fbpx

home

CHE COS’È LA dermatite da sudore?

Che cos'è la dermatite da sudore?

  • Beauty Forum

Se la pelle non è correttamente “areata”, i dotti escretori delle ghiandole sudoripare - il cui compito è quello di raffreddare il corpo - si ostruiscono: questo meccanismo può portare allo sviluppo di papule e/o vesciche accompagnate talvolta da prurito, un fenomeno comunemente chiamato “dermatite da sudore”. Il termine scientifico con cui ci si riferisce a questo disturbo è “miliaria” (o “sudamina”).
Esistono tre forme di questo disturbo: miliaria cristallina, miliaria rubra e miliaria profonda.
La miliaria cristallina è caratterizzata da brufoletti molto piccoli (quasi quanto la punta di un ago) ripieni di liquido; si tratta della forma più leggera di questo disturbo e generalmente scompare in poco tempo - spesso già dopo qualche giorno, o addirittura dopo qualche ora, quando cioè la condizione di calore non persiste più. Nella maggior parte dei casi non sono necessarie misure particolari e la soluzione migliore è farsi una doccia fredda.
La miliaria rubra si sviluppa a livello degli strati più profondi della pelle; compare soprattutto quando ci si trova in luoghi caratterizzati da un caldo umido che ostacola la fuoriuscita del sudore. Si formano, quindi, delle papule irritate di colore rosso, ripiene di liquido. In caso di miliaria rubra si deve cercare di limitare la sudorazione facendo una doccia fredda, o sostando per un po’ di tempo in locali climatizzati. Se il raffreddamento corporeo non fosse sufficiente, si può provare a trattare il problema ricorrendo a lozioni a base di zinco o gel rinfrescanti.
La miliaria profonda è una forma più rara e si rileva quasi esclusivamente negli adulti, generalmente dopo uno sforzo corporeo intenso. In questo caso, a essere ostruiti sono i dotti delle ghiandole sudoripare presenti nel derma, lo strato cutaneo più profondo. Ne derivano papule particolarmente estese, che possono sfociare in vere e proprie piaghe dolorose.
Nelle sue forme più lievi, la miliaria colpisce spesso neonati e bambini molto piccoli: le loro ghiandole sudoripare non sono ancora completamente sviluppate e quando si tende a coprirli e “infagottarli” più del dovuto è facile che compaiano eritemi da sudore. Fortunatamente, l’irritazione scompare così come era comparsa non appena la pelle viene lavata con dell’acqua fredda. Per scongiurare questo disturbo è bene indossare (e far indossare ai bambini) preferibilmente abiti di cotone, che favoriscono la naturale traspirazione della pelle. In questo modo, il calore può fuoriuscire più facilmente dal corpo e le ghiandole sudoripare non vengono ostruite.

 

Karin Otten
Estetista, visagista e naturopata, ha gestito per molti anni un proprio istituto. È Responsabile Estetista presso Biomaris.

 

 


Newsletter


zeroventi • Via Valprato 68 - 10155 Torino • p.i. 10222000019 • reg. imp. TO-1115102