fbpx

home

Sali di Epsom e fitoestetica per modellare il corpo con dolcezza

Modellamento naturale

  • Beauty Forum

C’è stato un tempo in cui sembrava proprio che, per ottenere un corpo snello e armonioso, fosse necessario ricorrere a diete super rigide e a massacranti sessioni di workout in palestra; per fortuna, questo tempo è durato poco ed è stato soppiantato con successo da metodiche di body-shaping più dolci e naturali, che mettono in cima alla lista delle priorità il rispetto del corpo e del suo delicato equilibrio fisiologico.
L’ultima novità, da questo punto di vista, è rappresentata dal rivoluzionario metodo Osmode, che unisce le proprietà dei sali di Epsom alla fitoestetica per rendere il modellamento del corpo non solo efficace, ma assimilabile a un vero e proprio trattamento relax.

I sali di Epsom

Quello che viene chiamato sale di Epsom, dal nome della cittadina inglese di origine, altro non è che magnesio solfato. Ricco di principi attivi naturali concentrati, è un prodigioso esfoliante e, grazie alla sua capacità di rilassare e distendere i muscoli, è l’ingrediente chiave di molti rituali benessere. Un toccasana contro inestetismi e stress, ma anche un farmaco naturale - viene usato, ad esempio, come lassativo e per combattere i sintomi dell'influenza - e utilizzato persino nel giardinaggio come fertilizzante naturale.

Ossigenazione e depurazione

Nato da 25 anni di studio ed esperienza sul campo, il metodo Osmode garantisce, in soli 4 step e senza il ricorso a interventi chirurgici o prodotti aggressivi, la perdita di almeno una taglia. Impossibile? Non se si parte dalle premesse giuste.
Il sistema poggia infatti le basi sui principi fondamentali di ossigenazione e depurazione dei tessuti, condizioni indispensabili ai fini del modellamento del corpo. Il meccanismo su cui si sviluppa il metodo è molto semplice: il trattamento sfrutta il processo osmotico di passaggio di elettroliti dall’interno all’esterno della pelle e viceversa. A stimolare questo passaggio, il sale di Epsom (o magnesio solfato) che, tra le altre cose, depura il tessuto connettivale, riossigena, disinfiamma e, soprattutto, si rivela portentoso nel ridurre le congestioni tipiche della Panniculopatia Edemato Fibroso Sclerotica - ovvero l’odiatissima cellulite. Il metodo, studiato per intervenire in particolare sugli inestetismi di gambe e addome, si avvale di protocolli strutturati in 4 step:

  1. Fase preparatoria di mineralizzazione
    Dopo la diagnosi estetica e dello stile di vita della cliente, il corpo viene reso più permeabile e idratato affinché il microcircolo capillarizzi bene anche in superficie e sia adeguatamente predisposto a eliminare le scorie.
  2. Fase di depurazione
    Le scorie sottocutanee vengono “mosse”, si mobilitano i micronoduli, i macronoduli e le aree fredde e si stimola la microcircolazione sottocutanea. In questa fase è imperativo apportare una maggiore idratazione interna e integrare gli effetti della seduta con il trattamento domiciliare.
  3. Fase di drenaggio
    Si esegue il drenaggio profondo con osmosi-ossigenazione interna, spiegandone i meccanismi di funzionamento alla cliente e coinvolgendola così in prima persona. In questa fase viene offerta l’esperienza unica della Float Room - la vasca di deprivazione sensoriale - che regala un momento di rigenerante relax.
  4. Fase di modellamento
    A questo punto, il corpo è pronto per essere modellato. In questa fase si opera la cernita dell’apparecchiatura a seconda della tipologia di cute. La quinta, importantissima fase è quella del mantenimento: è fondamentale saper spiegare alla cliente l’importanza della continuità e verificare periodicamente l’uso corretto e i risultati del trattamento domiciliare.

Un approccio "dolce"

La peculiarità di Osmode sta nella combinazione tra un approccio dichiaratamente “soft” e risultati “strong”, visibili e misurabili. La valorizzazione della componente “relax” rende il trattamento confortevole, escludendo con decisione il ricorso a diete forzate o allenamenti snervanti in quanto, nel pieno rispetto di ciascuna individualità, aiuta il corpo a depurarsi, a far defluire i liquidi in eccesso e a riattivare la microcircolazione.
Se è vero che un regime alimentare adeguato e il movimento fisico regolare ci aiutano a rimanere snelli e in forma “dall’interno”, infatti, il ristagno di sostanze di scarto, linfa e liquidi extracellulari nel sottocute è un problema che va preso inevitabilmente “dall’esterno”, con interventi di drenaggio e depurazione mirati. Risultato? Il corpo è più leggero fin dalla prima seduta, e la cute riceve una sferzata di vitalità.

 

Michela Bonetti
Estetista, operatrice shiatsu e tuina, studiosa di naturopatia e medicina antropofiscica, da 25 anni si dedica al benessere della persona. Dirige il centro Seta Nature & Wellness a Darfo Boario Terme (BS).

 

 


Newsletter


zeroventi • Via Valprato 68 - 10155 Torino • p.i. 10222000019 • reg. imp. TO-1115102