fbpx
Una Interessante Opportunità

Una Interessante Opportunità

  • Beauty Forum

SAB - Corso Somministrazione Alimenti e Bevande
I clienti sono maturi e pronti ad abbinare l’integratore alimentare a completamento della beauty routine esterna. Perché lasciare questo mercato alla concorrenza?

Spesso le estetiste mi pongono questa domanda: “… se offro solo la tisana, devo comunque avere la licenza per la somministrazione degli alimenti?”. Ebbene, la risposta è: SÌ. A tal proposito, sull’argomento il legislatore si è pronunciato più volte e ha aggiornato la norma. La legge precedente, detta REC (Registro Esercenti Commercianti), è stata evoluta nella nuova SAB (Somministrazione Alimentazioni Bevande) che ne prevede l’obbligo di adesione per qualsiasi operatore (artigiano o commerciante) che tratti prodotti alimentari nell’ambito della propria attività. La norma non va invece confusa con le disposizioni HACCP, che riguardano la manipolazione e l’elaborazione degli alimenti per la preparazione delle pietanze (bar e ristoranti).

Alla luce di quanto sopra, per evitare ogni vertenza con gli enti di controllo, consiglio vivamente ai titolari di centro estetico/benessere di dotarsi dell’abilitazione SAB per due ragioni: una di sicurezza, legata alla somministrazione delle tisane o altre bevande ai clienti (anche se il prodotto offerto non è oggetto di vendita) e in secondo luogo per creare anche una nuova fonte di business. I clienti sono maturi e pronti ad abbinare l’integratore alimentare a completamento della beauty routine esterna. Le perle di carota per i solari, l’olio di germe di grano per la vitamina E, la lecitina di soia per depurare, il fieno greco per rassodare, collagene contro le rughe, oligoelementi contro i radicali liberi sono prodotti affermati e radicati nelle consuetudini dei nostri clienti e sempre più ricercati anche dai millenials. Perché lasciare questo mercato alla concorrenza?

Tutte le Regioni sono dotate del proprio piano formativo che prevede una certa quantità di ore in presenza, ma recentemente anche la possibilità di frequentare il corso on-line a distanza. Il quadro normativo è chiaro, le possibilità didattiche facilitate, i costi sono nell’ordine di qualche centinaio di euro. Cogliere l’occasione per aumentare la sicurezza della propria attività ed essere pronti a nuove occasioni di business non è mai stato così alla portata di mano

 

Roberto Paladin
General Manager MEI

 

#BeautyForum, #inogninumero, #percorsiolistici, #BF_dic20_gen21


Newsletter Beauty Forum


zeroventi • Via Passalacqua 4 - 10122 Torino • p.i. 10222000019 • reg. imp. TO-1115102