fbpx

For Professional use only

Spunti, trucchi e prodotti must have per creare NailArt tridimensionali per la notte di Capodanno

Follie di Mezzanotte

  • Nailpro

Tira fuori lo spumante e tutto ciò che di glitterato si nasconde nel tuo cassetto: è arrivato il periodo più frenetico dell’anno, quello in cui orde di clienti si riversano in salone alla ricerca del nail look più originale da sfoggiare durante la notte di Capodanno. Le decorazioni effetto 3D sono una scelta perfetta, perché anche le amanti dei design più sobri, in un’occasione di festa come questa, sono pronte a osare e non disdegnano una manicure un po’ sopra le righe. Ovviamente, una nailart tridimensionale si può realizzare in molti modi diversi: dalle piccole applicazioni alle elaborate gemme incastonate, fi no ai decori 3D in acrilico, affi nché il risultato sia impeccabile bisogna saper scegliere e padroneggiare la tecnica giusta. Se invece è l’ispirazione che manca, ci siamo qui noi! Abbiamo chiesto ad alcune tra le migliori nailartist internazionali di creare dei nail look 3D per queste feste. Ecco le loro proposte e i loro consigli per realizzarle al meglio.

1. City Nights

 

follie mezzanotte 1

NailArtist: Reina Santos

Dai un tocco selvaggio alla notte di San Silvestro! Come? Basta applicare delle mini borchie sulle unghie e anche il più scontato monocolore acquisisce subito un tocco di modernità. Proprio come nel set di unghie creato dalla NailArtist Reina Santos. Quando si scelgono applicazioni di questo tipo, Reina consiglia di lavorare con più attenzione del solito: le decorazioni appuntite, infatti, sono abbastanza difficili da applicare. Il suo strumento preferito è una “matita” dalla punta in cera che usa per prelevare le borchie e adagiarle sulla resina, il materiale che assicura il massimo dell’adesione. A proposito di resina: dal momento che, a seconda della temperatura della stanza, potrebbe asciugare anche molto velocemente, Reina suggerisce di prelevarne sempre piccole quantità e di lavorarle, poi, su aree molto ridotte. Una volta posizionate le decorazioni, Reina le incorpora al design con una passata di top coat gel, che serve anche per smussarne gli angoli più appuntiti. Attenzione, però, a non stenderlo in uno strato troppo spesso: rischieresti di appiattire il design, perdendo la tridimensionalità.

2. Bagliori glitter

 

follie mezzanotte 2

NailArtist: Lauren Wireman

Alla cliente dal gusto più minimal puoi proporre una manicure in cui l’effetto in rilievo è realizzato attraverso un sapiente uso del glitter. È il compromesso perfetto per creare un nail look tridimensionale senza rischiare però che eventuali decorazioni si aggancino da qualche parte o saltino via. Per realizzare questo look, Lauren ha usato un gel ad alta viscosità: qualunque prodotto più liquido finirebbe infatti per autolivellarsi, annullando l’effetto 3D. Anche la scelta del pennello ha la sua importanza: Lauren, qui, ha usato uno striper brush medio con le setole sufficientemente flessibili da permetterle di disegnare i ghirigori senza fatica. Quando si tratta di prelevare il glitter, il consiglio di Lauren è quello di non aver paura di “caricare” il pennello di prodotto: il decoro deve essere disegnato con un unico movimento fluido, per cui bisogna evitare di rimanere a secco nel bel mezzo della realizzazione del disegno.

