fbpx

Comunica con Beauty Forum

Oli per il viso

Liscio Come l’ Olio

  • Beauty Forum

Oli per il viso – Sono diventati una parte importante del mondo del beauty e stanno vivendo una popolarità mai vista: sono gli oli per il viso, prodotti molto versatili e adatti a diversi utilizzi, anche come booster di principi attivi. Soprattutto, però, li possono usare tutti! L’importante è scegliere il prodotto più adatto al proprio tipo di pelle.

Non è un caso che gli oli per il viso stiano vivendo un momento di grande popolarità: sono perfetti per rafforzare la naturale barriera protettiva cutanea e per fornire alla pelle - in particolare quella secca - principi attivi e acidi grassi essenziali. Il prodotto perfetto sia per il giorno che per la notte, e perfino come fondotinta!
Non è vero, però, che chi ha la pelle grassa non dovrebbe usarli: basta fare attenzione alla composizione dell'olio scelto.

liscio come olio1In caso di pelle che si irrita e si arrossa facilmente è consigliabile scegliere un olio privo di additivi e profumazioni.

 Tip 

Gli oli per il viso sono anche dei meravigliosi struccanti, soprattutto in caso di make up occhi waterproof. Basta inumidire la pelle prima dell’applicazione e rimuovere delicatamente il trucco con l’aiuto di un dischetto di cotone.

Quale Olio?

Gli oli perfetti per le pelli grasse e che tendono a sviluppare impurità sono quelli ad azione sebo-regolatrice, come l’olio di argan, di vinaccioli, di canapa e di jojoba: non ostruiscono i pori e hanno un effetto antinfiammatorio. Con questi oli, la pelle riceve un segnale che le comunica che la quantità di sebo sulla superficie è sufficiente. Risultato: l’incarnato è meno lucido e si attenuano brufoli e impurità.

Quando si sceglie un olio per la pelle grassa, è importante assicurarsi che sia “non comedogenico” - ovvero, che non ostruisca i pori e non favorisca la comparsa di pustole e punti neri.

Solitamente la pelle secca e desquamata diventa più tesa dopo la detersione, e usare un olio viso per la pelle secca (ricco di acidi grassi essenziali e lipidi) può aiutare a ridonare al mantello idroacidolipidico le sostanze di cui è carente. Un olio vegetale, inoltre, permette di trattenere l’idratazione nella pelle più a lungo rispetto a una normale crema idratante.

La pelle sensibile, quando viene sollecitata, spesso reagisce con arrossamenti, irritazioni e prurito. In questo caso, bisognerebbe usare un olio per il viso privo di additivi e profumazioni e che abbia un’azione calmante e lenitiva.

In caso di pelle matura ed esigente, usando l’olio giusto si possono minimizzare meravigliosamente rughette e linee d’espressione. La pelle, inoltre, risulterà più rimpolpata e compatta e risplenderà di nuova luce. Per un’azione particolarmente intesa, si può usare un olio con vitamine C ed E. 

Oli Vegetali

Suddividiamo gli oli vegetali in tre categorie:

Gli oli che contengono più del 50% di acidi grassi insaturi, caratterizzati da una texture molto leggera e adatti all’impiego sulle pelli grasse e impure. Tra questi ci sono l’olio di semi di melagrana, l’olio di semi di sambuco, l’olio di semi di ribes nero e l’olio di cinorrodo di rosa canina.

Gli oli che contegno tra il 20 e il 50% di acidi grassi insaturi non vengono assorbiti velocemente come quelli precedenti e forniscono alla cute una quantità maggiore di lipidi. Sono particolarmente indicati per le pelli da normali a miste. Tra questi ci sono l’olio di semi di girasole, l’olio di vinaccioli, l’olio di noci (ottenuto dalla spremitura dei gherigli) e l’olio di germe di grano. 

Gli oli che contengono meno del 20% di acidi grassi insaturi vengono assorbiti molto lentamente dalla pelle e sono particolarmente indicati per la cute secca e stressata. I più noti sono il burro di karité, l’olio di avocado, l’olio di jojoba, l’olio di mandorle e l’olio di oliva.

