fbpx
Forse i successi più importanti sono quelli che otteniamo quando smettiamo di focalizzarci su ciò che ci si aspetta da noi

Oltre Ogni Aspettativa

  • Beauty Forum

Forse i successi più importanti sono quelli che otteniamo quando smettiamo di focalizzarci su ciò che ci si aspetta da noi.

Mentre leggete, il ruolo di Katharine Graham potrebbe aver già fruttato a Meryl Streep l’ennesimo Oscar – e chi ha visto “The Post” non ne sarebbe sorpreso: lei e Tom Hanks, altro collezionista seriale di statuette, ci regalano una doppia performance da pelle d’oca, prestando il volto rispettivamente alla storica proprietaria del Washington Post e al suo caporedattore Ben Bradlee. Nel giugno del 1971, i due si trovano di fronte a un bivio: pubblicare documenti segreti relativi alla guerra in Vietnam, i cosiddetti Pentagon Papers, nonostante la Casa Bianca abbia già interdetto il New York Times dal farlo; oppure tacere, salvaguardando così il rapporto (già teso) con la presidenza degli Stati Uniti. Il Post sceglie la via più coraggiosa: i documenti vengono pubblicati, provocando ondate di sdegno in tutto il mondo e mettendo in grave crisi la presidenza Nixon. La vicenda viene ricordata, soprattutto, per aver dato un nuovo significato e una nuova dignità al concetto di “diritto di cronaca”.

Ancora oggi l’eredità di Katharine Graham, prima donna a guidare un giornale di tale rilievo in America, è legata principalmente a questi eventi. Quello che il film riesce a mettere bene in luce, però, è un altro aspetto: Katharine Graham non doveva essere lì. Il Post era il giornale di suo padre, che decise di cederne la gestione non alla figlia, ma al genero. Come lei stessa ammise anni dopo, all’epoca non ci vide nulla di strano. Al suicidio del marito, però, il testimone passa nelle sue mani: la Graham si trova a dover rilanciare una testata in evidenti difficoltà economiche e ce la fa - alla grande, aggiungerei - perché ha tutte le carte in regola per riuscirci. Anche se non lo sa, anche se nessuno glielo ha mai detto.

Neanche Ester Ledecká sapeva di essere così brava a sciare. Sbarcata a Pyeongchang con la nazionale ceca per le Olimpiadi Invernali, poco più di un mese fa, puntava tutto sullo snowboard, la sua specialità. Poi ha gareggiato nel Super-G femminile - con un paio di sci prestati da un’altra atleta - e ha vinto l’oro tra l’incredulità generale, battendo le super favorite.

Viene quasi da pensare che i successi più importanti siano quelli che otteniamo quando smettiamo di focalizzarci su ciò che ci si aspetta da noi.

 

Valeria Federighi

 

 

#BeautyForum, #inogninumero, #appunto, #lifestyle, #BF_apr18


Newsletter Beauty Forum


zeroventi • Via Passalacqua 4 - 10122 Torino • p.i. 10222000019 • reg. imp. TO-1115102