fbpx

For Professional use only

Viaggio tra le meraviglie del Marocco attraverso 7 NailArt

Marocco

  • Nailpro

Esistono luoghi che più di altri ci invitano a viaggiare con la fantasia: il Marocco è uno di questi. Stato più occidentale del cosiddetto "Maghreb", è una terra squisitamente mediterranea, che per molti aspetti ci ricorda il nostro Sud Italia: le tradizioni millenarie, gli edifici bassi e chiari, gli stretti vicoli, l'estrema cordialità e ospitalità dei suoi abitanti fanno sentire il visitatore immediatamente a proprio agio, come a casa. Le cosiddette città imperiali - Rabat, Fès, Meknès, Marrakech - sono mete turistiche d'eccellenza, costellate di palazzi sontuosi, meravigliose moschee, antichi siti romani e medievali. Difficile resistere, soprattutto, al fascino delle loro strade brulicanti di vita e ai loro mercati labirintici - i famosi "suq" - pieni di colori, profumi e sapori, sulle cui bancarelle dà bella mostra di sé il migliore artigianato marocchino. Nel corso del tempo, il turismo internazionale si è spinto anche fuori da queste grandi città, inoltrandosi nel Marocco più rurale alla scoperta di realtà sorprendenti, come le cooperative di produzione dell'argan e dello zafferano, tesori preziosi di questa terra unica.

 

marocco a

 

Abitato fin dalla preistoria da popolazioni berbere, che sopravvivono ancora oggi con il proprio peculiare stile di vita, il Marocco ha subito nei secoli vari movimenti di colonizzazione, che hanno contribuito a definirne il carattere variegato e multiforme. Ma è la sua stessa geografia a sorprendere per varietà: quando si pensa al Marocco - o in generale al Nord Africa -, la mente corre inevitabilmente alle classiche, suggestive vedute di tramonti nel deserto. Ma se il Sahara rappresenta indubbiamente un paesaggio caratteristico, questa terra rivela in realtà panorami multisfaccettati, che vanno dalle montagne dell'Alto Atlante alle sterminate spiagge affacciate sull'Oceano Atlantico. E nasconde anche delle vere e proprie perle, come le spettacolari cascate di Ouzoud o la particolarissima città di Ifrane: soprannominata "piccola Svizzera", è un centro famoso per lo sci invernale, ed è stata insignita dalla MBC News del titolo di "città più pulita al mondo".

 

marocco b

 

È una terra di grande cultura, quella marocchina. Basti pensare che a Fès risiede l'Università al-Qarawiyyin: fondata nell'859 da Fatima Al-Fihriyya, è stata riconosciuta dal Guinness dei Primati come la più antica istituzione educativa esistente al mondo. È una terra, inoltre, che può vantare un patrimonio artistico molto ricco: dalla Medina di Marrakech a quella di Fès, dal sito archeologico di Volubilis alla città fortificata di El Jadida, sono ben 9 le sue bellezze iscritte a patrimonio dell'umanità UNESCO, senza contare i magnifici esempi di architettura berbera sparsi lungo tutto il territorio e le storiche "riad", particolari costruzioni edificate intorno a un giardino a cielo aperto. E forse anche la cucina andrebbe annoverata tra i patrimoni marocchini più preziosi: dallo squisito tajine - cotto nel caratteristico piatto in terracotta - all'immancabile couscous, dalle tante e variopinte spezie al delizioso tè alla menta, il cibo in Marocco è più di un semplice bene di consumo: è ritualità e convivialità.

 

marocco c

 

Ecco come i nostri NailArtist hanno deciso di raccontare la loro idea di Marocco sulle unghie, tra paesaggi iconici, tradizioni antiche e richiami all'arte e alla cultura.

 

Graziella Manfrin

Graziella Manfrin

La tradizione del mehndi, il tatuaggio benaugurante all'henné per adornare mani e piedi, ha radici antichissime ma è estremamente diffuso ancora oggi in tutta l'Africa mediterranea. Graziella Manfrin, Master Pro KyLua, ne ripropone le classiche fantasie in una nailart semplice ma raffinata.


Brunella Russo

Brunella Russo

La produzione artigianale marocchina è sterminata, e include anche magnifici gioielli. Brunella Russo, Nail Trainer Ladybird house, si è lasciata ispirare per la sua nailart da un paio di orecchini etnici color turchese e blu, impreziositi da pietre dure.


Sabrina Scuccimarro

Sabrina Scuccimarro

Le ceramiche marocchine sono famose in tutto il mondo per i loro colori vividi e le fantasie geometriche dallo stile inconfondibile. La Master International Sabrina Scuccimarro riproduce un delizioso design a tema sulle unghie, declinandolo in tonalità pastello.


Claudio Capparuccia

Claudio Capparuccia

I colori caldi del deserto, il vento che miscela suoni, colori e sapori tra vicoli e mercati: Claudio Capparuccia, Nailsworld Founder e ONS Advanced Educator, evoca così il fascino dei paesaggi mediterranei marocchini, non troppo dissimili dai nostri.


Bianca Mercuri

Bianca Mercuri

La bandiera del Marocco, rossa con un pentagramma verde al centro, condensa in sé i concetti di saggezza, pace, salute e vita. Bianca Mercuri, Trainer Onyx Academy, sceglie questo simbolo come filo conduttore della sua nailart, accostandolo ai motivi decorativi del mehndi.


Michela Molinari

Michela Molinari

Grafismi semplici su uno sfondo di colori caldi e avvolgenti come l'arancione e l'ocra, che richiamano le tonalità del deserto: Michela Molinari, Nail Trainer Ladybird house, riproduce a misura di unghia le geometrie tipiche dei fantasiosi tessuti marocchini.


Attilio Sorvillo

Attilio Sorvillo

Le intricate geometrie decorative che occhieggiano da vasellame e tessuti rendono i suq marocchini un vero e proprio tripudio di colori. Attilio Sorvillo, Nail Artist Master Hypnotic Nails, rende omaggio a quelle fantasie tipiche in una nailart riccamente elaborata.



 

#Nailpro, #NP_style, #dettotraleunghie, #MichelaMolinari, #GraziellaManfrin, #SabrinaScuccimarro, #AttilioSorvillo, #BrunellaRusso, #ClaudioCapparuccia, #NP_lug_ago_20, #BiancaMercuri


Newsletter


zeroventi • Via Valprato 68 - 10155 Torino • p.i. 10222000019 • reg. imp. TO-1115102