GLI OLI PER LA PELLE GRASSA

  • Olio di argan: allevia acne, pustole e impurità ed è ricco di vitamina E, antiossidanti e acidi grassi insaturi. Ha, inoltre, un’azione antibatterica e lenitiva.
  • Olio di canapa: ha un’azione antinfiammatoria e antisettica e, grazie al cannabidiolo, favorisce la rapida guarigione dei brufoli.
  • Olio di jojoba: sebbene contenga una bassa percentuale di acidi grassi insaturi, aiuta la cute a regolare la produzione di sebo; è, inoltre, antinfiammatorio e dona alla pelle una dose extra di nutrimento.
  • Olio di cinorrodo di rosa canina: perfetto per nutrire la pelle infiammata e mista e aiuta ad alleviare i segni lasciati da cicatrici e brufoli.
  • Olio di vinaccioli: è un olio non comedogeico che penetra velocemente nella pelle e aiuta a far apparire i pori più fini.

GLI OLI PER LA PELLE SECCA

  • Olio di avocado: contiene acidi grassi omega 3 e vitamine A ed E. Stimola, inoltre, la sintesi cellulare.
  • Olio di cocco: quest’olio, dall’alto contenuto di acidi grassi saturi, lenisce la pelle irritata e contribuisce a ridurre rughe e iperpigmentazioni.
  • Olio d’oliva: ha un’azione idratante e, grazie alle vitamine A ed E, migliora l’elasticità della pelle.

Non è vero che chi ha la pelle grassa non dovrebbe usare degli oli per il viso: basta fare attenzione alla composizione dell'olio scelto.

liscio come olio1Da quella secca a quella grassa, da quella impura a quella matura, c’è un olio perfetto per le esigenze di ogni tipo di pelle.

Utilizzo

Gli oli per il viso possono essere utilizzati in molti modi. Il più noto è l’applicazione pura ma, in questo caso, è importante assicurarsi che venga massaggiato sulla pelle umida e, soprattutto, dopo averla detersa con un tonico apposito: se l’olio viene semplicemente steso sulla pelle senza nessuna accortezza, non potrà fare nulla.
Se viene aggiunta dell'acqua, invece, si forma un’emulsione spontanea nella quale gli emulsionanti cutanei combinano i due prodotti, cosa che consente di massaggiare meglio l'olio sulla pelle. Inumidire il viso, quindi, è un must!
Un altro vantaggio degli oli è che si possono mescolare alle creme giorno o notte, oppure a un siero specifico per il proprio tipo di pelle.

liscio come olio1Per un effetto extra glow, mescola una goccia di olio per il viso al fondotinta.

Trend

C’è un nuovo trend che si sta timidamente affacciando nel mondo del beauty: si tratta dei “tinted face oils”, degli oli viso colorati - a metà strada tra make up e prodotto skin care - che promettono di svolgere la funzione di fondotinta e olio viso insieme. Hanno alla base un olio vegetale (come quello di jojoba o di avocado) a cui, poi, vengono aggiunti ingredienti minerali come acido silicico, mica, ossido di alluminio, biossido di titanio e, naturalmente, ossidi di ferro. Si tratta di un prodotto anidro e oleoso e, data la presenza di oli vegetali lavorati, solitamente ha una texture ultraleggera e molto lavorabile. Per ottenere una copertura da leggera a media, si consiglia di applicare l’olio con l’aiuto di un pennello.
Questo tipo di prodotto, ovviamente, è indicato per chi ha una pelle da normale a secca, in quanto dona alla pelle un delicato effetto luminoso anche quando viene opacizzata con la cipria.

EFFETTO GLOW

Per un extra glow, mescola una goccia di olio per il viso al make up: la pelle diventerà ancora più luminosa e risplenderà per tutta la giornata.
L’olio per il viso può essere usato anche come booster sotto una maschera. In questo caso, massaggia 10-15 gocce di olio sulla pelle umida prima di applicarvi la maschera (specifica per il tipo di pelle): i suoi effetti saranno intensificati e i principi attivi dell’olio arriveranno più in profondità.

 

Stephanie Seng
Estetista e skin expert, dirige il suo istituto di bellezza vicino a Friburgo, in Germania.




#BF_beauty&care, #BeautyForum, #BF_feb_mar21, #viso


Newsletter Beauty Forum


zeroventi • Via Passalacqua 4 - 10122 Torino • p.i. 10222000019 • reg. imp. TO-1115102