fbpx

home

Trattamenti detox: semplice moda o vera fonte di benessere?

Depurarsi naturalmente

  • Beauty Forum

Parlare di “effetto detox” significa, prima di tutto, partire dalla domanda: da cosa dobbiamo disintossicarci? Un’alimentazione squilibrata, eccessivi carichi di stress, una vita sedentaria e l’iperacidità sono alla base dell’accumulo di sostanze nocive nei tessuti connettivi e nelle cellule del nostro organismo; ne consegue un rallentamento dei naturali processi metabolici che interessa anche la pelle la quale, “intossicandosi”, diventa impura. Per risolvere questo problema, si ricorre oggi al cosiddetto "detoxing" (termine inglese che significa “disintossicare”), ovvero a quelle tecniche e accorgimenti (che vanno dall’alimentazione alle abitudini quotidiane) con cui espellere sostanze nocive e scorie dal nostro corpo. A questo fine, può essere utile combinare un programma di depurazione a trattamenti Spa specifici.

Una dieta bilanciata

Quando l'obiettivo è depurare l'organismo, un fattore che non bisogna assolutamente trascurare è l'alimentazione. Il primo passo dovrebbe essere rinunciare al consumo di alcol, nicotina e caffeina e, contemporaneamente, ridurre il consumo di proteine animali, farina bianca, zuccheri raffinati e cibi lavorati, sostituendoli con alimenti vegetali e non lavorati. Alcune procedure detox prevedono addirittura un periodo di rinuncia ai cibi solidi, in modo da semplificare la digestione, accelerare il metabolismo e favorire il processo con cui i grassi vengono bruciati. Per espellere più velocemente le tossine e ridurre il tasso di acidità dell’organismo, l’assunzione di liquidi è infatti essenziale: l’ideale sarebbe bere ogni giorno almeno 2-3 litri di acqua naturale priva di anidride carbonica. Consiglio extra: per un’ulteriore azione drenante, sono perfetti infusi o decotti a base di ortica, zenzero e coriandolo.

TIP
L’intossicazione dell’organismo dovuta a stress, sedentarietà e comportamenti alimentari errati è sicuramente un disturbo legato alla vita moderna, ma non è l’unico. Un altro problema della nostra epoca è rappresentato dall’inquinamento ambientale che, oltre a essere nemico della salute, ha notevoli conseguenze anche sull’invecchiamento cutaneo. Ecco allora che, di pari passo con i trattamenti detox, sta emergendo il trend dell’“anti-pollution”, che mira a depurare l’organismo non dalle scorie prodotte “internamente”, ma da quelle assorbite tramite l’ambiente che ci circonda. Perché non abbinare i due percorsi in istituto, predisponendo dei pacchetti ad hoc?

Disintossicazione digitale

Una procedura disintossicante molto apprezzata ultimamente è quella che prevede una temporanea rinuncia all’utilizzo di qualunque mezzo di comunicazione digitale e di qualunque tecnologia elettronica, dalle e-mail ai social network. Si stima che, grazie ai moderni device, ben il 77% dei lavoratori di oggi sia reperibile oltre l’orario d’ufficio; questo ha portato a una commistione sempre più fitta tra vita lavorativa e vita privata, con ripercussioni psicofisiche evidenti, che vanno dal calo del rendimento al vero e proprio esaurimento nervoso. L’utilizzo compulsivo di smartphone e tablet non affatica solo il nostro cervello, ma anche ossa, muscoli e articolazioni: non è raro, ad esempio, che chi vive una quotidianità molto “digitalizzata” soffra di torcicollo. Secondo alcune teorie, affinché la disintossicazione sia efficace è assolutamente vietato l’utilizzo di qualunque dispositivo elettronico per un determinato periodo di tempo: l’astinenza temporanea aiuterà a ricaricare le batterie del corpo e della mente.

Stimolare il flusso linfatico

Dal punto di vista del trattamento corporeo, una procedura particolarmente efficace a fini disintossicanti è il linfodrenaggio manuale. Ricorda, però, che per eseguire questo tipo di trattamento è necessario essere un massaggiatore qualificato, un medico empirico o un osteopata. Una seduta di linfodrenaggio prevede il trattamento dei linfonodi con una combinazione di movimenti ampi e circolari di diversa intensità.
Procedimento: Una seduta di linfodrenaggio manuale è solitamente accompagnata dall’utilizzo di oli essenziali intiepiditi a base di ingredienti vegetali puri (come il tè verde), che stimolano ulteriormente il sistema linfatico e aiutano a eliminare le sostanze di scarto attraverso la pelle. Offri una pacchetto detox completo: di base, è consigliabile sottoporsi almeno due volte l’anno a un ciclo di trattamenti composto da 12 sedute di linfodrenaggio effettuate a distanza di tre giorni l’una dall’altra.

 

Cledyson N. Da Silva
È Spa Manager presso la "Aiyasha Medical Spa" di Monaco, centro specializzato in trattamenti per la pelle e laserterapia.

 

 


Newsletter


zeroventi • Via Valprato 68 - 10155 Torino • p.i. 10222000019 • reg. imp. TO-1115102