fbpx

For Professional use only

Per prepararsi al nuovo anno serve mixare l'esperienza del passato con gli stimoli di clienti e collaboratori e una dose di azzardo

L’anno volge al termine, è tempo di pianificare il futuro: quali consigli dare a chi deve programmare un anno di lavoro in un centro nail?

  • Nailpro

Per organizzare il lavoro nell’anno che sta per iniziare, molto utile può essere guardare all’anno che si sta concludendo per valutare quelli che sono stati i nostri punti di forza e di debolezza. Un’analisi il più oggettiva possibile può aiutarci a innovare in previsione dell’anno che ci attende, organizzare al meglio il lavoro e avere una clientela sempre più fidelizzata.

Non dimentichiamo che anche le clienti sono un’efficace cartina di tornasole del nostro operato. Ascoltiamo le loro richieste e necessità: potrebbero rivelarsi spunti utili per renderci sempre più competitivi e abili nell’anticipare i loro desideri. Questa analisi può portarci a rivedere il menù dei servizi che offriamo, accrescere la conoscenza di un nuovo prodotto o di una nuova tecnica che non abbiamo ancora potuto approfondire o di cui abbiamo sottovalutato l’attrattiva o l’efficacia.

A questo proposito, e in un’ottica di formazione e aggiornamento continuo, è bene richiedere al proprio concessionario, o all’ente a cui ci rivolgiamo solitamente, il programma dei corsi previsti per i prossimi mesi, così da poter definire al meglio il nostro calendario formativo e quello dei nostri collaboratori. Per quanto l’offerta dei servizi del nostro salone sia ampia e la qualità dei marchi che utilizziamo sia elevata, non sentiamoci mai “arrivate”: Il settore Nail è estremamente dinamico, l’innovazione tecnologica continua e le possibilità per rinnovarsi e migliorarsi sono molteplici.

Oltre agli stimoli che possono arrivarci dall’esterno, anche i nostri collaboratori sono una fonte importante da cui attingere spunti e riflessioni sull’andamento del lavoro. Fare una riunione di fine anno per confrontarsi può portare a migliorare l’organizzazione del lavoro, stimolare nuove proposte e idee che rafforzino quelli che sono i punti deboli del centro.

Senza rischiare di cadere in ansiogeni processi di auto-analisi, credo che una buona ricetta per prepararsi ad affrontare un nuovo anno di lavoro debba mixare al meglio l’esperienza che viene dal passato, stimoli e suggerimenti che ci arrivano da clienti e collaboratori e una dose di azzardo, per apportare delle novità con la consapevolezza di correre qualche rischio. Il tutto porterà inevitabilmente a compiere degli errori, ma questi ci serviranno per migliorarci l’anno successivo... e ne riparleremo tra dodici mesi!

 

Libera Ciccomascolo
Presidente Ladybird House

 

 

#inogninumero, #Nailpro, #opinionelibera, #vitainistituto, #NP_nov_dic_18


Newsletter


zeroventi • Via Valprato 68 - 10155 Torino • p.i. 10222000019 • reg. imp. TO-1115102