home

L'Estetista Social

  • Beauty Forum

Un’estetista che lavora da sola si trova a dover affrontare ogni giorno una lunga serie di sfide: mentre cerca di organizzare al meglio il lavoro in istituto, deve anche attuare delle strategie per farsi conoscere dal proprio pubblico target e acquisire nuove clienti. In una routine tanto frenetica, sembra proprio che armeggiare con profili e pagine social sia l'ultima delle priorità. Eppure, pianificare una strategia di comunicazione social potrebbe essere proprio la mossa giusta da fare.
Oggi la maggior parte delle clienti cerca informazioni in rete - lo fai anche tu, o no? Il web è il luogo perfetto per metterti in collegamento con la tua clientela target e i social network, in particolare, si prestano straordinariamente allo scopo: ti consentono di aumentare la tua notorietà e di promuovere i tuoi servizi e i prodotti che vendi.
La maggior parte delle estetiste non dispone di grandi risorse da investire nei social: la scelta della piattaforma più adatta alle proprie esigenze diventa quindi imprescindibile per poter ottimizzare tempo e denaro e vedere effettivamente dei risultati concreti. Ma quali sono i canali social che un’estetista dovrebbe tenere d’occhio nel 2019?

I 3 social del momento

I social perfetti per un’estetista sono quelli attraverso i quali può trasmettere contenuti visivi ed emozionali e che, al contempo, offrano una gestione semplice e un impiego minimo di tempo e denaro. La top 3? Facebook, Instagram e Pinterest.
Quale sia il social più adatto per ogni tipo di centro estetico andrebbe stabilito caso per caso, tenendo conto sia degli obiettivi dell'istituto che della sua clientela target: ogni canale, infatti, offre strumenti comunicativi diversi ed è più utilizzato, in media, da diverse fasce d’età.
Con i suoi 31 milioni di utenti attivi in Italia, Facebook è il social più utilizzato in assoluto, seguito da Instagram e dai suoi 17 milioni di utenti attivi. Pinterest, invece, conta “solo” 4 milioni di utenti attivi ogni giorno, ma sembra una piattaforma molto promettente. Scopriamo insieme tutte le potenzialità di questi preziosi alleati del tuo business.

Facebook: ancora il più amato

Numeri alla mano, si può dire il preannunciato declino di Facebook non stia avvenendo poi così rapidamente: se a metà 2016 il social contava in Italia circa 28 milioni di utenti, nel 2018 è arrivato ad averne quasi 31 milioni. Contemporaneamente, però, si è osservato un progressivo “invecchiamento” dell’utenza: mentre nei suoi primi anni di vita Facebook era usato principalmente dagli adolescenti, infatti, oggi l’età media oscilla tra i 18 e i 44 anni.
Instagram è stata la vera rivelazione degli ultimi anni, arrivando a registrare in Italia circa 17 milioni di utenti attivi nel 2018. Se la tendenza continuasse in questa direzione, Instagram potrebbe scalzare Facebook dal gradino più alto del podio dei social network più utilizzati. Al contrario di Instagram, però, Facebook continua a puntare sulla condivisione di link e informazioni, una delle sue caratteristiche di maggior successo. Nel settore Beauty, Facebook rimane il social usato con più entusiasmo: è lì che gli utenti seguono più volentieri le evoluzioni in fatto di prodotti, servizi e tendenze.

Come sfruttare le potenzialità di Facebook

Per chi gestisce una pagina Facebook sono fondamentali due aspetti: disporre di una strategia di pubblicazione ragionata, fatta di contenuti diversificati, e prevedere l'utilizzo dei post sponsorizzati.
Ad oggi, infatti, il numero di persone raggiunte da un post non sponsorizzato è pressoché nulla. Se hai a disposizione un budget ridotto, la sfida è riuscire a segmentare il tuo pubblico in modo intelligente (per età, appartenenza geografica...), circoscrivendo un gruppo target per te interessante. Soprattutto in questa prima fase, quindi, la regola è solo una: provare e riprovare!
Veniamo ai contenuti da pubblicare: costruisci la tua narrazione incentrandola sia sui prodotti che utilizzi nel tuo centro, sia sui servizi che offri. È importante che i post formino una variopinta miscellanea di argomenti rilevanti per il tuo pubblico target. Ciò vuol dire: non mostrare solo prodotti, ma condividi anche consigli beauty, recensioni di prodotti che hai testato, aneddoti della vita in istituto, notizie e informazioni interessanti legate al mondo della bellezza. Non dimenticare, poi, che un social network si basa soprattutto sull’interazione: interagire con i tuoi follower è fondamentale per guadagnarti la loro fiducia e creare una community solida e affiatata.

"Interagire con i tuoi follower è fondamentale per guadagnarti la loro fiducia e creare una community solida e affiatata."

