fbpx

home

Epilazione con filo orientale: storia, metodi e tatuaggi

Per filo e per segno

  • Beauty Forum

Nell’ambito dei trattamenti e delle procedure di bellezza non è raro che ad affermarsi come “novità” siano tecniche tutt’altro che nuove ma che, al contrario, hanno un’origine antichissima. È il caso del cosiddetto “threading”, tecnica di epilazione nata in Persia più di duemila anni fa e praticata in Oriente e nei Paesi arabi con un filo conosciuto come “filo orientale” (“thread” è il termine inglese per “filo”). Di cosa si tratta e come mai se ne sente parlare sempre di più?

Un po' di storia

Quando una donna si imbatte per la prima volta in un trattamento di epilazione con filo orientale ha la sensazione di aver scoperto una tecnica sconosciuta e quasi magica. In molti Paesi arabi questo metodo è praticato da millenni ed è impiegato soprattutto in relazione ai riti legati al matrimonio: ancora oggi, in queste terre, le ragazze adolescenti considerano l’apprendimento del suo utilizzo un vero e proprio rito di passaggio verso l’età adulta.
Meritevole di cenno è senza dubbio la parentesi egiziana di questa tecnica. Un aspetto poco noto della cultura degli Antichi Egizi, infatti, è la profonda sperimentazione nel campo dell’applicazione del trucco sul viso maschile, soprattutto in relazione alla figura del faraone, incarnazione del dio Ra in terra. Pare che sia proprio nell’ambito del culto del faraone che si sia diffusa la tecnica di epilazione con filo.
La scoperta dell’effetto di lucentezza e soprattutto di “pulito” totale e duraturo che si riusciva a regalare al viso di coloro che si sottoponevano al trattamento - in primis il faraone - ha decretato l’immediato successo di questo sistema. Dall’Egitto, la tecnica di epilazione con filo si è diffusa di regione in regione fino a raggiungere la lontana India, per lungo tempo colonia inglese. È qui che finalmente anche gli occidentali, gli anglosassoni nello specifico, sono venuti a conoscenza del fascino e degli straordinari risultati di questa procedura. Ad aiutarne la diffusione su scala globale sono stati poi i peculiari vantaggi che questo metodo comporta: quali?

Come funziona

Questa tecnica di epilazione si esegue mediante un filo che può essere di seta oppure di cotone. In questo secondo caso, è bene assicurarsi che si tratti di cotone organico, cioè non sottoposto a trattamenti chimici di sbiancamento o colorazione, per evitare potenziali irritazioni o reazioni allergiche. In linea generale, si tende a preferire il filo di cotone a quello di seta, per un motivo molto semplice:essendo più tagliente, utilizzato da un’operatrice inesperta il filo di seta potrebbe irritare eccessivamente sia la pelle delle sue mani che la zona sottoposta a epilazione.
Una volta identificata l’area da epilare, il filo viene ritorto su se stesso in modo da creare un particolare meccanismo capace di estirpare il pelo alla radice. Esistono diversi metodi per eseguire la procedura, a seconda di quali parti del corpo si utilizzano per tenere ferme le due estremità del filo: si possono utilizzare il collo o la bocca e una mano, oppure le due mani. La seconda tecnica, quella che prevede l’utilizzo delle due mani, è sicuramente da preferire dal punto di vista igienico; l’epilazione con filo, infatti, viene impiegata perlopiù sul viso - anche se si possono trattare piccole zone del corpo -, dunque l’utilizzo di collo o bocca costringerebbe l’operatrice ad avvicinarsi troppo al viso della cliente.

I vantaggi

Il sistema presenta numerosi vantaggi rispetto ai metodi di epilazione attualmente più diffusi negli istituti di bellezza italiani. Si tratta di benefici sia tecnici che visagistici: vediamoli nel dettaglio.
Dal punto di vista tecnico, l'epilazione con filo orientale:

  • non traumatizza l'area e non crea escoriazione;
  • evita la comparsa di follicolite tipica della ceretta e/o della pinzetta;
  • indebolisce il bulbo pilifero e la peluria bionda e bianca, difficilmente trattabili con laser e/o luce pulsata;
  • è un metodo di epilazione completamente naturale che non ha alcun tipo di controindicazione;
  • a differenza dei classici metodi di epilazione, la cliente può esporsi al sole dopo il trattamento poiché la cute non viene esfoliata meccanicamente e quindi non si verificano alterazioni nella pigmentazione cutanea.

I vantaggi dal punto di visa visagistico riguardano invece l'aspetto e il design delle sopracciglia, che in questa tecnica trovano uno straordinario alleato: il filo, infatti, consente di epilare "per rette", realizzando linee molto definite e pulite e conferendo un aspetto curato e ordinato non solo alla zona sopraccigliare, ma al viso nella sua interezza.

Oltre l'epilazione: la figura dell'Eyebrow Specialist

Il panorama professionale europeo vede crescere l’esigenza di figure professionali specializzate, complice anche l’influenza dei Paesi anglosassoni. Ecco perché è nata, in My Beauty Academy, la figura dell’Eyebrow Specialist: una vera e propria specialista delle sopracciglia, il cui scopo non è estirpare peli, ma prendersi cura dell’arcata sopraccigliare dalla A alla Z.
Per operare con successo in questo ambito è necessario, in primo luogo, conoscere le regole che consentono di progettare la forma delle sopracciglia in un’ottica di valorizzazione dell’intero volto. Fondamentale è poi padroneggiare le diverse tecniche di infoltimento e definizione dell’arcata, al fine di colmare i vuoti causati da epilazioni aggressive o da patologie congenite o sopravvenute, correggendo le forme sbagliate.
Il biotatuaggio è il giusto coronamento di un servizio di progettazione ed epilazione con il filo. Il trattamento consiste nel pigmentare la cute e i peli con una tintura a base di henné, in modo da creare una sfumatura simile a quella realizzata con il make up ma dalla durata decisamente superiore (2-3 settimane), velocizzando così il rituale di bellezza dedicato alle sopracciglia.
Design preliminare delle sopracciglia, epilazione con filo e biotatuaggio: l’unione tra queste tre tecniche rivoluziona il concetto di eyebrow design. Sull’onda della crescente richiesta, My Beauty Academy ha ideato un percorso formativo dedicato all’apprendimento e alla combinazione di questi metodi, dando il via a una tendenza destinata ad affermarsi sempre di più.

 

Julka Bedeschi
Cofondatrice e socia della My Beauty Academy di Torino.

 

 


Newsletter


zeroventi • Via Valprato 68 - 10155 Torino • p.i. 10222000019 • reg. imp. TO-1115102