fbpx

For Professional use only

12 NailArt raccontano gli stilisti più grandi di tutti i tempi

I Grandi in passerella

  • Nailpro

L'estro degli stilisti più rivoluzionari della storia della moda veste le unghie di suggestioni sartoriali ricche di fascino.

 

Continua fino in fondo all'articolo: ti aspetta la Gallery di NailArt dedicata ai più grandi stilisti di tutti i tempi!

 

"Ma certo, ho capito: tu pensi che questo non abbia nulla a che vedere con te. Tu apri il tuo armadio e scegli, non lo so, quel maglioncino azzurro infeltrito per esempio, perché vuoi gridare al mondo che ti prendi troppo sul serio per curarti di cosa ti metti addosso. Ma quello che non sai è che quel maglioncino non è semplicemente azzurro, non è turchese, non è lapis, è effettivamente ceruleo. E sei anche allegramente inconsapevole del fatto che nel 2002 Oscar De La Renta ha realizzato una collezione di gonne cerulee, e poi è stato Yves Saint Laurent, se non sbaglio, a proporre delle giacche militari color ceruleo. E poi il ceruleo è rapidamente comparso nelle collezioni di otto diversi stilisti. Dopodiché è arrivato poco a poco nei grandi magazzini e alla fi ne si è infi ltrato in qualche tragico angolo casual, dove tu evidentemente l’hai pescato nel cesto delle occasioni. Tuttavia quell’azzurro rappresenta milioni di dollari e innumerevoli posti di lavoro, e siamo al limite del comico quando penso che tu sia convinta di aver fatto una scelta fuori dalle proposte della moda.”

L’avete riconosciuta? È una delle scene clou de “Il Diavolo Veste Prada”. Bacchettando la giovane assistente poco interessata alle questioni modaiole, Miranda Priestly, direttrice di una fittizia rivista di moda ispirata a Vogue, sbugiarda tutti coloro che amano considerarsi al di sopra delle influenze della moda. E lo fa spiegando qualcosa che gli addetti ai lavori sanno da sempre: pur manifestandosi nella luce e nel clamore delle passerelle, la moda lavora silenziosamente. Ispira, lancia spunti, diventa tendenza, si presta a reinterpretazioni che diventano tendenze a loro volta. E così, finisce per insinuarsi nei nostri armadi senza che ce ne rendiamo conto. Basti pensare al tubino nero, la “petite robe noire” inventata da Coco Chanel nel 1926 e divenuta il capo femminile per eccellenza. O all’abitudine, automatica per le donne di oggi, di studiare l’abbinamento tra un abito e i suoi accessori: fu Christian Dior il primo ad associare scarpe, borse, foulard (e smalti!) ai suoi outfit da passerella.

Due giganti della moda, Chanel e Dior, che non si amavano affatto: di lui, lei diceva “addobba poltrone, non veste donne”, accusandolo di proporre abiti antiquati e scomodi da indossare. Così diversi e diversamente rivoluzionari, avevano ragione entrambi: perché la moda è scenografia e ricercatezza, ma anche portabilità e quotidianità. A creare un nuovo e moderno equilibrio tra le due filosofie è Yves Saint Laurent, il primo a introdurre capi del mondo maschile, come il blazer e il trench, in quello femminile. Un’intuizione che, qualche anno dopo, Giorgio Armani saprà esaltare con maestria, inventando la cosiddetta giacca “destrutturata”.

D’altra parte, non c’è gusto come quello italiano. Hollywood l’aveva già scoperto negli Anni ‘20 con Salvatore Ferragamo, “il calzolaio delle stelle” che nella sua boutique vestiva i piedi delle star del cinema. Il resto del mondo non ci impiegherà molto a innamorarsi del Made in Italy. Merito del genio creativo di stilisti-personaggi capaci di metterci la faccia e diventare essi stessi leggenda: da Versace, che per le sue memorabili creazioni attingeva alla storia dell’arte, a Valentino, capace di legare per sempre il proprio nome a una precisa tonalità di rosso. E ancora Miuccia Prada, che ha reso l’azienda di famiglia un’icona mondiale dello stile, Domenico Dolce e Stefano Gabbana, che hanno portato le suggestioni della cultura italiana su tessuto, Roberto Cavalli, re della pelle e del denim in versione haute couture.

Abbiamo chiesto ai nostri NailArtist di raccontarci i loro stilisti del cuore. Il risultato? Una gallery ad alto tasso di glamour.

 

Alessandra Marchesi

Alessandra Marchesi

Intensità e delicatezza per affrescare donne forti, quasi inavvicinabili, avvolte in abiti dal taglio impeccabile: così Alessandra Marchesi, International Educator FABY, racconta Alexander McQueen, il suo designer preferito. La sua nailart si ispira a una gonna di tulle ricamato, impreziosita da una stampa a fi ori che si intravedono tra luci e ombre.


