fbpx
Guadagna su Pinterest!

Guadagna su Pinterest!

  • Beauty Forum

Nozioni base sui social media, parte 3 – Se gestisci con regolarità un blog o uno shop online, Pinterest è il posto giusto per te! In questa terza parte della serie sui social media, scoprirai come usare il motore di ricerca visivo per eccellenza per aumentare le visite al tuo sito web, la notorietà del tuo brand e, di conseguenza, le tue vendite.

La fama di Pinterest è in aumento in tutto il mondo! Una buona ragione per inserire questo social nel tuo marketing mix: con i suoi 442 milioni di utenti mondiali, infatti, negli Stati Uniti occupa già il terzo posto.
La sua crescita di 3 milioni di utenti ogni trimestre fa sì che sia solo una questione di tempo prima che raggiunga la top 5 anche qui da noi. I suoi 13 milioni di utenti attivi, comunque, lo rendono già ora un social estremamente rilevante.

guadagna su pinterest1

Cos’è Pinterest?

Proprio come Instagram, anche Pinterest è una piattaforma fortemente visiva. Il focus di questo social, però, non è sulla presentazione di sé o sulle interazioni tra utenti, ma è sulle ispirazioni e ha come obiettivo quello di traghettare gli utenti (i “pinterer”) verso il tuo sito web.
Il nome stesso di Pinterest è l’unione di “pin” (termine inglese che significa “spillo”, oppure “affiggere, appuntare”) e “interest” (che significa “interesse”).

A differenza dei classici canali social, su Pinterest non devi creare dei contenuti originali ma dei segnalibri (i “pin”, appunto) visivamente accattivanti e rilevanti rispetto a un determinato argomento. I pin, poi, devono essere collegati al tuo sito web, cosa che aumenterà il traffico sul tuo sito come nessun altro social è in grado di fare.

Un Pubblico Soprattutto Femminile

Pinterest, fondamentalmente, è un’enorme raccolta di link visivi presentata all’utente come un album fotografico diviso per argomenti. Il luogo ideale per mettere sotto i riflettori i contenuti del tuo sito web (come prodotti, offerte oppure gli articoli del tuo blog)! Su Pinterest, infatti, si può trovare praticamente qualunque argomento, ma beauty, wellness e lifestyle sono nettamente in pole position.
Questo, probabilmente, si deve al fatto che la piattaforma viene consultata per il 70% da donne, soprattutto di età compresa tra i 24 e i 44 anni. Ancora una volta, il segmento più attivo di utenti è rappresentato dalle mamme.

Ispira gli Utenti

Dal punto di vista dell’utente, Pinterest funziona come se fosse un motore di ricerca per immagini: vanno inserite delle parole chiave per cercare idee e ispirazioni su determinati argomenti; i risultati della ricerca, poi, vengono presentati come se fossero all’interno di un album fotografico. Se l’utente vede dei contenuti (“pin”) che trova interessanti, li può salvare aggiungendoli (“pinnandoli”) alla sua raccolta personale.
Gli utenti creano, così, delle raccolte di pin che vengono salvati in liste suddivise per argomenti (le “bacheche”). 

In qualità di creatrice di contenuti, il tuo compito è quello di progettare dei pin che siano rilevanti rispetto a un argomento per fare in modo che vengano repinnati più volte possibili: questo perché la tua copertura aumenta tutte le volte che il tuo pin viene inserito nella bacheca di un utente. Far parte delle più intime decisioni (di acquisto) delle tue potenziali clienti diventa, così, sempre più a portata di mano.

Diventa un Pinner!

Dopo aver creato un profilo aziendale, crea delle bacheche (chiamate anche “board”) specifiche per ogni argomento che vuoi trattare e assegna loro un nome. In questo caso, la regola è: più il nome è preciso e di nicchia, meglio è! Le bacheche sono il cuore pulsante del tuo profilo e sono il luogo in cui inserire, d’ora in avanti, i tuoi pin.

“Pinna” regolarmente dai cinque ai dieci contenuti al giorno. Puoi anche re-pinnare i contenuti di altri utenti, perché anche un re-pin è, di per sé, un pin. Ogni tre contenuti tuoi, pinnane altri tre di altri utenti e ti ritroverai subito con 6 nuovi pin nella tua bacheca.

Cos’è, però, un “Pin”?

