fbpx

For Professional use only

Metodi cosmetici di antiage per le mani

Antiage per le mani

  • Nailpro

Quando si tratta di ridurre i segni visibili del tempo, gli sforzi si concentrano in particolare sulla pelle del viso - e, va detto, con i moderni metodi di medicina estetica si ottengono risultati davvero soddisfacenti. Ci sono, però, altre due aree del corpo che rivelano in modo evidente la vera età di una persona: il collo e, soprattutto, le mani. Fortunatamente, per far apparire le mani più giovani abbiamo a disposizione numerosi metodi alternativi.

SONO DUE LE AREE DEL NOSTRO CORPO CHE RIVELANO IN MODO INEQUIVOCABILE LA NOSTRA ETÀ ANAGRAFICA. E no, una di queste non è il viso: stiamo parlando del collo e delle mani. Se spesso il collo viene trattato insieme al resto del viso, raramente le mani sono l’obiettivo dei classici trattamenti antiage. Fortunatamente, però, anche per il ringiovanimento delle mani esistono trattamenti mini-invasivi e non invasivi che offrono risultati sorprendenti.
I segni del tempo sono molto visibili sulle mani perché queste sono esposte al sole in ogni momento e da ogni angolatura. Questa esposizione continua aumenta il rischio di sviluppare macchie brune (lentigo), cheratosi attiniche (lesioni cutanee precancerose) o addirittura lo stadio iniziale di un cancro della pelle (carcinoma basocellulare, carcinoma spino-cellulare o morbo di Bowen). Con l’età, inoltre, la pelle diventa più sottile, e l’intensa azione dei raggi UV, che distruggono i fasci di collagene, porta alla formazione massiccia di rughe. Si riducono anche i livelli di idratazione e grasso cutaneo, con il risultato che la cute appare più secca e ruvida.

OBIETTIVI DEL TRATTAMENTO

Gli obiettivi di un trattamento antiage per le mani efficace sono essenzialmente tre: ridurre i danni e le macchie solari, rimpolpare la pelle e aumentarne il livello di idratazione.

LASER & CO.

Per ridurre le macchie solari, il metodo di medicina estetica che ha dato più risultati - lasciando, al contempo, meno segni sulla pelle - è l’impiego del laser; tra i metodi di estetica tradizionale, invece, ricordiamo i peeling chimici e la crioterapia.
Per ridurre le cheratosi attiniche si può ricorrere al laser ablativo, a specifici peeling chimici (come quelli a base di 5-Fluorouracile o di Imiquimod) o alla terapia fotodinamica a base di acido aminolevulinico (un principio attivo fotosensibilizzante); in particolare quest’ultima - nella sua versione con lampada a infrarossi o “in daylight” - ha dato prova di un visibile ringiovanimento della pelle. Ovviamente questi metodi devono essere eseguiti da un medico estetico competente.
Per rimpolpare e ispessire la pelle assottigliata delle mani, invece, si possono sfruttare due principi: il calore e le micro-lesioni. Nel primo caso, possiamo generare calore utilizzando il laser (ablativo e non ablativo), la radiofrequenza o gli ultrasuoni focalizzati. Il successo di questi metodi è dovuto al fatto che, quando viene raggiunta una temperatura compresa tra i 42° e i 45° C, nel derma aumenta la produzione di collagene. Nel secondo caso, invece, possiamo provocare delle micro-lesioni utilizzando il laser, la radiofrequenza, il microneedling o i peeling chimici. Queste piccole ferite stimolano la rigenerazione cellulare, rendendo la pelle più compatta e tonica. I risultati migliori si ottengono combinando calore e micro-lesioni insieme, come nel caso del laser a CO2 (frazionato o ad ablazione superficiale) o della radiofrequenza frazionata ad aghi. Quest’ultima prevede l’unione di due procedure, radiofrequenza e microneedling, in un manipolo che fa penetrare in profondità degli aghi d’oro isolati con del teflon; questi vengono riscaldati fino a circa 70° C grazie alla radiofrequenza, stimolando così le strutture di collagene.

Per ridurre la secchezza della pelle delle mani si può ricorrere all'acido ialuronico, uno dei principi attivi idratanti più noti e utilizzati.

BOOSTER DI COLLAGENE

Il metodo più innovativo per rimpolpare la pelle delle mani sono le iniezioni di booster di collagene: si tratta di collagene sintetico in forma di microsfere sospese in un gel di idrossietilcellulosa, che il medico estetico inietta direttamente nel derma con delle canule non appuntite. Il gel di idrocellulosa ha una doppia funzione: funge da sostanza di trasporto del collagene e ne amplifica l’effetto filler. Il gel viene scomposto nella pelle in circa tre mesi; durante questo periodo, le microsfere stimolano i fibroblasti a produrre più collagene, cosa che rende la pelle più rimpolpata e tonica.
Per il dorso della mano (soprattutto quando è molto tendineo) si può ricorrere a infiltrazioni di acido ialuronico viscoso, oppure ad autotrapianti di adipe.

ATTIVI COSMETICI

Il ringiovanimento della pelle delle mani si può perseguire anche attraverso trattamenti cosmetici antiage. Tra i principi attivi più efficaci c’è sicuramente l’acido retinoico, il quale innesca un leggero effetto peeling continuo che rende la pelle più liscia e tonica, ma richiede una prescrizione medica e talvolta può causare irritazioni. Fortunatamente, però, esistono delle alternative meno aggressive e disponibili senza l’obbligo di prescrizione medica, come il Retinol.
Per ridurre la secchezza della pelle, invece, si può ricorrere all’acido ialuronico, uno dei principi attivi idratanti più noti e utilizzati; oltre all’acido ialuronico, hanno dato ottimi risultati l’urea, la glicerina e il coenzima Q10. Non vanno trascurati gli antiossidanti: i più potenti sono le vitamine C ed E (meglio se combinate), che riducono i danni provocati dal sole e aiutano a costruire nuovo collagene. Nei prodotti antiage si possono trovare molti altri ingredienti preziosi, tra cui amminoacidi, polifenoli ed ectoina. È anche molto importante scegliere la base più giusta, che deve essere ricca e nutriente e contenere grassi fisiologici come lo squalene.
Per prevenire la comparsa delle macchie cutanee con l’avanzare dell’età, comunque, il consiglio numero uno rimane quello di utilizzare sempre una protezione solare adeguata (almeno SPF 30), non solo d’estate ma in ogni momento dell’anno.

Hans-Ulrich Voigt

 

 

#mani, #antiage, #Nailpro, #NP_workshop, #tecnichedasalone, #NP_lug_ago_20


Newsletter


zeroventi • Via Valprato 68 - 10155 Torino • p.i. 10222000019 • reg. imp. TO-1115102