fbpx

home

Più di un Semplice Mascara

  • Beauty Forum

Le ciglia sono fatte della stessa sostanza di cui sono fatti i capelli: come è necessario prendersi cura di questi ultimi per avere una capigliature sana e forte, lo stesso bisogna fare anche con le ciglia.
I prodotti pensati per il contorno occhi vanno benissimo anche per curare le ciglia, a patto, però, che siano adatti al tipo di pelle. In caso di pelle particolarmente grassa, ad esempio, andrebbe usato un prodotto in gel, così da non sovraccaricare l’area di ulteriori lipidi: un eccesso lipidico finirebbe per far “galleggiare” i pigmenti dell’ombretto sulla palpebra, rendendone la stesura difficile e poco uniforme. In caso di pelle secca, invece, si possono usare tranquillamente prodotti ricchi di lipidi e creme idratanti; inoltre, sono ottimi gli ombretti che contengono una dose extra di vitamina C.
Esistono, ovviamente, anche dei sieri curativi specifici per le ciglia, che vanno applicati direttamente sull’arcata cigliare. Per una scelta oculata, è bene prima familiarizzare con i prodotti e chiarire fin da subito se si desidera un siero che stimoli la crescita delle ciglia o se serva semplicemente un prodotto idratante. Nel caso in cui la cliente voglia stimolare la crescita cigliare, puoi consigliarle un siero ad applicazione stagionale, oppure proporglielo in vista di un’occasione speciale (come, ad esempio, il suo matrimonio).

Scegliere i prodotti...

La maggior parte dei prodotti professionali per le ciglia è progettata per conciliare styling e trattamento: hanno un’azione nutriente, ad esempio, i mascara che contengono cera d’api o cera candelilla, mentre quelli formulati con olio di ricino forniscono una dose extra di idratazione alle ciglia. I prodotti con olio d’oliva (idratante), allantoina (lenitiva) o tocoferolo, invece, hanno il pregio di poter essere usati tranquillamente anche da chi ha gli occhi sensibili. Un discorso a parte meritano i mascara waterproof, al cui interno si trovano (anche) ingredienti liposolubili. Ecco perché bisogna fare molta attenzione a usare questi prodotti in presenza di una palpebra dalla pelle particolarmente grassa, o dopo l'applicazione di un ombretto ricco in lipidi: a contatto con la "patina" oleosa (della pelle o dell'ombretto), il mascara può disgregarsi e sciogliersi, e il colore colare. Un vero incubo! Per prevenire questo problema, è buona consuetudine preparare le palpebre prima dell'applicazione del make up vero e proprio stendendovi un leggero strato di ombretto in polvere, così da asciugare le sostanze grasse. In alternativa, usa direttamente un mascara tradizionale: non resisterà come quelli waterproof, ma almeno non colerà a contatto con la palpebra.

...E saperli applicare

Bisogna essere rapidi, quando si applica il mascara! Una buona tecnica è applicarne più strati consecutivi molto rapidamente: se passa troppo tempo tra una passata e l’altra, il prodotto si indurirà troppo e le ciglia tenderanno a spezzarsi.
Anche le setole hanno un ruolo importante nella perfetta applicazione. Possiamo dividerle in due categorie: le setole classiche (in nylon, o altro materiale artificiale), perfette soprattutto per dare volume alle ciglia, e quelle in silicone, usate per ottenere una maggiore definizione. Queste ultime funzionano come un piccolo pettine che colora e incurva singolarmente ogni ciglio. Di base, comunque, la regola è: maggiori sono la dimensione e il volume delle setole, più prodotto vi rimarrà intrappolato e, quindi, più voluminose risulteranno le ciglia.

Alcuni produttori di mascara propongono addirittura dei workshop incentrati sulle setole e gli scovolini: piccoli strumenti dietro cui si celano tecnica di precisione, anni di ricerca e una vera e propria filosofia.

Durante lo styling, tieni presente la distanza tra gli occhi: se sono piuttosto distanziati, enfatizza soprattutto la parte interna della rima ciliare. Ovviamente, anche in questo caso va impiegata la tecnica precedente: una rapida stesura di più passate consecutive, meglio se con un scovolino molto voluminoso.

Rimozione corretta

Prima ancora dell'utilizzo di prodotti curativi, è la corretta rimozione del make up il fattore fondamentale per la salute delle ciglia. Non usare mai struccanti troppo aggressivi, che seccherebbero eccessivamente l’area facilitando, così, la rottura delle ciglia; utilizza piuttosto un remover a base oleosa, con cui puoi rimuovere senza problemi anche i prodotti waterpoof. Il mascara, ovviamente, va sempre rimosso completamente, ma questa regola vale soprattutto per chi è allergico al nickel: alcuni mascara ne contengono parecchio e, se dovessero penetrarne dei residui nella pelle, il rischio potrebbe essere di svegliarsi al mattino con gli occhi gonfi e arrossati.

 

Giovanni Fasiello
Make Up Artist Director per Reviderm, tiene anche seminari e corsi di formazione per visagisti.

 

 

#BF_feb_mar19, #BF_style, #makeup


Newsletter


zeroventi • Via Valprato 68 - 10155 Torino • p.i. 10222000019 • reg. imp. TO-1115102