fbpx
Da anni i professionisti e le aziende del settore richiedono a gran voce una revisione dell'iter formativo e la presentazione di un percorso di studio nuovo.

Formazione in Estetica

  • Beauty Forum

Da anni i professionisti e le aziende del settore richiedono a gran voce una revisione dell'iter formativo e la presentazione di un percorso di studio nuovo, in grado di colmare le lacune e di contrastare la diffusione dell'abusivismo.

Ventinove anni fa veniva riconosciuta ufficialmente la professione dell’estetista e veniva definito anche il percorso di studi necessario per operare nei settori della Bellezza e del Benessere. Un iter formativo a due livelli, a seconda del grado di specializzazione desiderato:
- estetista qualificato: può lavorare come dipendente, deve seguire un corso regionale di qualificazione della durata di due anni che termina con il superamento di un esame scritto e orale;
- estetista specializzato: ha la possibilità di aprire un’attività in proprio, deve seguire un anno di corso successivo al biennio nella scuola regionale e superare un esame teorico e pratico.

In questi ventinove anni sono cambiate molte cose, forse troppe. Le tecnologie hanno trasformato il mondo del lavoro, le distanze si sono avvicinate, le aspettative e i bisogni dei consumatori si sono evoluti e anche le competenze richieste ai professionisti sono mutate. Si sono sviluppate migliaia di imprese di estetica e i clienti hanno iniziato a richiedere - anzi a pretendere - un livello di professionalità diverso, in linea con l’espansione del mercato e con la diffusione di tecnologie sempre più sofisticate.

Chi è l’estetista oggi? Quali sono le nuove competenze richieste? Sono sufficienti tre anni di studio per acquisire le conoscenze e le abilità necessarie per lavorare sul corpo umano, tutelare la salute della clientela, utilizzare materiali sterili, monouso e manovrare apparecchiature complesse? Per non parlare poi dei risvolti psicologici di questa professione, sempre più orientata alla consulenza e al consiglio nei confronti di un consumatore che pretende soluzioni rapide a problemi non sempre facili da risolvere.

Da anni i professionisti e le aziende del settore richiedono a gran voce una revisione dell’iter formativo e la presentazione di un percorso di studio nuovo, in grado di colmare le lacune e di contrastare la diffusione dell’abusivismo. Nonostante ciò, sembra che le autorità non possano - o non vogliano - fare nulla, visto e considerato che tutte le proposte avanzate sono naufragate in alto mare.

Tutta la filiera Beauty&Wellness deve unire le forze e iniziare a ragionare seriamente sul tema della formazione in estetica, cercando di fare qualcosa di concreto, a partire dalla firma della petizione “Cambiamo la legge 1/90, riformiamo la formazione dell’estetista”, che potete sottoscrivere attraverso il QR code qui a fianco. Un piccolo passo per avviare un grande cambiamento.

 

→ Firma anche tu la petizione per cambiare la legge 1/90 e attualizzare l'iter formativo dell'estetista: http://bit.ly/cambiamo-la-legge-1-90

 

Andrea Bovero
Presidente CIDESCO Italia
General Manager LIFEXCELLENCE

 

 

#BeautyForum, #inogninumero, #opinione, #BF_mag_giu19


Newsletter Beauty Forum


zeroventi • Via Passalacqua 4 - 10122 Torino • p.i. 10222000019 • reg. imp. TO-1115102