fbpx
Likes do pay bills, se vengono dalle persone in target per noi

Come valutare i like

"Likes do not pay the bills. Sales do." è la prima certezza del social marketing. Ma cosa significa che i like non pagano i conti, le vendite lo fanno? Qualcuno ha inteso questa frase come la negazione dell'importanza dei social nella comunicazione, attribuendola magari a qualche cariatide del marketing avversa alla modernizzazione, oppure come una testimonianza della superiorità delle vendite sulle azioni social. Ma il senso non è questo.

Il primo significato è legato alla smania di accumulare like sulle pagine aziendali, come se questo fosse motivo di prestigio. L'obbiettivo dovrebbe essere: il più alto numero di follower possibile tra le persone a target con la propria attività. Avere tanti follower non interessati a quello che facciamo è decisamente inutile. Avere innumerevoli like di persone non a target rende anche difficile la valutazione delle nostre azioni di comunicazione.

Il secondo significato è di non misurare il successo di un post con il numero di like che raccoglie. Quando questo è l’unico parametro che si utilizza, si rischia di non perseguire gli obbiettivi reali a favore del numero di like fini a se stessi.

Io normalmente non faccio uso dei social a livello personale. In quesi giorni di isolamento però ho iniziato a scrivere qualche post, quello che ha riscosso maggiore successo è stato la foto del mio cane. In questo caso non ho alcuna strategia, ma se così non fosse, in che modo la foto di Sesamo avrebbe potuto portare dei vantaggi ai miei obbiettivi, e cosa avrei comunicato? Se mi facessi prendere dalla smania dei like, inizierei a postare foto di gatti che non ho, bambini necessariamente non miei ecc. ma alla fine descriverei la persona che non sono.

Questo è solo un paradosso per spiegare come i like non hanno un valore in sé: lo hanno solo se quello che stiamo comunicando è in linea con i nostri obbiettivi e i nostri valori, e se le persone a cui lo comunichiamo sono il nostro target. Anche se potrebbe sembrare ovvio, osservando i social mi sembra che non sia così scontato.

Alle volte ho l'impressione che la fame di like porti a sottovalutare l'importanza strategica della definizione del target. Definire con precisione le persone interessanti per il nostro business, parlare ai loro bisogni e con la loro lingua è la base della comunicazione. Tutti gli altri utenti possono avere valore per il nostro profilo personale, ma sono completamente inutili e fuorvianti ai fini dei nostri obbiettivi professionali.

Loris Sparti


Newsletter Beauty Forum


zeroventi • Via Passalacqua 4 - 10122 Torino • p.i. 10222000019 • reg. imp. TO-1115102