fbpx
Le straordinarie proprietà delle alghe in ambito cosmetico

I tesori del mare

  • Beauty Forum

NUOVE SCOPERTE - Sono ricche di minerali, vitamine, proteine, lipidi e microelementi: stiamo parlando delle aghe. Ecco come agiscono sulla pelle e quali sono le nuove scoperte nell'ambito del loro utilizzo.

Chiamiamo la Terra “Pianeta Blu” non a caso: circa il 70% della superficie terrestre, infatti, è ricoperta di acqua. Si stima che per il mare “scorrazzino” circa 250.000 forme di vita diverse anche se, di queste, ne conosciamo a malapena il 5%. Eppure, ogni giorno i ricercatori scoprono nuove strutture biologiche altamente complesse che vale la pena studiare a fondo.
Da molto tempo, ormai, gli oceani e ciò che contengono sono considerati alleati fondamentali per la salute e la bellezza: la spiaggia e il mare, ad esempio, rappresentano per molti di noi dei luoghi di terapeutico relax. Gli effetti positivi e benefici che il mare ha sulla salute sono ampiamente sfruttati nell’ambito della cosiddetta talassoterapia, un trend sempre più popolare nei centri Wellness. Nell’ambito dell’estetica, invece, da molto tempo ormai si conoscono le particolari proprietà delle alghe e i loro effetti positivi sul corpo e sulla pelle.

Preziosi inquilini del mare

La quantità di principi attivi utili alla nostra salute contenuta nelle alghe è pressoché leggendaria. Questi utili inquilini del mare, infatti, contengono alte concentrazioni di minerali, vitamine, proteine, lipidi e microelementi, tutte sostanze estremamente preziose per la pelle. Le alghe hanno un effetto calmante, favoriscono il rinnovamento cellulare e idratano la cute in modo intenso; inoltre, il loro impiego in cosmetica dà giovamento a qualunque tipo di pelle, indipendentemente dal fototipo.
Delle più diverse dimensioni, grandezze e colori, le alghe crescono e “colonizzano” con facilità qualunque area di mare. Per svilupparsi e moltiplicarsi hanno bisogno di sostanze nutritive che ricavano direttamente dall’acqua che le circonda; non c’è dunque da meravigliarsi che nelle alghe marine sia contenuta l’intera ricchezza delle sostanze nutritive degli oceani. Inoltre, dal momento che gli organismi marini devono difendersi da soli e in continuazione dalle minacce del mare, sviluppano al loro interno sostanze altamente concentrate. Essendo idrosolubili per natura, i principi attivi estratti riescono a penetrare molto rapidamente nelle cellule cutanee e, una volta giunti a destinazione, ad agire con grande efficacia.

Il triangolo della bellezza

I tipici tratti di un viso giovanile si possono racchiudere in quello che alcuni chiamano il “triangolo della bellezza”: un triangolo ipotetico tracciato sul viso, la cui punta è rivolta verso il basso. Il vertice più basso coincide con il mento, mentre la parte alta è rappresentata da una linea che collega l’attaccatura dei capelli da una tempia all’altra. Oltre all’assenza di rughe e linee d’espressione, in quest’area i tratti “di bellezza” che saltano particolarmente all’occhio sono:

  • zigomi alti e ben definiti;
  • contorni del viso sodi;
  • area della mascella bene in evidenza.

Con l’avanzare dell’età, tuttavia, la forza di gravità ha la meglio, le rughe diventano più profonde e i tratti perdono la loro definizione. La perdita di elasticità fa scivolare verso il basso la pelle sulla fronte e nella zona delle sopracciglia. Anche il contorno labbra e le linee del mento iniziano a mostrare i primi segni di stanchezza. Il triangolo della bellezza, ora, appare rovesciato: la punta è in mezzo agli occhi e la linea che prima correva da un punto all’altro del viso ora si trova all'altezza del mento.

L'estratto di Wakame contenuto nell'omonima alga può portare a un visibile appiattimento della profondità delle rughe.

