fbpx

For Professional use only

Come si indossa il Rosso

Come si indossa il Rosso

  • Nailpro

Nella moda come nel nail, tutti i trend sono destinati a finire nel dimenticatoio dopo essere stati per qualche tempo sulla cresta dell’onda. Tutti tranne uno: la manicure total red.
Si può dire che lo smalto rosso sia nato negli Stati Uniti durante la Grande Depressione. Il primo in assoluto è stato Cherries in the Snow di Revlon, venduto porta a porta a donne che, al tempo, potevano scegliere solo tra tonalità di smalto neutre e traslucide. Il suo successo è stato folgorante. Non molto tempo dopo, campagne di marketing ad alto tasso di glamour e il nascente cinema in Technicolor, costellato di star dalle unghie laccate di rosso, hanno reso la manicure total red un accessorio di bellezza amato da tutte.



noi crediamo eccesso 01 

Non è Mai Solo Rosso

Rosso fuoco, rosso cremisi, rosso ciliegia, rosso mattone: un rosso non è mai “solo” rosso! La scelta è così ampia che chiunque ne rimarrebbe sopraffatto, e questo vale anche e soprattutto per le clienti del centro nail. Per rendere la scelta più facile, possiamo dividere gli smalti rossi in due macro-categorie: quelli caldi e quelli freddi. I rossi caldi sono quelli che hanno una base di giallo (come il rosso pomodoro), mentre i rossi freddi sono quelli che hanno una base di blu (come il rosso lampone). Questa distinzione è molto utile per trovare la sfumatura di rosso che più si abbina al sottotono della pelle della cliente.
Il trucco per capire quale sia il sottotono della pelle della cliente è molto semplice: affiancare alla parte interna del polso dei gioielli d’oro o d’argento. Se la pelle viene esaltata dai gioielli in argento, vuol dire il sottotono è freddo e vanno scelti dei rossi con una base di blu; se invece la pelle appare valorizzata dai gioielli d’oro, significa che il sottotono è caldo e vanno scelti dei rossi che abbiano una base di giallo. Cosa fare, invece, se alla pelle donano sia l’oro che l’argento? Vuol dire che il sottotono della pelle è neutro e qualunque rosso è quello giusto! Una volta selezionato il colore che dona di più alla cliente, puoi spaziare tra le sue sfumature più chiare o più scure per adattarlo a ogni stagione.
Dopo sottotono e intensità, l’ultima variante da considerare quando si sceglie un rosso è il suo finish: dal glitter allo shimmer, dal metallizzato al “jelly”, c’è davvero l’imbarazzo della scelta. Per fortuna, sono finiti i tempi in cui in ufficio erano ammessi solo i colori “cremosi” e i glitter erano limitati alle occasioni speciali! Incoraggia le tue clienti a osare e a scegliere la versione di rosso che amano di più.

Applicazione & Rimozione

Il rosso è uno degli smalti più difficili da applicare e, se non viene steso in modo impeccabile, non passa inosservata nessuna imperfezione. Il rosso non perdona!
Il miglior trucco per applicare il rosso sull’unghia naturale è stendere sempre una buona base prima di procedere con la laccatura: lo smalto vi aderirà e sarà più difficile che sbavi. Un altro trucco è quello di rimuovere lo smalto da un lato del pennello per evitare di scaricare l’eccesso sui lati dell’unghia.
Anche la stesura deve seguire dei passaggi ben precisi: inizia posizionando il pennello al centro dell’unghia e, da qui, spingi delicatamente lo smalto verso l’area delle cuticole; poi, tira il prodotto con più decisione verso il bordo libero. Usa la stessa tecnica anche con le ricostruzioni, ma ricorda di prelevare una quantità maggiore di prodotto se queste sono molto lunghe. Terminata la laccatura, stendi due strati di top coat per ottenere un risultato ancora più lucido e uniforme.
Anche lo smalto rosso, come qualunque smalto molto pigmentato, macchia facilmente. Quando lo rimuovi, quindi, non sfregare il dischetto di cotone, altrimenti rischi di depositare sulla pelle dei residui di prodotto che sarebbero difficili da pulire (soprattutto se la cliente soffre di pelle secca). Al contrario, appoggia il pad imbevuto di solvente sull’unghia e lascialo agire per qualche secondo. Poi, premi leggermente il dischetto e rimuovilo facendolo scivolare dalle cuticole al bordo libero. Per i residui più ostinati, invece, usa un pennello pulito imbevuto di acetone puro.