3. Gemme preziose

 

follie mezzanotte 3

NailArtist: Faihra Ali

Le gemme in gel sono la soluzione perfetta per la cliente che svolge una professione manuale o che comunque usa molto le mani, ma non vuole rinunciare a un design tridimensionale: è un tipo di decoro che dona dimensione all’unghia senza però rischiare di incastrarsi da qualche parte o di cadere. Prima di creare le lussuose gemme che sono al centro del suo design, la NailArtist Fariha Ali ha laccato le unghie con due strati di gel polish nero, aggiungendo poi degli sticker dorati da usare come cornice. Ha quindi fatto gocciolare una “perla” di gel polish lilla nello spazio delimitato da ciascuno sticker, facendo poi polimerizzare. Il consiglio di Fariha è quello di usare un gel dalla finitura texturizzata: le formule dal finish cangiante, o che contengono piccole particelle riflettenti, sono perfette per conferire multidimensionalità e carattere alle gemme. Per ottenere una superficie liscia e super glossy, poi, il segreto è utilizzare un gel autolivellante e ultra viscoso. Qualora il gel polish dovesse risultare troppo liquido o scivoloso durante la lavorazione, Fariha suggerisce di stendere semplicemente il colore sull’unghia e di posizionarvi poi successivamente sopra una grande goccia di builder gel trasparente per creare l’effetto 3D. Questo tipo di design ha un doppio vantaggio: è molto facile da personalizzare, creando gemme del colore e della dimensione preferita dalla cliente e, dal momento che il “gioiello” è letteralmente incorporato all’unghia, non c’è mai il rischio che si stacchi.

"È fondamentale posizionare in modo strategico le pietre più grandi: devono essere applicate per prime e collocate o al centro dell'unghia, o vicino al giro cuticola."

4. La Signora in Rosso

 

follie mezzanotte 4

NailArtist: Paola Ponce

Il rosso, si sa, è il colore portafortuna della notte di Capodanno: perché non renderlo più accattivante con accenti metallici, come nelle proposte realizzate da Paola Ponce? Per ottenere il massimo dell’adesione, Paola consiglia di usare un builder gel e ci svela un piccolo trucco extra: chiedere alla cliente, quando ha le mani in lampada, di inclinarle leggermente per far sì che la luce colpisca e polimerizzi in modo omogeneo il prodotto nella sua interezza, compreso il gel sul quale sono incastonate le applicazioni metalliche. Anche la resina garantisce un’adesione ottimale - a patto però, precisa Paola, che la base su cui viene fissata l’applicazione sia stata perfettamente polimerizzata, bufferata e ripulita. Benché l’applicazione di per sé possa sembrare semplice, infatti, se l’adesione non è perfetta il rischio è che la decorazione cada al primo movimento brusco. Paola raccomanda infine di evitare di lasciare lati appuntiti troppo esposti, perché potrebbero indurre la cliente a stuzzicarli, compromettendo l’adesione della decorazione. Terminato il lavoro, verificane la stabilità dando un piccolo strattone alle decorazioni.

5. Art Deco

 

follie mezzanotte 5

NailArtist: Yvett Garcia

Quando a Capodanno si vuole brillare, vale una sola regola: non ci sono vie di mezzo. La NailArtist Yvette Garcia lo sa bene, e per questo si è servita di cangianti gemme extra large per creare un set di unghie ispirate agli Anni Venti, in pieno stile Grande Gatsby. Una manicure decisamente poco adatta alle clienti tradizionaliste o… maldestre! Il segreto di Yvette per fissare saldamente in posizione delle pietre così grandi? Sostituire il classico builder gel con un gel specifico per applicazioni 3D, che assicura una tenuta maggiore, e applicare della resina trasparente intorno a ogni gemma per rinforzare ulteriormente l’adesione. Un’altra operazione fondamentale è posizionare in modo strategico le pietre più grandi: devono essere applicate per prime e vanno collocate o al centro dell’unghia, o vicino al giro cuticola. Le altre pietre andranno disposte intorno alle prime, a partire dalla base dell’unghia.

 

Taylor Foley

 

 

#Nailpro, #NP_workshop, #tecnichedasalone, #NP_nov_dic_18


Newsletter


zeroventi • Via Valprato 68 - 10155 Torino • p.i. 10222000019 • reg. imp. TO-1115102