Un aiuto dal mare

L’alga bruna Undaria pinnatifida, meglio conosciuta come alga Wakame, appartiene alla famiglia delle Laminariales. Cresce principalmente in acque correnti rapide e profonde, le quali non risentono più dell’influsso dei cambiamenti tra bassa e alta marea. Originarie del Giappone, oggi si possono trovare abitualmente anche sulle coste della Bretagna. Per il suo gusto particolare l’alga Wakame è, insieme all’alga Nori, tra le verdure marine più amate. Molto più che tra i fornelli, però, quest’alga si rivela una risorsa interessante in ambito estetico perché, oltre a minerali importanti e ad amminoacidi essenziali, contiene il cosiddetto “estratto di Wakame”, che migliora la sintesi strutturale della matrice extracellulare e può portare a un visibile appianamento della profondità delle rughe.
Dai gametofiti - gli organi riproduttivi dell’alga Wakame - si può ricavare un altro interessante estratto, che ha un’influenza diretta sulla produzione energetica delle cellule: grazie a questo estratto, le cellule riescono a immagazzinare energia fresca e possono portare a termine i loro compiti in maniera ancora più efficiente. Anche i processi di rigenerazione all’interno delle cellule vengono influenzati positivamente dagli estratti dei gametofiti, facendo apparire la pelle più fresca e armonica.
Elementi preziosi contenuti, invece, nelle microalghe verdi sono gli esopolisaccaridi (EPS). Si tratta di particelle di zucchero che vengono rilasciate dalle alghe e che le “avvolgono” come se fossero una nuvola. Questa “nuvola” di zucchero rafforza l’alga e la protegge dalla perdita di idratazione e di sostanze nutritive. Nella pelle, questi esopolisaccaridi costruiscono un reticolo 3D molto forte, che contribuisce a rimpolpare e a sollevare i lineamenti.

La mietitura in mare 2.0

L’ecosistema marino è molto fragile. Con questa consapevolezza ecologica bene a mente, i ricercatori francesi hanno ideato dei metodi di coltivazione delle alghe in grado di garantire la rigorosa protezione di questo fragile ecosistema: è da queste controllatissime colture che derivano gli estratti di alghe puri e naturali che stanno alla base della cosiddetta “Biotecnologia blu”. Nei laboratori bretoni si coltivano in enormi serbatoi e nelle migliori condizioni di vita alghe da cui si estraggono spore altamente potenti. Grazie a questa “mietitura in mare 2.0”, le alghe dispiegano tutto il loro potenziale: sono in purezza, standardizzate, controllate, e indipendenti dai vari influssi ambientali.

Biotecnologia blu

Questa branca della ricerca oceanografica, relativamente giovane, si dedica non solo allo studio, ma anche alla protezione del mare. Con passione e convinzione, in questo settore si escogitano e si applicano tecniche di esplorazione della biodiversità marina completamente nuove, che vedono l’impiego di numerosi metodi innovativi - anche se spesso più “faticosi” - per ottenere dal mare principi attivi e sostanze utili senza comprometterne ulteriormente la flora e la fauna già messe a dura prova dall’inquinamento e dal surriscaldamento globale. I prodotti della Biotecnologia Blu, sia per quanto riguarda il settore farmacologico sia per quello cosmetico, derivano dalla cosiddetta Blue Evolution: sostanze create in laboratorio, ottimizzate, ecosostenibili e con un elevatissimo grado di purezza.

Alghe hi-tech

I biologi marini e i chimici estetici lavorano fianco a fianco con lo scopo di raggiungere una simbiosi perfetta tra equilibrio marino ed estetica hi-tech. All’interno dei laboratori, gli sviluppatori estetici utilizzano dei procedimenti controllati per estrarre da coltivazioni marine uniche nel loro genere preziosi principi attivi, ingredienti puri e altamente efficaci in grado di ringiovanire la pelle. Al contrario della raccolta diretta delle alghe in mare, le alghe “hi-tech” che nascono da questo processo convincono tutti quanti: sono un vantaggio sotto ogni punto di vista e, soprattutto, non comportano interferenze nell’ecosistema marino. È degno di nota anche l’effetto che queste alghe “potenziate” hanno sulla pelle, un’azione mirata e altamente performante: la rinnovano, la rimpolpano e la riportano al suo naturale stato di elasticità.

 

Angelika Pudellek
Estetista, ha diretto per dieci anni un istituto prima di diventare Responsabile della Comunicazione Aziendale di Dr. Grandel.

 

 

#BF_beauty&care, #BeautyForum, #cosmesinaturale, #principiattivi, #BF_mag_giu17


Newsletter Beauty Forum


zeroventi • Via Passalacqua 4 - 10122 Torino • p.i. 10222000019 • reg. imp. TO-1115102