice: devi dare la priorità solo alle cose strettamente necessarie.

Fai una Stima delle Entrate e delle Uscite

Per essere davvero utile, un bilancio deve iniziare con una stima accurata delle entrate previste per quel mese. Siccome le entrate possono variare molto anche di settimana in settimana, per determinare questo dato basati sullo storico della tua attività: quali sono state le entrate del mese precedente? Quali, invece, le entrate medie dei tre mesi precedenti? Stabilire questo dato non ti darà solo un obiettivo finanziario da raggiungere nel corso del mese, ma anche la spinta giusta per pianificare le azioni necessarie per raggiungerlo (o superarlo).

Calcola le Tue Spese

Il passo successivo è stabilire l’ammontare delle spese fisse e di quelle variabili. Fa parte delle spese fisse tutto quello che devi pagare indipendentemente dai servizi venduti, come l’affitto o l’assicurazione; le spese variabili, invece, sono quelle che devi sostenere se vendi i servizi come l’acquisto dei prodotti. Per loro natura, possono essere anche molto diverse da un mese all’altro.
Nella tua previsione di spesa devi includere anche il tuo salario, dei risparmi e le tasse. A proposito di tasse: non dimenticare che la pressione fiscale a cui sei sottoposta dipende da diversi fattori (come i profitti o il regime in qui sei inquadrata) e che il versamento delle tasse deve avvenire secondo un calendario ben preciso. Affidati ad un commercialista che ti segua con attenzione, meglio se specializzato in imprese che operano nel settore della bellezza.
Anche il tuo stipendio deve essere una spesa “fissa”: mantienilo sempre regolare, a prescindere dalle oscillazioni verso l’alto delle tue entrate, e tieni tutto quello che “avanzi” sul conto del tuo salone. Questi soldi in più ti torneranno utili nel caso di spese straordinarie (come un acquisto extra, la riparazione di un’apparecchiatura o la necessità di sanare dei debiti) oppure come “cuscinetto” per i periodi con meno attività. Prevedi, inoltre, una quota fissa ogni mese per la manutenzione delle tue apparecchiature, soprattutto se devi farla regolarmente.

bilancio senza pensieri

Tieni Traccia di Cosa Guadagni e di Cosa Spendi

Prevedere il budget a disposizione del tuo salone non ha alcun senso se non ne annoti regolarmente le entrate e le uscite. È un’operazione fondamentale soprattutto quando sei nel periodo di pagamento delle tasse, altrimenti rischi di scontrarti con la dura realtà e di non riuscire a pagare tutto quello che devi. Fare una previsione, infatti, significa stimare quali saranno le entrate e le uscite in un mese, mentre fare un bilancio vuol dire registrare e classificare cos’hai davvero speso e quanto hai guadagnato.
Per prevedere le tue spese hai bisogno di fare qualche ricerca: cerca di capire quanto costano i prodotti e le forniture che usi, perché il loro prezzo reale potrebbe variare a seconda del numero di servizi che eroghi. Non tirare a indovinare!
Nella pianificazione del budget, quindi, includi queste categorie tra le voci delle “spese”:

  • Forniture extra.
  • Formazione.
  • Manutenzione delle apparecchiature (lampade, etc.).
  • Manutenzione dell’arredamento.
  • Assicurazione.
  • Servizio lavanderia / pulizia.
  • Affitto.
  • Campagne di marketing.
  • Servizi esterni.Quota per le associazioni di categoria.
  • Prodotti per la rivendita.
  • Stipendio.
  • Forniture.
  • Tasse.
  • Bollette.

Scarica l'esempio della nostra tabella con i nostri consigli!

Se non riesci a stare dietro a tutte queste voci, affidati a un software gestionale che tenga conto al posto tuo delle entrate e delle uscite.
Anche se, all’inizio, prevedere il tuo budget potrebbe sembrarti spaventoso, facendolo con regolarità riuscirai gestire la tua attività in sicurezza e senza intoppi. Una volta preso in mano il timone del tuo business, sarai sempre in grado di allocare risorse là dove ne avrai più bisogno.

 

Manyesha Batist

 

#business, #Nailpro, #NP_business, #vitainistituto, #NP_gen_feb_20


Newsletter


zeroventi • Via Valprato 68 - 10155 Torino • p.i. 10222000019 • reg. imp. TO-1115102