fbpx

home

L'epilazione laser può presentare dei rischi connessi all'esposizione solare. Come comportarsi, dunque, nel periodo estivo?

Come conciliare epilazione laser e tintarella?

  • Beauty Forum

L'epilazione con il laser è tra i metodi più moderni ed efficaci per l'eliminazione dei peli superflui, che si avvale dell'energia termica per attaccare il bulbo pilifero e distruggerlo. È meglio sottoporsi al trattamento esclusivamente in istituti specializzati con personale qualificato; anche in questo caso, comunque, bisogna sapere che il risultato spesso non supera l'80%, migliore rispetto ad altri metodi di epilazione, ma lontano dal 100% che ci si aspetta.
Fondamentale, dopo la seduta di epilazione laser, è non esporsi al sole nelle successive 4 settimane; la pelle in questa fase è infatti molto sensibile e si rischiano eritemi, scottature e macchie cutanee. Inoltre, tra una seduta di laser e l'altra non si può fare la ceretta.
Come fare allora per non rinunciare alla tintarella durante il periodo estivo? Si può usare un cosmetico solare che intensifichi la produzione di melanina, applicandolo con continuità nell'arco della giornata e ricordandosi sempre di applicarvi poi al di sopra una protezione SPF50+. In questo modo si può ottenere un'abbronzatura intensa e duratura senza esporsi direttamente alla luce solare, evitando le controindicazioni del caso.
Va ricordato che l'epilazione laser può presentare dei rischi nel caso di pelli molto scure, perché la luce del laser rischia di colpire la cute, molto pigmentata, anziché il pelo e il bulbo pilifero. Il rischio che si corre è anche di sentire molto dolore inutilmente, senza ottenere i risultati desiderati. In questi casi, vanno consigliati metodi di epilazione alternativi.

 

Andrea De Prà
Direttore Commerciale Euracom Italia

 

 


Newsletter


zeroventi • Via Valprato 68 - 10155 Torino • p.i. 10222000019 • reg. imp. TO-1115102