fbpx

home

Cosa fare e cosa non fare per coinvolgere i tuoi follower durante una diretta sui social

Buona la prima

  • Nailpro

VAI OLTRE IL CLASSICO VIDEO. Oggi, per coinvolgere i tuoi follower e tenerli letteralmente incollati alla tua pagina, niente funziona meglio delle dirette web: da Facebook Live a Instagram Live, da Snapchat a Periscope, sono diversi i social e le app che ti permettono di realizzare veri e propri live show dal tuo centro. Le dirette sono un modo per mantenerti ancora più in contatto con i tuoi seguaci, fornendo loro contenuti unici e aggiornamenti in tempo reale: in altre parole, offrendo un assaggio del tuo mondo. Si tratta di quello che qualcuno ha battezzato “moment marketing”, una strategia che consiste nel mostrare in diretta a chi ti segue uno spaccato delle tue giornate in un’ottica di fidelizzazione.
I professionisti nail di tutto il mondo sfruttano ormai regolarmente gli strumenti che i social network hanno da offrire. Tra questi ci sono le dirette, che permettono alle tue clienti di conoscerti meglio e ti offrono l’opportunità di mostrare la personalità del tuo salone a un pubblico potenzialmente molto vasto. I live sono utilizzati dai professionisti anche quando partecipano a eventi, fiere di settore o sfilate di moda, oppure per pubblicare tutorial e demo; in pratica, puoi fare una diretta per qualunque attività che reputi interessante e divertente per il tuo pubblico. Il live streaming è uno strumento relativamente semplice, ma ha le sue regole: ecco qualche consiglio per realizzare dirette accattivanti ed efficaci.

Preparare il set

Quando decidi di fare una diretta, devi prima di tutto assicurarti di disporre dell’equipaggiamento adatto. È importante, in primo luogo, che la risoluzione della trasmissione video sia adeguata: investi quindi in un dispositivo che abbia una fotocamera ad alta risoluzione e preoccupati dell’illuminazione, aggiustandola in modo che valorizzi al meglio il “set” della diretta. Quando avrai preparato l’attrezzatura, sistemala in un punto stabile: non devi far venire il mal di mare ai tuoi spettatori!
Un’altra cosa importante da controllare è la connessione WiFi, perché qualunque interferenza potrebbe condizionare la diretta, vanificando i tuoi sforzi e facendoti perdere visualizzazioni. Anche se è già connesso, un dispositivo con accesso a internet (che sia uno smartphone, un tablet o un computer) ricerca continuamente nuove reti WiFi a cui agganciarsi; questo può causare un rallentamento nella velocità del segnale, compromettendo l’intera diretta. Sistemati il più vicino possibile al router (se puoi, collocalo dalla parte opposta del tavolo rispetto a dove stai riprendendo) e controlla che non ci siano cavi attorcigliati o che potrebbero staccarsi facilmente durante la ripresa.
Per sicurezza, fai un test prima della diretta: controlla il suono, le luci e la connessione, e prima di iniziare chiudi tutte le applicazioni aperte. Assicurati di avere tutto pronto almeno 15 minuti prima dell’inizio, e sii puntuale!

"Nessun live può dirsi veramente completo senza un saluto cordiale agli spettatori e una sequenza in cui li ringrazi per aver partecipato."

Motore, Azione!

