fbpx
Trattare la pelle scottata in istituto

La pelle scottata in istituto

Cliente scottata in istituto? Non mandarla via: prenditi cura di lei e della sua pelle! Per ridurre gli effetti di una scottatura solare, infatti, puoi fare ricorso a sostanze rinfrescanti e combinarle con prodotti idratanti senza dover acquistare altri prodotti o apparecchiature apposta per l'occasione. Devi seguire una sola regola: non sfregare la sua pelle fino a quando il rossore non sarà passato!

Per la pelle arrossata e scottata della tua cliente, scegli principi attivi rinfrescanti come:

  • Aloe vera che, impiegata in moltissimi trattamenti estetici, lenisce le infiammazioni, aiuta la guarigione delle ferite e stimola anche le difese immunitarie.

  • Pantenolo/Pro-vitamina B5, che aumenta aumenta la capacità della pelle di trattenere l'idratazione, ne migliora l'elasticità e ne favorisce il rinnovamento cellulare; aiuta, inoltre, ad alleviare la sensazione di bruciore, calmare le infiammazioni e favorire la guarigione delle ferite.

  • Alghe, le cui proprietà rigeneranti sono state scoperte dall'industria cosmetica ormai da molto tempo, sono inserite nelle formulazioni di diversi prodotti. Particolarmente rinfrescanti e rigeneranti sono le maschere a base di alginato.

  • Acido ialuronico a basso peso molecolare, che penetra velocemente nella pelle e porta con sé in profondità una dose importante di idratazione; quello ad alto peso molecolare, invece, si adagia sulla pelle come una pellicola, aiuta a ridurre le piccole rughe e protegge dalla perdita di acqua transepidermica.

  • Fibre di collagene, un “tessuto - non tessuto” che viene prodotto usando del collagene bovino nativo liofilizzato (non adatto, quindi, se la tua cliente è vegana). La maschera va ritagliata seguendo la forma del viso e imbevuta di acqua o di un altro preparato cosmetico liquido (come prodotti in fiala o sieri). Si liberano, così, le particelle di collagene dal tessuto, che danno alle sostanze semiochimiche messaggere presenti nella pelle il segnale per far partire la produzione di collagene e, con essa, la rigenerazione della pelle.

  • Ectoina,che aumenta la produzione e la distribuzione delle cosiddette “proteine da shock termico”, stimolando e accelerando la riparazione della pelle.

Per trattare i danni solari immediati, come scottature e arrossamenti (causati, cioè, soprattutto dai raggi UV-B), tieni a mente che tutti tipo di pelle, dopo l'esposizione solare, hanno molta "sete": qualunque principio attivo idratante, quindi, è il benvenuto. Predisponi un trattamento doposole a partire da questi step:

  1. Latte detergente + tonico.
  2. Peeling enzimatico oppure maschera detergente profonda (assolutamente niente scrub!).
  3. Fiala o concentrato di acido ialuronico (2 ml).
  4. In alternativa: gel di Aloe vera.
  5. Maschera in tessuto a base di collagene.
  6. Crema/Gel per il contorno occhi.
  7. Crema giorno idratante.

 

Puoi fare qualcosa anche per alleviare i danni cutanei causati dai raggi UV-A: quali principi attivi usare? Come impostare il trattamento? Scoprilo qui!

 


Newsletter Beauty Forum


zeroventi • Via Passalacqua 4 - 10122 Torino • p.i. 10222000019 • reg. imp. TO-1115102