fbpx
I radicali liberi peggiorano la cellulite!

I radicali liberi peggiorano la cellulite!

Tutti sappiamo che la cellulite è causata da un accumulo di liquidi nei tessuti, da un tessuto connettivo particolarmente lasso e debole e, come abbiamo visto, la presenza di contratture muscolari, che fanno ingrossare i muscoli impedendo al flusso ematico e linfatico di scorrere corretamente. Non possiamo dimenticare, però, che la cellulite è innanzitutto un processo infiammatorio che si accentua a causa dei radicali liberi, che contribuiscono al danneggiamento delle strutture cellulari e quindi al malfunzionamento delle stesse.

Questo perché, quando si formano i radicali liberi, vengono innescati dei processi di “Redox”, o ossidoriduzione, caratterizzate dal trasferimento di elettroni da un atomo ad altri atomi. Perché questo dovrebbe interessare la cellulite? Perché la presenza di un eccesso di sostanze ossidanti, come i radicali liberi, porta ad ulteriori reazioni di ossidazione per il normale ripristino dell’equilibrio chimico, che va poi ad inficiare i meccanismi biochimici del nostro corpo influendo negativamente sul metabolismo.

Parliamo quindi di metabolismo, che deve diventare il centro di un trattamento anti-cellulite che davvero miri a contrastare le influenze negativi dei processi di ossidoriduzione. Per un trattamento davvero efficace e funzionale, dunque, dovremo mettere in campo dei trattamenti antiossidanti, pensati appostiamente per adattarsi alle esigenze del corpo, allo scopo di riportare i tessuti ad un ottimale stato REDOX. Un esempio sono i fanghi autoriscaldanti che non generano iperemia e che possiedono un perfetto meccanismo energetico REDOX che arriva ad ogni nostra cellula.

 

Come dovrebbe svolgersi un trattamento corpo anti-cellulite che miri davvero a contrastare l’azione negativa dei radicali liberi? La risposta viene, ovviamente, dalla consulenza olistica: leggi qui i consigli di Elena Frigerio ed Eugenio Vuillermin.


Newsletter Beauty Forum


zeroventi • Via Passalacqua 4 - 10122 Torino • p.i. 10222000019 • reg. imp. TO-1115102