fbpx

For Professional use only

L'arte del wellness entra nel salone nail

Benessere olistico

  • Nailpro

Alcuni consigli per portare un tocco di autentico wellness all'interno del nail studio.

 

Questo articolo fa parte del focus
Nail Wellness

 

FINO A NON MOLTO TEMPO FA, LA PAROLA "WELLNESS", O "BENESSERE", EVOCAVA BANALI IMMAGINI DI CENTRIFUGATI VERDI E SESSIONI DI YOGA. I tempi sono cambiati: secondo un'indagine del Global Wellness Institute, nell'ultimo anno la vendita di prodotti e servizi wellness ha generato un giro d'affari di 4.200 miliardi di dollari; a trainare il settore sono gli ambiti della cura della persona, del beauty e dell'antiage, con i loro 1.083 miliardi di dollari di ricavi. I numeri parlano chiaro: l'industria del benessere ha un potenziale straordinario. Secondo i report del GWI, tra i 10 rami del wellness analizzati il settore più promettente e più in salute è quella delle Spa, con una crescita del 9,8%. Certo, un centro nail non è una Spa, ma questo non significa che non possa a suo modo integrarne la filosofia e implementare il "fattore wellness" nel proprio modello di business. Quando ti occupi del benessere delle tue clienti a tutto tondo, ovvero da quando entrano in salone a quando escono, le fai sentire meglio con loro stesse; nella maggior parte dei casi, questo significa che si ricorderanno di te e delle sensazioni che hanno provato nel tuo centro, torneranno più spesso e non vedranno l'ora di raccontare la loro bellissima esperienza, innescando così un passaparola virtuoso che farà sapere a sempre più persone quanto sia speciale ciò che sai offrire.

WELLNESS: UNA DEFINIZIONE

Se dunque non si tratta solo di centrifugati e yoga, che cos'è esattamente il "wellness"?
Secondo il National Wellness Institute, quando parliamo di wellness intendiamo un processo attivo e olistico attraverso il quale le persone diventano consapevoli delle scelte da fare per ottenere una vita più soddisfacente e di successo; queste scelte abbracciano aspetti come lo stile di vita, il benessere mentale e spirituale e il rispetto dell'ambiente. Inizialmente perseguito da un ristretto gruppo di cultori, oggi questo ideale è largamente diffuso: sempre più persone si pongono come obiettivo quello di vivere una vita più sana ed equilibrata. Il benessere, oggi, è una prerogativa essenziale, una priorità e un argomento di conversazione quotidiano e più sentito che mai: la vita frenetica e piena di impegni ci rende cercatori attivi di nuovi modi per prenderci cura di noi stessi.

I saloni di bellezza sono da sempre gli avamposti del wellness: sono luoghi in cui i servizi offerti contribuiscono a rendere le persone più belle e più in armonia con loro stesse, aiutandole a raggiungere un vero stato di benessere.

WELLNESS: COME SI FA A FARLO BENE?

Naturalmente, prendersi cura di se stessi - unghie comprese - fa parte del vasto mondo del "self care". Da questo punto di vista, i saloni di bellezza sono da sempre gli avamposti del wellness: sono luoghi in cui i servizi offerti contribuiscono a rendere le persone più belle e più in armonia con loro stesse, aiutandole a raggiungere un vero stato di benessere. Malgrado questo, però, buona parte dei centri nail si concentra solo sulla quantità di servizi erogati trascurando la qualità dell'esperienza in salone; è raro che in queste realtà si decida di far leva sul "fattore wellness" nel proprio modello di business. Va detto che spesso l'istituto è un luogo molto affollato, dove si corre contro il tempo per accontentare più persone possibili nel minor tempo possibile; questa abitudine è talmente radicata che sono le clienti per prime ad aspettarsi che il servizio di manicure o pedicure sia rapido ed efficiente. Al contrario, se nei centri nail dominasse fin dall'ingresso un'atmosfera di quiete e di voglia di indugiare nella cura di sé, le clienti si renderebbero conto di trovarsi in un luogo dove poter staccare la spina e ritrovare un senso di benessere. Per farlo, un salone deve "trasudare" wellness da ogni angolo: dall'accoglienza all'arredamento, dagli aromi ai prodotti usati, dalla qualità dei servizi agli eventi organizzati al suo interno. Ovviamente, nulla va lasciato al caso: ecco cosa bisogna sapere per preparare un salone al successo.

1. Seleziona attentamente i prodotti
Rifornisci il tuo salone di prodotti dalla formulazione pulita, provenienti da aziende che abbiano a cuore il concetto di self care. Rivedi i trattamenti del tuo menù e cerca di concentrarti su quelli che promuovono il benessere di corpo e mente - come Spa manicure e Spa pedicure - e che possano regalare un momento di felicità alle tue clienti - come le nailart.

