fbpx

Comunica con Beauty Forum

Difendersi dalla glicazione

Cattive abitudini che invecchiano

Possiamo incolpare il nostro patrimonio genetico della rapidità dell’invecchiamento solo per il 20-30% circa; il restante 70-80% dipende solamente da noi e dalle nostre cattive abitudini. Consumare troppi zuccheri è una di queste cattive abitudini.

Se consumiamo eccessive dosi di zucchero, le sue molecole inizieranno ad attaccarsi alle fibre di collagene ed elastina della pelle, che si incolleranno le une alle altre rendendo i tessuti estremamente rigidi e anelastici. La possibilità di liberare le fibre di collagene ed elastina dalla "morsa" dello zucchero dipende, quindi, dalle nostre abitudini alimentari.

Se gli zuccheri rimangono alti per un periodo di tempo molto lungo, i legami proteina-zucchero diventeranno stabili e, di conseguenza, irreversibili: ciò significa che il processo non potrà più essere invertito dall’organismo. Quelli che erano solamente dei prodotti “precoci” della glicazione si trasformeranno nei cosiddetti prodotti “finali” della glicazione, chiamati con l’acronimo “AGE” (“Advanced Glycation End products”). Gli AGE danneggiano in modo permanente non solo i fasci di collagene ed elastina nella pelle, ma anche le cellule e i tessuti di tutto il resto dell’organismo. Il risultato è che senza accorgercene, oltre a non alimentarci nel modo corretto (cosa che provoca numerosi altri scompensi), iniziamo a sviluppare molte più rughe e ad avere una pelle che mostra più anni di quanti non ne abbiamo realmente.

Si può invertire questo processo? Sì, ma è molto difficile e i ricercatori stanno ancora studiando dei metodi davvero efficaci. Possiamo, però, prevenrilo riducendo il consumo di zuccheri semplici e di carboidrati facilmente digeribili, lasciando passare abbastanza tempo tra un pasto e l'altro (in modo da permettere al livello degli zuccheri di abbassarsi correttamente) e, in generale, seguendo uno stile di vita più sano.

 

Quanto velocemente invecchia, la pelle, se il livello di zuccheri nel sangue è elevato o se vengono consumate grandi dosi di carboidrati? È possibile rendersene conto anche nella realtà? Ebbene, si può! Leggi i risultati dello studio di Diana Von Heemst e il suo team della Leiden University, in Olanda!


Newsletter Beauty Forum


zeroventi • Via Passalacqua 4 - 10122 Torino • p.i. 10222000019 • reg. imp. TO-1115102