fbpx

Comunica con Beauty Forum

Pianificazione del budget

Che Almeno ne Valga la Pena!

  • Beauty Forum

Pianificazione del budget – Hai un’agenda piena di clienti ma i tuoi profitti sono comunque bassi? Non sei la sola, purtroppo, ad avere questo problema! Le cause possono essere due: un calcolo sbagliato del prezzo dei trattamenti, oppure una gestione poco oculata del budget. Ecco cosa fare per riprendere in mano il timone della tua attività.

Hai un’agenda piena di appuntamenti ma, nonostante questo, ti sei accorta che la tua attività non genera un profitto sufficiente per sopravvivere nel lungo periodo? Non sei la sola, purtroppo: si tratta della dura realtà di numerosi centri estetici.
Avere un’attività nell’ambito dell’estetica è, per molte estetiste, un sogno divenuto realtà, ma questo sogno può trasformarsi molto presto in un incubo se il lavoro della propria vita non riesce a fornire alla professionista il sostentamento necessario per vivere. Ecco, allora, che pianificare con accuratezza tutti gli aspetti del proprio business diventa un passaggio obbligato per non rischiare di perdere la bussola della propria attività.

Definisci i Prezzi Correttamente

Per garantirti il successo duraturo della tua attività, stabilire correttamente il prezzo dei tuoi trattamenti è fondamentale! La regola più diffusa è quella di calcolare 1 € al minuto, ma solo in pochi la applicano davvero. Naturalmente, molto dipende anche dalla regione in cui ha sede un centro: questa regola, infatti, non è applicabile ovunque. In ogni caso, per definire il prezzo dei tuoi trattamenti dovresti partire da una base minima di 0,50 € / minuto, ma per capire se questo prezzo si addice alle tue esigenze devi conoscere perfettamente quali sono i costi effettivi che devi sostenere per erogare un servizio.

Ricorda: i trattamenti sono e rimarranno sempre la ragione principale del tuo successo. Le tue clienti si fidano della tua esperienza e delle tue competenze, ed è per questo che decidono di affidarsi alle tue cure. Per acquisire questa esperienza - e, soprattutto, per mantenerla sempre aggiornata -, sono imprescindibili un’ottima formazione accademica e una formazione continua regolare. Anche questi fattori sono da considerare per stabilire l’adeguata remunerazione dei tuoi servizi.

Tuttavia, nonostante gli elevati investimenti in formazione continua e la grande esperienza acquisita negli anni, molte estetiste non calcolano comunque in modo appropriato il prezzo dei loro servizi. Secondo la mia esperienza, le ragioni principali sono due: la paura di perdere delle clienti in favore della concorrenza, oppure un errore nel calcolo del prezzo finale dei trattamenti. Il risultato? I servizi vengono venduti a un prezzo nettamente inferiore rispetto al loro reale valore. 

Calcolo dei Prezzi: un esempio

Ipotizzando un’agenda piena al 50%, possiamo considerare una media di 20 ore di trattamenti erogati in una settimana; ai fini dell’esempio, ipotizzeremo che il 60% di queste ore saranno dedicate ai trattamenti estetici ad elevato valore aggiunto, mentre il restante 40% andrà per i trattamenti di base.

Vendita di trattamenti estetici ad alto valore aggiunto
Ipotizzando che il 60% delle ore settimanali sia dedicato ai trattamenti estetici ad elevato valore aggiunto, abbiamo 12 ore di servizi. Calcolando un prezzo di 1 € / minuto, arriveremo a un totale di 60 € / ora per un incasso di 720 € alla settimana.

Vendita di trattamenti estetici di base
Ipotizzando che il restante 40% delle ore settimanali venga dedicato ai trattamenti di base, arriviamo a 8 ore di servizi. Calcolando un prezzo medio di 0,58 € / minuto, arriveremo a un incasso di 280 € alla settimana.

Vendite totali
La somma degli incassi per i trattamenti estetici erogati in una settimana ci restituisce un fatturato di 1.000 € alla settimana; a questi vanno aggiunti i ricavati provenienti della vendita di prodotti domiciliari, che possiamo stimare per circa 150 € alla settimana. In totale, quindi, il fatturato settimanale ammonta a 1.150 €.

Costo dei materiali per i trattamenti estetici
Per il consumo e l’utilizzo di materiali e attrezzature, possiamo ipotizzare un costo medio di 11,25 € / ora, che si traducono in 148 € di costi ogni settimana.

Costi per l’acquisto di prodotti da rivendita
Considerando una vendita di prodotti di 150 € alla settimana, acquistandoli con uno sconto del 40%, i costi per l’estetista saranno di 90 €. 

Cosa rimane:
Ipotizzando, dunque, un fatturato settimanale di 1.150 €, a cui vanno sottratti 238 € di spese e costi aggiuntivi, il profitto medio effettivo risulta di 912 € alla settimana. 

che almeno valga pena1

Dove Vanno Questi Soldi?

Come andrebbe utilizzato il profitto così generato?

  • Come pagamento personale, in modo da garantirsi uno stipendio e mettere da parte del denaro per il proprio fondo pensione e il pagamento delle tasse.
  • Come investimento per migliorare l’efficienza del lavoro in istituto (ad esempio in macchinari o allestimenti).
  • Per le spese vive, come il noleggio delle attrezzature, l’assicurazione, il telefono, le spese d’ufficio etc.
  • Per l’assunzione di personale qualificato che permetta di generare più profitto.

Inoltre, non va trascurato il peso delle imposte sul reddito, che dipendono da quanto è stato dichiarato nella dichiarazione dei redditi dell’anno precedente. Per non correre rischi, quindi, è bene mettere da parte una riserva di denaro adeguata. 

Mantenere uno Sguardo d’Insieme

Per ogni trattamento, quindi, è necessario fare un elenco dettagliato dei costi che devi sostenere per eseguirlo: avrai, così, il prezzo finale per il singolo trattamento, che ti permetterà di ottenere il profitto che desideri.
Non dimenticare, poi, di registrare con estrema precisione su un calendario o un’agenda i tuoi costi variabili (quelli, cioè, che non devi sostenere ogni mese): in questo modo, avrai sempre una panoramica generale di tutte le tue uscite.

Quando pianifichi il tuo budget, ricorda che potrebbero esserci delle spese straordinarie che esulano dalla gestione del centro, come i regali di Natale o di compleanno per le tue clienti oppure i costi eccezionali di una campagna marketing stagionale. È meglio mettere in conto queste eventualità già all’inizio dell’anno e inserirli fin da subito nel computo totale delle spese. 

Un Buon Lavoro non Basta

Tutta questa parte più amministrativa è di estrema importanza per il successo della tua attività. Lavorare con competenza e bravura, infatti, è fondamentale, ma non è sufficiente per far prosperare la tua impresa: devi anche avere ben chiaro quali sono le tue entrate, le tue uscite e il tuo budget totale. 
Non pianificare correttamente il tuo budget non giova né a te, né alle tue clienti e, anzi, nel peggiore dei casi potresti essere costretta a chiuder il tuo istituto per motivi economici.

 

Fabienne Pinger
Estetista e Wellness & Spa Manager, vanta un’esperienza internazionale nel settore dell’estetica e del benessere.


#BeautyForum, #BF_feb_mar21, #BF_life&work, #business


Newsletter Beauty Forum


zeroventi • Via Passalacqua 4 - 10122 Torino • p.i. 10222000019 • reg. imp. TO-1115102