Ogni pin è costituito da un’immagine, un titolo, il link a un sito e una descrizione; la parte più importante del pin, però, è naturalmente l’immagine. Quando progetti i tuoi pin, scegli un link di approdo sul tuo sito web e dai al contenuto un titolo conciso; usa, inoltre, un’immagine di alta qualità e assicurati che sia significativa e pertinente all’argomento di cui stai parlando - un fattore importante che determina l’attenzione che riceveranno i tuoi pin.

Oltre a quelli standard, puoi scegliere tra vari tipi di contenuti: quelli video, ad esempio, hanno una copertura più elevata, mentre quelli di tipo “story” riprendono la tendenza molto diffusa sugli altri social di raccontare delle brevi storie; quelli “carosello”, invece, sono la scelta migliore se vuoi far vedere più immagini in uno stesso pin, ad esempio per mostrare un prodotto da più punti di vista. Ci sono, poi, i pin “Shop the look”, perfetti per indirizzare gli utenti direttamente all’acquisto dei tuoi prodotti.

Come Farti Trovare

Come immagini per i tuoi pin puoi spaziare dalle fotografie alle iconografiche, dalle grafiche “le cose da fare per” alle classifiche etc.; per dare maggiore impatto ai tuoi contenuti, puoi aggiungervi un breve testo in sovrimpressione.
La descrizione dei pin diventa visibile solo dopo avervi cliccato sopra e dipende dal fatto che questo sia presente sulla bacheca di un utente. Spiega i tuoi contenuti con frasi brevi e semplici e fai in modo che il loro valore aggiunto sia immediatamente riconoscibile. Per aumentare l’engagement dei tuoi pin, poi, non dimenticare di aggiungere delle chiare call to action, come un pulsante “Registrati ora”. Concludi, infine, aggiungendo da due a cinque hashtag al termine del testo.

Non dimenticare di includere delle parole chiave nel titolo e nella descrizione dei pin! Queste, infatti, sono fondamentali per fare in modo che i tuoi contenuti vengano trovati dagli utenti (proprio come su Google). Concediti del tempo per fare delle ricerche approfondite sulle parole chiave migliori per te!

Pubblicità Economica

Su Pinterest puoi ottenere un’ottima copertura con gli annunci a pagamento: sono il mix perfetto tra le sponsorizzazioni di Facebook e quelle di Google, perché puoi “giocare” con i tuoi annunci in base agli interessi, ai gruppi target e alle parole chiave. I prezzi, poi, sono ancora moderati, attestandosi tra i cinque e i dieci centesimi a clic. Prima di buttarti nella sponsorizzazione, però, fai dei test utilizzando dei pin funzionanti e investendo un budget ridotto; cerca anche di acquisire più familiarità possibile con la copertura organica dei tuoi pin.

Molte Buone Ragioni

Come puoi vedere, Pinterest non ha niente da invidiare ai colossi del social media marketing come Facebook e Instagram. I suoi vantaggi sono evidenti:

  • puoi aumentare il traffico verso il tuo sito web; 
  • puoi migliorare la tua visibilità online;
  • puoi migliorare il tuo posizionamento sui motori di ricerca;
  • puoi aumentare il numero delle tue vendite.

I tuoi contenuti, poi, possono godere di una vita online molto più lunga, proprio perché il focus è sulla ricerca di parole chiave - cosa che non succede, invece, sugli altri social, dove la visualizzazione in ordine cronologico fa in modo che i contenuti vengano dimenticati in meno di un giorno. Al contrario, i tuoi pin su Pinterest possono girare per diverse settimane e, in alcuni casi, perfino dei mesi.
Grazie alle sponsorizzazioni economiche, Pinterest sta diventando sempre più popolare tra i brand e le aziende. È il momento perfetto per iniziare! Metti i tuoi contenuti migliori sotto i riflettori e approfitta del crescente successo di questo social!

PRO-TIP

Fai lavorare Pinterest per te anche fuori dal social! Rendi il tuo sito “Pinterest-friendly” inserendo delle immagini ottimizzate per la piattaforma e aggiungendovi il pulsante “Pin it”. In questo modo, il contenuto del tuo sito potrà essere “pinnato” direttamente su Pinterest. Assicurati, però, di rispettare sempre il GDPR!

 

Hedda Stroh
Consulente, supporta le piccole e medie imprese nella costruzione di un’immagine autentica online e sui social media. Oltre alla consulenza e al supporto individuale, organizza numerosi workshop.


#BeautyForum, #BF_life&work, #socialmedia, #BF_lug_ago_21


Newsletter Beauty Forum


zeroventi • Via Passalacqua 4 - 10122 Torino • p.i. 10222000019 • reg. imp. TO-1115102