2. Educa il tuo staff
Spiega alle tue collaboratrici le ritualità e le metodologie di impiego dei prodotti wellness-oriented durante i servizi e assicurati che trasmettano questa conoscenza anche alle clienti. Durante il trattamento l'operatrice ha la preziosa opportunità di raccontare alla cliente le caratteristiche e i benefici dei prodotti che sta utilizzando e di spiegarle come fare per continuare anche a casa, tra un appuntamento e l'altro, a prendersi cura di sé.

benessere olistico1


3. Fallo sapere

Fai in modo che le clienti sappiano che le formulazioni dei tuoi prodotti hanno un INCI pulito, rispettoso della salute e dell'ambiente. Come? Comunicandolo in modo semplice e discreto: se nei trattamenti usi prodotti privi di alcuni ingredienti mettilo in evidenza sul tuo menù, segnalali con un'etichetta sugli scaffali e assicurati di averli disponibili per la rivendita; crea anche un'apposita segnaletica per l'area retail che permetta alle clienti di consultare con facilità gli ingredienti contenuti in ciascun prodotto e i loro benefici.

4. Costruisci il tuo menù dei servizi
Oltre a segnalare la presenza di INCI puliti, sul menù dei servizi dai risalto alle caratteristiche wellness di ciascun trattamento. Lasciati ispirare dal mondo delle Spa, magari partecipando ad eventi formativi a tema e prendendo spunto dagli ultimi trend in voga nei "veri" centri benessere. Questi luoghi sono una vera e propria fucina di idee; spesso i prodotti e i protocolli impiegati nelle Spa offrono spunti preziosi per personalizzare in chiave wellness i servizi sul tuo menù. Qualche esempio? Potresti ad esempio aggiungere dei rituali di respirazione o di stretching muscolare, sfruttare i benefici dell'aromaterapia, offrire delle brevi meditazioni guidate.
Puoi anche ampliare la tua offerta per rendere il tuo approccio davvero olistico e onnicomprensivo: chiedi a un'estetista di eseguire un trattamento viso mentre tu ti occupi di massaggiare mani o piedi, oppure collabora con un bar che prepari per te delle bevande arricchite da preziosi estratti vegetali. Prima di tutto, però, ascolta le tue clienti: cerca di capire cosa vogliono davvero e se hanno a cuore la propria salute interiore ed esteriore; se la risposta è affermativa significa che sono allineate con le tue idee, e che saranno sicuramente entusiaste di assaporare un livello di benessere superiore.

5. Diffondi il verbo del Wellness
Il tuo salone deve comunicare wellness alle clienti anche quando queste sono a casa propria. Usa Instagram o la tua newsletter periodica per annunciare e promuovere i tuoi nuovi servizi, le loro caratteristiche e i loro benefici, e inventa degli hashtag originali che rappresentino il tuo sforzo di essere un salone più pulito e più sicuro, o che semplicemente promuovano i nomi dei tuoi servizi benessere per mani e piedi.

benessere olistico2


6. Chiama in causa degli esperti

Il wellness è una pratica olistica a tutto tondo che va ben oltre la mera gratificazione del trattamento di bellezza. Supera la semplice "beautification": invita nel tuo salone degli esperti che possano parlare alle tue clienti di argomenti che le aiutino nel loro percorso di miglioramento, come la mindfulness, il fitness, le buone pratiche per una corretta qualità del sonno o le basi per un'alimentazione sana.

7. Offri delle gratificazioni
Tieni a portata di mano delle barrette sfiziose o dei succhi di frutta potenziati da offrire alle clienti in salone. In alternativa, fai dei gesti concreti: offri alle tue clienti un programma (gratuito) di riciclo e smaltimento smalti, che oltre a essere molto apprezzato è anche un buon modo per prendersi cura del nostro pianeta e far risuonare concretamente l'approccio olistico della tua attività. Proponi delle collaborazioni ad altri "fornitori" di wellness, non solo del mondo Beauty: pensa fuori dagli schemi e collabora con attività wellness-oriented nell'ambito di eventi locali, promozioni social e molto altro. Rivolgiti ad esempio a palestre e centri yoga, ai produttori di integratori alimentari o alle app di meditazione per aiutarti a costruire una tua community, far crescere la consapevolezza nelle tue clienti e diffondere il messaggio di benessere nel tuo salone.

8. Soprattutto, sii autentica
Il richiamo al benessere non deve limitarsi a essere un pretesto per attirare più clienti; senza un approccio autentico, difficilmente colpirai nel segno. Non fermarti alla mera comprensione di questa filosofia, del concept, degli strumenti e delle risorse che servono al tuo business: fatti garante dell'efficacia di queste pratiche aderendovi tu stessa. Se non sei tu la prima a credere fermamente nell'importanza di prendersi cura di sé, le tue clienti non saranno invogliate a seguirti. Il wellness che funziona è quello che parte da una profonda convinzione personale!

Karie L. Frost

 

Questo articolo fa parte del Focus
Nail Wellness

Gli altri articoli del Focus:

Coccole per le mani
Trattamenti di spa manicure

ad alto potere rilassante

Da salone a santuario

Un viaggio in alcuni saloni nail degli Stati Uniti che si

sono trasformati in veri e propri "santuari" del wellness

 

#wellness, #Nailpro, #NP_focus, #NP_lug_ago_20, #nailwellness


Newsletter


zeroventi • Via Valprato 68 - 10155 Torino • p.i. 10222000019 • reg. imp. TO-1115102