Attilio Servillo

Attilio Servillo

La cura dei dettagli, la fattura pregiata e il gusto minimal chic hanno reso Gucci un’icona mondiale della moda Made in Italy. Attilio Servillo, Master Hypnotic Nails, si lascia ispirare dai simboli e dai colori del brand e crea una nailart che ne ripropone l’essenza più autentica, fatta di contrasti sofi sticati e di una ricercatezza senza tempo.


Eleonora Bortoletto

Eleonora Bortoletto

Ispirata dalla collezione Fall/Winter 2018 di Roberto Cavalli, la nailart di Eleonora Bortoletto, Aboutluxe Educational Manager e Hand & Nail Harmony Master Educator, celebra lo spirito sexy e avventuroso delle donne di oggi. Un look aggressivo e moderno con un tocco di femminilità, proprio come lo stile del designer italiano.


Erika Visintin

Erika Visintin

Definito dal regista Franco Zeffirelli “lo stilista che ha liberato la moda dal conformismo”, Gianni Versace è stato un audace visionario. Il suo stile eclettico ed elegante viene omaggiato dalla collaboratrice Eniinails Erika Visintin con una manicure raffinata, che si sviluppa intorno a un pattern geometrico ispirato a un celebre abito della maison.


Isabella Gervasi

Isabella Gervasi

Uno dei tratti distintivi dello stile di Dolce&Gabbana è l’italianità, enfatizzata tanto nelle collezioni quanto nelle imponenti campagne pubblicitarie. La Sicilia è tra le terre d’ispirazione predilette dai due: proprio a partire dall’arte siciliana delle maioliche, la NailArtist Isabella Gervasi crea un design a tinte vivaci che ricorda stampe di successo del brand.


Ivana Gentile

Ivana Gentile

Artista e artigiano, Christian Louboutin è considerato uno degli stilisti di calzature più importanti al mondo. La sua fi rma? La suola rossa lucida delle sue décolleté super sensuali. Ivana Gentile, Master Nail Creations Italia, rende omaggio a questo dettaglio unico con un’ammaliante nailart tutta declinata nei toni del nero e del rosso, tra lacci e tacchi e spillo.


Manuela Supino

Manuela Supino

I pattern animalier sono da sempre cifra stilistica di Roberto Cavalli, che li propone spesso nelle sue collezioni. Manuela Supino, Master BrillBird, realizza una sapiente fusione di fantasie e colorazioni ispirate a un abito da sera creato dallo stilista, riproducendo sulle unghie l’affascinante varietà e la bellezza incontaminata che si incontrano nella savana.


Monica Mistura

Monica Mistura

Disegni, fantasie, colori e ispirazioni provenienti da etnie diverse rendono lo stile della giovane designer Stella Jean fortemente caratterizzato, inconfondibile. Monica Mistura, EzFlow Master Artist e Art Director Ladybird house, rende omaggio a questo astro nascente della moda con una nailart dal variopinto mood caraibico.


Monika Kolarova

Monika Kolarova

Non aveva certo paura del colore Emilio Pucci, fondatore dell’omonima casa di moda. Accostava con disinvoltura nuance pastello e toni fluo, vestendo le donne di fantasie astratte diventate la sua firma inconfondibile. Monika Kolarova, Master Estrosa, le riprende e le esalta in una nailart psichedelica nei toni iper femminili del rosa.


Stefana Franco

Stefana Franco

È un tributo ad Alexander McQueen e ai suoi iconici teschi quello realizzato da Stefania Franco, che crea un singolare contrasto tra il delicato baby boomer di sfondo e i tocchi punk rock tipici del compianto stilista britannico, creando un nail look dove coesistono provocazione, suggestione e delicatezza.


Tiziana Bellini

Tiziana Bellini

Rigato e floreale: un mix particolarmente caro a Dolce&Gabbana! E anche a Tiziana Bellini, Master Educator e fondatrice del brand che porta il suo nome, che rende omaggio al leggendario duo artistico fondendo il loro stile con il proprio: un’elegante French su unghie corte e una decorazione sfarzosa ispirata alla collezione di inizio anno del brand.

 


Valentina Bertoldi

Valentina Bertoldi

Grandi margherite colorate e pattern a tinte accese sono stati motivi ricorrenti nell’ultima collezione di Viktor&Rolf, geniale a anticonvenzionale duo olandese che si è conquistato un posto di rilievo nella moda degli ultimi 25 anni. Valentina Bertoldi, Ibd Manicurist e Ladybird house Nail Trainer, infonde il loro stile in una nailart dai colori intensi e brillanti.

 

#Nailpro, #NP_style, #dettotraleunghie, #AlessandraMarchesi, #TizianaBellini, #EleonoraBortoletto, #IvanaGentile, #MonicaMistura, #ErikaVisintin, #AttilioSorvillo, #MonikaKolarova, #StefaniaFranco, #NP_sett_ott_18, #IsabellaGervasi, #ManuelaSupino, #ValentinaBertoldi


Newsletter


zeroventi • Via Valprato 68 - 10155 Torino • p.i. 10222000019 • reg. imp. TO-1115102