fbpx
Make up viso: i segreti dello strobing

Tocchi di luce

  • Beauty Forum

STROBING - È la tecnica del momento, tanto da aver quasi spodestato il più noto contouring. La sua forza sta nella capacità di valorizzare i naturali punti luce del viso. I segreti per un buon risultato? Scegliere l'illuminante guisto e sfumarlo a dovere. 

È la tecnica del momento, tanto da aver quasi spodestato il più noto contouring: stiamo parlando dello strobing, una tecnica di make up il cui punto di forza è la capacità di valorizzare i naturali punti luce del viso. I segreti per un buon risultato, però, sono sempre gli stessi: scegliere l'illuminante guisto e, soprattutto, sfumarlo a dovere.

Cos'è lo Strobing?

Il termine “strobing” si ricollega allo “stroboscopio”, il flash che illumina la pista nella maggior parte delle discoteche. Nel make up, invece, con questo termine si identifica una tecnica che mette in evidenza alcuni punti del viso (ma non solo) usando pigmenti e prodotti riflettenti liquidi o in polvere. Se eseguita in modo preciso, questa tecnica permette di far risaltare alcune parti precise del viso. Per un effetto naturale e non artificioso, è importante che i punti di luce siano solo leggermente più chiari rispetto al colore naturale della pelle.

 

tocchi luce 1STEP 1
Prepara la pelle della tua cliente con uno strato di crema idratante e crea la base per il make up stendendo un fondotinta adatto al suo incarnato. Correggi poi le imperfezioni dell’area inferiore del contorno occhi applicando un correttore più chiaro di almeno una o due tonalità rispetto alla carnagione della cliente. Se necessario, fissalo con uno strato molto leggero di cipria, ma attenzione a non usarne troppa : potresti seccare la pelle o creare un involontario effetto matte.

 

tocchi luce 2STEP 2
Passa ora al make up occhi, applicando il colore che tu e la tua cliente avrete concordato in precedenza - in questo caso: un ombretto di colore rosso scuro. Sfuma l’ombretto fino a ottenere l’effetto desiderato, poi applica un rossetto - un colore albicocca chiaro, in questo caso - e un blush adeguato.

 

tocchi luce 3STEP 3
È arrivato il momento di usare l’illuminante (o “highlighter”): applicalo sulle aree del viso che sono naturalmente colpite dalla luce, e che trovi evidenziate nell’immagine qui sopra. Non applicare mai l’illuminante (o un altro prodotto schiarente) sull’intero viso o su aree molto estese: ne risulterebbe un incarnato lucido e dall’aspetto oleoso.

 

tocchi luce 4STEP 4
Utilizza un illuminante liquido o in crema: potrai stenderlo molto facilmente e altrettanto facilmente riuscirai a sfumarlo usando una spugnetta leggermente inumidita o la punta delle dita. Attenzione, però, a non lasciare righe visibili: le aree più chiare devono fondersi in modo armonioso con il resto del fondotinta.

 

tocchi luce 5 STEP 5
Per rendere l’effetto strobing ancora più intenso, applica uno strato di illuminante in polvere sui punti contrassegnati nell’immagine dello step 3.

 

tocchi luce 6 STEP 6
Vaporizza ora uno spray idratante sull'intero viso della cliente: oltre a idratare a fondo la pelle, armonizzerai al meglio le parti schiarite con il resto del make up.

 

tocchi luce 7 STEP 7
Tocco finale: enfatizza ulteriormente con l'illuminante l'angolo interno dell'occhio e l'area sottostante l'angolo esterno della sopracciglia. Ora il make up è completo!

 

Strobing: le tre regole d'oro

  1. Il prodotto illuminante deve essere applicato solo sulle parti del viso che sono naturalmente colpite dalla luce, ovvero: la parte alta degli zigomi, il dorso e la punta del naso, l'area sottostante l'angolo esterno delle sopracciglia, gli angoli interni degli occhi, la zona della fornte compresa fra le sopracciglia, la parte superiore della punta del mento e la parte superiore della curva del labbro.

  2. Se la cliente ha una pelle particolarmente oleosa, sulla fronte e sul mento sostituisci l'illuminante liquido con uno in polvere.

  3. L'illuminante deve essere adatto all'incarnato naturale della cliente e non deve lasciare nessun effetto bianco o "congelato".

Per aiutarti a scegliere:

  • Se la cliente ha la carnagione chiara, illuminala con una tonalità champagne.
  • Se ha la carnagione da chiara a media, scegli una tonalità champagne con una punta di rosa.
  • Se ha la carnagione olivastra, opta per una tonalità dorata.
  • Se ha la carangione scura, usa una tonalità terracotta.

 

Christine Eleven
Hairstylist e Make Up Artist qualificata, è diplomata in Economia Aziendale e lavora come Make Up Artist freelance nel mondo Beauty e Fashion.

 

 

#BeautyForum, #BF_style, #makeup, #BF_nov17, #stepbystep_makeup


Newsletter Beauty Forum


zeroventi • Via Passalacqua 4 - 10122 Torino • p.i. 10222000019 • reg. imp. TO-1115102