fbpx
Un make up per ogni sottotono

Un make up per ogni sottotono

Ad ogni cambio di stagione, tutte le aziende cosmetiche ci deliziano gli occhi con gli ultimi trend in fatto di prodotti, colori e abbinamenti. In questa miriade di tonalità, però, resta una domanda: a chi donano di più questi colori?

Per trovare la giusta combinazione per il make up tuo o della tua cliente, il punto di partenza è l’analisi del sottotono: a prescindere dal fototipo, infatti, gli strati più profondi della nostra pelle sono caratterizzati da una “temperatura cromatica” che determina in maniera impercettibile quali sono i colori che ci donano di più e quali, invece, ci spengono e non ci stanno bene addosso. Capire in modo preciso a quale sottotono sei davanti è il punto di partenza cruciale per creare un look dall’aspetto davvero radioso. Una volta individuato, però, abbinare fondotinta, blush, illuminante, ombretto e rossetto diventerà un gioco da ragazzi!

Determinare fin da subito il giusto sottotono della tua cliente ha anche un altro vantaggio: ti può tornare utile per la rivendita dei tuoi prodotti cosmetici.

Esistono 3 tipi di sottotono: quello caldo, quello freddo e quello neutro. Si possono individuare considerando queste 3 variabili:

  1. Qual è il colore delle vene alla luce naturale?
    Se guardando le vene dei polsi alla luce naturale ti sembrano viola o bluastre, allora sei di fronte a un sottotono freddo; se invece ti appaiono olivastre o verdastre, allora hai a che fare con un sottotono caldo. Potresti anche vedere entrambi i colori e, in questo caso, sei davanti a un sottotono neutro.

  2. Quali gioielli valorizzano meglio l’incarnato?
    Se sono i gioielli in argento, allora il sottotono della pelle è tendenzialmente freddo; se sono i gioielli in oro, invece, il sottotono è tendenzialmente caldo.

  3. Come reagisce la pelle al sole?
    Sebbene questa non sia una regola aurea, diciamo che se una pelle si abbronza velocemente e non è particolarmente sensibile al sole, allora l’incarnato è tendenzialmente caldo; quando, invece, la pelle si arrossa senza abbronzarsi mai veramente, tendenzialmente si ha a che fare con un sottotono freddo.

Chi ha un sottotono caldo viene valorizzato principalmente da colori con la stessa temperatura cromatica, così come chi ha un sottotono freddo risplende soprattutto se abbinato a nuance fredde. A questo fa eccezione la pelle con un sottotono neutro, a cui donano sia i colori caldi che i colori freddi.

 

Fermo restando che tutto è lecito se piace alla tua cliente, scopri i consigli del make up artist internazionale Thorsten Joffroy per abbinare correttamente il make up a una pelle chiara, media o medio/scura con qualunque sottotono!

 


Newsletter Beauty Forum


zeroventi • Via Passalacqua 4 - 10122 Torino • p.i. 10222000019 • reg. imp. TO-1115102