 

3 ROSSI ICONICI

Che aspetto ha un rosso best-seller? Ecco i più venduti di sempre.

smalti

CND Wildfire Lanciato nel 2000, Wildfire di CND è un rosso luminoso con un sottotono neutro, un finish cremoso e una coprenza elevata. È caratterizzato da una nota extra di arancione che lo rende ancora più vibrante. “Questo rosso è semplice, dinamico e stravagante allo stesso tempo e riesce a esaltare qualunque sottotono”, dice Jan Arnold, co-fondatrice e Art Director di CND.

OPI Big Apple Red Lanciato nel 2000 nella collezione “New York City”, questo rosso è diventato da subito il preferito di tutte le amanti del brand. Una tonalità brillante e luminosa che, secondo OPI, “è perfetta per darti la sicurezza che ti serve per conquistare il mondo!”.

Zoya Dakota Questo ciliegia scuro e profondo, che ha debuttato nell’autunno del 2008, si distingue dagli altri per la sua discreta nota di marrone. Secondo Rebecca Isa, Creative Director di Zoya, questo “è un rosso profondo classico e bellissimo che, oltre a essere molto sofisticato, dona a tutti i tipi di pelle”.

 

IL TOCCO FINALE

Il finish di uno smalto non ne determina solo la texture, ma anche il modo in cui riflette la luce. Giocando con i finish, troverai il rosso giusto per ogni cliente.

tip

Cremoso
Colore pieno dal finish liscio e luminoso.

Glitter
Finish brillante e altamente riflettente grazie alla sospensione di glitter in una base trasparente o colorata. La differenza nella dimensione, nella superficie e nella densità dei glitter crea risultati diversi: da quello di un leggero top fino a una texture più corposa.

Shimmer
È caratterizzato da pigmenti metallici (o finissime particelle di glitter) sospesi in una base colorata. Il risultato può variare dal leggero shift nel colore al delicato luccichio.

Metallico
Brillantezza ad alta intensità che va dal luccichio discreto al vero e proprio effetto specchio.

Jelly
Colore luminoso e traslucido a effetto “caramella gommosa”.

Textured
Qualunque finish non lucido. La sua particolarità è che si può percepire al tatto. Di solito viene creato aggiungendo allo smalto di base delle particelle come glitter per renderlo più denso.

 

QUEL TOCCO IN PIÙ

Una manicure rossa è tutt’altro che discreta, ma questo non significa che tu non ti possa sbizzarrire con le nailart! Ecco qualche alternativa al monocolore.

tocco
Bobbie Sioux @bobbiesioux | Winnie Huang @winnieisawesome | Laque Nail Bar @laquenailbar

Reverse French 
Una variante molto audace della classica French: non solo il bianco viene rimpiazzato dal rosso, ma cambia anche la posizione della smile line. Il risultato è un look completamente diverso dal solito. L’Education Manager OPI per il Nord America Sigourney Nunez ama molto giocare con questo look: inizia laccando le unghie con una nuance chiara o nude, poi ne disegna con precisione l’area delle cuticole con uno smalto rosso fuoco. “L’importante”, dice Sigourney, “è che la linea sulle cuticole sia netta, altrimenti le unghie sembreranno graffiate”.

MnM’s
Le unghie “MnM’s”, che ricordano le iconiche caramelle dai mille colori, sono estremamente semplici da ricreare: basta applicare una tonalità diversa su ogni unghia rimanendo sempre entro la stessa famiglia di colori. Il look perde, così, l’“effetto arcobaleno” e diventa super chic. Per questo look, Michelle Saunders preferisce puntare sui rossi: “Mi diverto molto ad applicare un colore diverso su ogni unghia, e ora questo look è molto di moda”.

Cristalli tono su tono
Per un red look che catalizzi ogni sguardo, Jan Arnold ha il suo segreto: incastonare in una manicure total red dei brillantissimi cristalli rossi. La sua combinazione preferita? CND Wildfire e cristalli flat Ruby Red. Jan non ha alcun dubbio: “Con una manicure così, sarai sempre sotto i riflettori!”.

Leslie Henry

 

#Nailpro, #NP_style, #smalto, #nailart, #NP_gen_feb_20


Newsletter


zeroventi • Via Valprato 68 - 10155 Torino • p.i. 10222000019 • reg. imp. TO-1115102