home

Un Soffio di Bellezza

  • Beauty Forum

Nel giorno più bello della sua vita, ogni sposa vuole apparire al meglio. D'altro canto, tutti gli occhi saranno puntati su di lei, ed è naturale che voglia presentarsi all'altare con una pelle bella e uniforme, senza imperfezioni e rughette. Non sono certo da dimenticare, però, i ruoli femminili "non protagonisti", come la madre della sposa o dello sposo: anche loro vorranno risplendere in questo giorno così bello!

Il segreto è prepararsi

Per conseguire l'obiettivo di una pelle perfetta, ci si deve preparare in maniera adeguata. Meglio quindi concordare un appuntamento per una consulenza personalizzata almeno 3 mesi prima del matrimonio, in modo da capire quali siano le aspettative della cliente, quali parti del viso la disturbano, quali aree vanno enfatizzate e cosa, invece, vada migliorato con un programma domiciliare mirato. Usa questo primo appuntamento per capire i desideri della futura sposa e cosa ha in mente per il suo giorno più bello; con queste informazioni in mano potrai sviluppare un piano di trattamento su misura per lei.

Desideri da esaudire

A volte capita che il risultato che la cliente desidera sia facilmente raggiungibile nel giro di uno o due trattamenti. Spesso, tuttavia, non è così: è il caso, ad esempio, di impurità persistenti, rughe profonde o iperpigmentazioni. Per sconfiggere questi inestetismi sono necessari dei cicli composti da almeno sei (o più) trattamenti. Un’attenzione particolare va riservata a quelle donne che non si sono mai preoccupate troppo di curare la propria pelle, e che quindi avranno bisogno di un “restauro" totale. In questi casi, un’estetista competente è in grado di combinare trattamenti diversi per preparare la pelle della sua cliente al grande giorno.

TIP
Concorda una consulenza con la sposa almeno 3 mesi prima del matrimonio per conoscere i suoi desideri e sviluppare un piano di trattamenti che le permetta di realizzarli.

Il potere dell'ossigeno

Uno dei trattamenti più in voga per la stagione dei matrimoni - che tipicamente va da maggio a settembre - è l'ossigeno-dermoinfusione. Farsi accarezzare la pelle da una leggera brezza, invece di sudare sotto pesanti maschere calde, è una cosa molto apprezzata dalle future spose. Questo metodo permette di rispondere in modo mirato ai desideri delle tue clienti e di ottenere dei buoni risultati in poco tempo, sia in caso di impurità cutanee, di rughe e rughette d’espressione o di iperpigmentazioni. Il trattamento consiste nel nebulizzare sulla pelle un cocktail di principi attivi attraverso un getto d'ossigeno ad alta pressione, garantendo così un’elevata biodisponibilità di principi attivi nelle aree trattate. Il metodo combina tre tecniche diverse in un unico trattamento (vedi box), per donare alla cliente un incarnato che le farà dire senza esitazione "sì".

Delicato ma efficace

Per appianare le linee d'espressione e le piccole rughe in zone sensibili del viso - come il contorno labbra, la fronte, il contorno occhi, l'area naso- labiale - va usata una pressione più delicata e controllata. E mentre la sposa si riprende dallo stress dei preparativi e fa il pieno di energie, la sua pelle si rigenera e recupera tutto il suo naturale splendore. I contorni del viso appaiono rimodellati e più in forma, le rughe d’espressione sono levigate e gli spazi intercellulari vengono riempiti, compattati e rimpolpati. Il tutto contribuisce a un naturale effetto lifting. Oltre ai principi attivi anti-invecchiamento, che rassodano e rimpolpano la pelle, con questo metodo puoi veicolare anche complessi antinfiammatori per lenire la cute, attivi anti-arrossamento per migliorare l'aspetto delle iperpigmentazioni e contrastare la nascita di nuove macchie, oppure concentrati detox per una purificazione profonda e intensa dei tessuti.

Anche all'ultimo minuto

Il grande vantaggio di questo trattamento? Non richiede l’impiego di agenti chimici, acidi o sostanze potenzialmente irritanti. Inoltre, è molto ben tollerato dalla pelle e non ha bisogno di un “periodo di riposo”: volendo, la cliente può esporsi all’aria aperta e al sole immediatamente dopo la seduta. Queste caratteristiche lo rendono perfetto anche per un ultimo “push-up” del viso il giorno prima del matrimonio.

In cabina e a casa

Per risultati ottimali, è bene programmare un ciclo di almeno 5-6 sedute di ossigeno-dermoinfusione della durata di circa 90 minuti, al ritmo di una alla settimana - partendo quindi un mese e mezzo prima delle nozze. È importante che la cliente sostenga e amplifichi i risultati ottenuti in cabina con specifici prodotti di autocura. Il giusto protocollo domiciliare è decisivo per il successo di questo metodo.

 

Il trattamento in tre step

Step 1: Abrasione
Parti da un’abrasione delicata ma profonda della pelle, in modo da spazzare tutto ciò che è "di troppo": accumuli di cellule morte, ipercheratosi, impurità e comedoni possono essere rimossi efficacemente con un getto d'ossigeno medioforte; il meccanismo è lo stesso dei pulitori ad alta pressione. Il risultato è una pelle fresca, morbida e dall’aspetto più giovane, pronta a ricevere sostanze intensamente rigeneranti nelle fasi successive. Una pressione maggiore permette agli attivi di essere trasportati più in profondità all’interno della cute.

Step 2: Massaggio
Nel secondo step, esegui un intenso massaggio con il getto d'ossigeno sui tessuti appena puliti. Il massaggio ha due benefici: da una parte tiene in allenamento la delicata struttura di sostegno della pelle; dall’altra, rilassa le tensioni muscolari. Se necessario, permette anche di attivare la circolazione linfatica per decongestionare aree circoscritte come il contorno occhi. Questo creerà più spazio per lo step successivo, che andrà a rimpolpare gli strati cutanei più profondi. I tessuti diventeranno così più elastici e gradualmente più tonici.

Step 3: Filler
La pelle è ora pronta per l'effetto filler. Usa un getto di ossigeno ad alta pressione per veicolare con precisione sui pori appena ripuliti un bio-siero altamente attivo, così che penetri in profondità nella pelle. Il siero riempirà gli spazi intercellulari con delle sostanze capaci di stimolare il processo di rigenerazione cutanea, rassodando e tonificando i tessuti.

 

Jutta Lucht
Formatrice con 25 anni di esperienza, fa coaching per saloni di bellezza, tiene seminari nelle scuole di estetica ed è consulente per lo sviluppo prodotto di Deynique.

 

 

#dermatologia, #BeautyForum, #BF_feb_mar19, #lasposapiubella, #viso


Newsletter


zeroventi • Via Valprato 68 - 10155 Torino • p.i. 10222000019 • reg. imp. TO-1115102