Quando vai in diretta, la prima cosa che devi fare è specificare chiaramente il motivo per cui stai facendo il video (se, ad esempio, si tratta di una demo o di un evento aziendale); tienilo a mente durante tutta la diretta, e non tirarla per le lunghe più del necessario. Se trasmetti una demo, rendila interessante e semplice, soprattutto se è una delle prime che fai: probabilmente il tuo pubblico sarà alle prime armi e proporre qualcosa di troppo complicato rischierebbe di farti perdere visualizzazioni. Procedi invece con calma e cerca di essere sempre incoraggiante e divertente, intrattenendo oltre che informando.
Un altro elemento chiave per una buona diretta è l’interazione con il pubblico: nessun live può dirsi veramente completo senza un saluto cordiale agli spettatori e una sequenza in cui li ringrazi per aver partecipato. Durante demo e tutorial, invita i tuoi spettatori a postare nei commenti le loro domande: è un metodo rapido e semplice per chiarire i loro dubbi, e darà loro la sensazione di trovarsi davvero con te durante l’apprendimento. A questo punto sorge spontaneo un interrogativo: come si può eseguire la dimostrazione e contemporaneamente prestare attenzione ai commenti e alle domande che arrivano? Non si può; il rischio è di creare confusione, finendo per fare male l’una e l’altra cosa. Se ti è possibile, chiedi a qualcuno di tenere d’occhio i commenti e di riferirti le domande più interessanti, così che tu possa rispondere in diretta mentre continui a lavorare.
Gli esperti raccomandano anche di fare una copia del video, così da poterlo archiviare sul tuo sito o sul tuo profilo e renderlo accessibile anche a chi volesse fruirne in un altro momento.

Costruirsi un pubblico

Per un live streaming di successo servono due attori principali: tu e il tuo pubblico. Come si fa a programmare una diretta in modo che generi il massimo delle visualizzazioni? Studia le fasce orarie in cui i tuoi follower sono potenzialmente più liberi e più attivi sui social, puntando ad esempio all’ora di pranzo o a quando finiscono di lavorare. Ricorda: molte professioniste delle unghie lavorano fino alle 18 o alle 19 e hanno il giorno libero di domenica o di lunedì.
Valuta accuratamente quale social usare (se Instagram, Periscope, Facebook…) a seconda delle tue esigenze. Facebook, ad esempio, ti dà la possibilità di connetterti con diverse generazioni di utenti in un colpo solo e di salvare i tuoi video una volta trasmessi, così da poterli riguardare e fare un lavoro di post-produzione. C’è però un lato negativo: gli algoritmi che governano la piattaforma filtrano i post che pubblichi in modo che appaiano solo a quegli utenti che interagiscono di più con te. Ciò significa che, anche se hai 500 amici, vedrai probabilmente i post solo di 50 o 100 di loro, e ovviamente la stessa cosa succede al contrario. Per fare in modo che i tuoi contenuti raggiungano il più alto numero di utenti possibile, mantieni viva la tua pagina postando regolarmente contenuti e invitando i tuoi follower a rimanere sempre aggiornati cliccando su “Segui” oltre che su “Mi Piace”. Tieni traccia del tuo pubblico in modo scrupoloso. Facebook ti aiuta in questo, segnalandoti con delle notifiche l’identità di chi sta guardando la diretta, permettendoti di tracciare l’informazione e di mandare inviti selezionati al successivo live streaming che realizzerai. Promuovi le tue dirette via messaggio privato o e-mail, sollecitando i tuoi contatti a fissarsi l’appuntamento in agenda, e pubblica post cadenzati nel tempo per ricordare a chi ti segue giorno e ora della diretta. Crea un clima di attesa intorno al live; potresti, ad esempio, pubblicare la foto di una nailart accompagnata dall’invito: “Alle 14 in diretta ti spiego come farla!”. Assicurati, poi, che ogni invito e comunicazione ai tuoi follower sia “brandizzata” con il tuo logo o altre immagini che riconducano a te, così i tuoi spettatori non scambieranno i tuoi messaggi per spam.
Ricorda che non puoi mai conoscere veramente chi ti sta guardando: non puoi sapere quali siano le sue necessità, o quali siano le sue conoscenze, quindi assicurati di presentarti sempre al meglio. Live streaming ben fatti e di successo possono contribuire a farti conoscere nel settore, dando nuovo impulso alla tua carriera. Senza tralasciare un altro aspetto importante: metterti alla prova davanti alla telecamera ti aiuterà a prendere consapevolezza di quello che sai fare e di quanto vasta sia la rete dei tuoi follower.

 

Katie O'Reilly

 

 


Newsletter


zeroventi • Via Valprato 68 - 10155 Torino • p.i. 10222000019 • reg. imp. TO-1115102