Instagram: il social sulla cresta dell'onda

Instagram è il canale perfetto per trasmettere l’immagine - o il “volto” - di un istituto di bellezza, veicolando i propri messaggi promozionali con un linguaggio prettamente visivo. Il social può vantare una community di utenti molto attiva, la cui età media è compresa tra i 14 e i 29 anni. Per costruire un profilo efficace, però, devi pubblicare regolarmente immagini e video, preferibilmente di alta qualità, accompagnandoli con testi brevi ed efficaci e hashtag rilevanti, così da invogliare i tuoi follower a interagire con te. Anche in questo caso, per aumentare le interazioni e le visite al sito web, è consigliabile sponsorizzare alcuni contenuti.
Un elemento molto coinvolgente sono le Instagram Stories, basti pensare che, da quando sono state introdotte nel 2016, il numero di utenti regolari della piattaforma è aumentato fino a raggiungere i 400 milioni in tutto il mondo. Se saprai usarle per raccontare delle “storie” vere e autentiche sulle attività dell'istituto, le Stories ti saranno molto utili per conquistare la fiducia di follower e potenziali clienti. Sono anche un ottimo strumento di indagine, grazie alle funzioni “Sondaggio” e “Domanda” (dove gli utenti possono rispondere in maniera anonima a una domanda posta da te). Un esempio di come sfruttare questi strumenti? Potresti, ad esempio, chiedere alla tua community un parere su un nuovo trattamento che stai pensando di introdurre nel tuo centro.

Instagram come canale di vendita

Se il tuo istituto ha anche uno shop online, potrebbe interessarti la funzione “Shopping” fornita da Instagram Business. Lanciato in Italia a marzo 2018, Instagram Shopping permette di mettere in evidenza (“taggare”) i prodotti in vendita sia nei post che nelle Stories; gli utenti possono vedere il prezzo e raggiungere il catalogo dei prodotti o lo shop online dell’azienda semplicemente cliccando sul tag. Anche per un istituto di bellezza, questo strumento permette di semplificare e rendere più immediata la vendita di prodotti. Un'altra risorsa a cui attingere su Instagram è il cosiddetto Influencer Marketing, particolarmente efficace in ambito Beauty. Sono molte le piccole imprese cosmetiche che scelgono come testimonial "micro influencer" non ancora troppo famose: non hanno grandi pretese economiche, ma spesso dispongono di una solida base di follower fedeli che condividono interessi simili e sono molto attenti alle novità. Un potenziale da sfruttare!

Pinterest: l'astro nascente

Sfortunatamente non esiste un social network che possa essere consigliato universalmente per ogni tipo di beauty business: ognuno deve fare la propria scelta tenendo conto delle risorse di cui dispone, dei propri obiettivi e del proprio pubblico target. C’è però una piattaforma che sta dimostrando ottime potenzialità, benché sia ancora relativamente poco diffusa: stiamo parlando di Pinterest.
Pinterest non viene considerato un social network in senso stretto, quanto piuttosto un grande motore di ricerca per immagini. Viene frequentato soprattutto da giovani tra i 14 e i 19 anni alla ricerca di idee e ispirazioni da mettere in pratica nelle loro attività. Su Pinterest gli utenti hanno a disposizione una "bacheca" virtuale tematica su cui raccogliere idee e ispirazioni sotto forma di immagini; queste, chiamate "pin", possono anche essere collegate a un sito web, generando così un traffico organico, duraturo e a costo zero direttamente sul sito.

Pinterest e il mondo Beauty

Negli ultimi tempi, Pinterest sta registrando una rapida crescita nel numero di utenti. Sta diventando sempre più interessante anche per le aziende, soprattutto grazie alle nuove funzionalità implementate. Tra queste, la più interessante è sicuramente “Shop the look”: introdotta in Italia nel 2018, permette agli utenti di acquistare i look che hanno appena “pinnato” direttamente dal sito di riferimento. Il tema della bellezza è molto popolare su Pinterest, ragion per cui il social si presta molto bene alla comunicazione in campo estetico. Sono molti, infatti, gli utenti che “pinnano” ispirazioni in fatto di make up, unghie, capelli, trattamenti e cosmetici. Meno immediata rispetto ai social tradizionali, questa piattaforma richiede un investimento di tempo maggiore rispetto a Facebook e Instagram, soprattutto all’inizio; con un po’ di impegno e di creatività, però, può regalare una preziosa visibilità al centro estetico e dare ottimi risultati, soprattutto se si punta a un pubblico giovane.

2019: cosa sì e cosa no?

Grazie al suo mix di informazioni utili e piacevoli contenuti visivi, e alla possibilità di sponsorizzare i post, possiamo ritenere con un buon margine di certezza che Facebook rimarrà uno dei social più rilevanti per gli istituti di bellezza anche nel 2019. Non va sottovalutato Instagram, però, che sta diventando sempre più importante nel panorama Beauty e che, grazie alle Stories, alle inserzioni, alla funzione “Shopping” e all’Influencer Marketing, offre degli strumenti molto utili per consolidare il brand di un centro estetico. Il consiglio generale per tutti gli istituti è, però, quello di dare una possibilità a Pinterest: la piattaforma adatta per rafforzare la propria brand identity e per veicolare traffico verso il proprio sito internet.

Video sui social: istruzioni per l'uso

I video stanno diventando un format sempre più importante, sui social, soprattutto nell'ambito delle sponsorizzazioni Facebook. Ad oggi, inoltre, sono disponibili diverse app che permettono di confezionare video creativi con un minimo impiego di tempo e denaro. Se decidi di avvicinarti al mondo del videomaking, ottimizza sempre le tue produzioni per il formato mobile. Ricorda anche di mettere dei sottotitoli e assicurati che il messaggio che vuoi trasmetere sia facile da capire anche senza audio.

 

Janina Hundhammer
Lavora per SEO-Küche dal 2017. È specializzata in Content e Social Media Marketing.

 

 

#BeautyForum, #BF_apr19, #BF_life&work, #marketing, #comunicazione, #vitainistituto


Newsletter


zeroventi • Via Valprato 68 - 10155 Torino • p.i. 10222000019 • reg. imp. TO-1115102