home

Come far circolare le idee?

  • Beauty Forum
Quando si sviluppa un nuovo prodotto o servizio, ci si concentra molto sulla realizzazione del progetto e si trascura la diffusione dell’idea che sta dietro, limitandone di fatto la popolarità. Parlo in questo caso del mondo del lavoro, perché questa è una rivista professionale, ma il principio è adottabile in tutte le attività a cui dedichiamo del tempo.

Con la nascita della televisione, la tecnica prevalentemente utilizzata per vendere i prodotti era circolare: si acquistava pubblicità, questa faceva aumentare le vendite, aumentavano quindi i profitti e di conseguenza si investiva di più in pubblicità. Questo modello ha perso parte della sua efficienza perché i consumatori, con gli anni, si sono trovati di fronte ad un numero crescente di scelte da compiere e ad avere sempre meno tempo da dedicarvi. L’unica soluzione possibile è stata quindi cominciare ad ignorare il continuo bombardamento di informazioni, iniziando a prestare attenzione solo ai messaggi fuori dal comune, in qualche modo eccezionali per il contenuto che propongono o per il modo in cui vengono proposti. E per “eccezionali” si intende non solo “belli”, ma anche “degni di nota”.

I consumatori possono essere divisi in tre categorie. La prima è quella dei ritardatari, quelli che adottano un nuovo prodotto o servizio per ultimi e lo fanno normalmente per imitazione, perché lo fanno tutti. La seconda categoria, che rappresenta la maggioranza, è composta da coloro che non vogliono essere i primi a sperimentare, ma aspettano per essere certi di non sbagliare. A queste persone si rivolgeva il vecchio modello di comunicazione; oggi, invece, sono loro i più abili ad ignorare i messaggi a cui sono sottoposti. La terza categoria, la più interessante, è invece composta dagli sperimentatori, coloro che amano provare nuove cose, che sono orgogliosi di essere i primi a testare le novità. Queste persone, se soddisfatte, si trasformano negli ambasciatori del vostro servizio.

Se volete che le vostre idee si diffondano, individuate tra le vostre clienti chi siano le sperimentatrici e fate in modo di comunicare con loro in modo degno di nota. Loro sono interessate a quello che dite, alle vostre novità; se sarete brave, saranno loro a diffondere il vostro messaggio.

 

Loris Sparti

#BeautyForum, #BF_feb_mar19, #inogninumero, #editoriale


Newsletter


zeroventi • Via Valprato 68 - 10155 Torino • p.i. 10222000019 • reg. imp. TO-1115102